Registrazione

Ciclabile Val Pusteria: Sesto - Brunico

Profilo altimetrico

Pendenza media 1.2%, max 15% Dislivello salita 201m, discesa 674m, assoluto 473m

Caratteristiche

Distanza:40.26 km
Tipo:ciclabile
Fondo:misto
Adatto a bambini: No
Adatto a pattinatori: No
Durata (Km/h): 161 minuti
Da Sesto Pusteria, seguendo quella che in inverno è la pista di fondo (sterrato), si scende a San Candido collegandosi alla ciclabile della Drava che conduce a Lienz.

Qui si prosegue nella direzione opposta, verso Brunico (strada a bassissimo traffico).

La ciclabile prosegue poi arrivando a sfiorare Bressanone. Alcuni tratti sono sterrati per cui, sebbene la ciclabile non presenti particolari difficoltà, è adatta ai bambini solo se abituati a pedalare sullo sterrato e su qualche discesa un po' ripida.

Itinerario segnalato da più persone; ultima modifica il 31 agosto 10

Sono presenti 6 commenti legati a questo percorso.

Download

Commenti

  • Re: Ciclabile Val Pusteria
    Ho preso il treno da Brunico per San Candido, ho provato a risalire fino a Sesto, ma con una citybike la faccenda si faceva faticosa. Sono partito da San Candido e con calma, ho incominciato il mio percorso verso Brunico. Ci sono molti punti ristoro coperti e fontanelle. E' un bel percorso, lontano dal traffico e immersi nella natura. A Dobbiaco ho fatto una deviazione verso il lago di Dobbiaco, strada in leggera salita e non asfaltata.
    E' un percorso facile da percorrere verso Brunico, quasi tutto in discesa (anzi c'è ne una che si deve prestare attenzione, ho raggiunto i 54 kmh e c'è una curva secca molto pericolosa), e con pochi tratti in salita, soprattutto dalle parti di San Candido.
    66scorpione, 9 ottobre 14
  • Re: Ciclabile Val Pusteria
    29 settembre 2011. Gita in mtb. Da Trento a Rio (Rio di Pusteria, c'è chi va a Riu de Janeiru, ma basta accontentarsi ...) in auto. Prendo il treno alle 08,30. Ho biglietti Trenitalia, le obliteratrici Trenitalia non fungono, oblitero con una biro e via ... Alle 09,00 a Brunico il capotreno mi fa scendere perchè il treno non è abilitato per le bici (sull'orario, i treni NON abilitati sono contraddistinti da una biciclettina! Il mio è l'unico con la biciclettina: che sfiga!). Scendo, cappuccino e brioche, altro treno. Arrivo a Dobbiaco alle 10,06. In due ore a Brunico. Risalgo sino a Campo Tures (ore 13,00). In località Kematen ("Caminata" 1,5 km prima del paese), presso il Bikert-Gasthof-Pub-Ruftingeenter (http://www.brugghof.com) mangio un "arbeitmenu", un pranzo a prezzo fisso per i lavoratori della zona: niente tovaglia, da un pentolone ti puoi servire quanti canederli in brodo vuoi, poi c'è' tacchino al pomodoro, un bicchiere di minerale, uno di Lagrein ed un caffè. Tutto ad €11,00. Che ne dite? Io mi sono trovato bene. Tanto, visto l'andazzo dei tempi, prima o poi dobbiamo riabituarci a mangiare "come eravamo". Riparto alle 13.30 ed arrivo a Rio di Pusteria alle 16,00. In totale, compresi i giri vari nei diversi paesi, 100km.. Che dire della Val Pusteria? Bella, teoricamente in discesa, numerosi strappetti in salita, anche tosti, ma corti. E verso Campo Tures? I primi 5 km niente di speciale, una discreta periferia di Brunico, ma poi ... i profumi della terra contivata, cavalli, mucche, montagne, terra verde d'erba e marrone ove appena arata ... un paradiso, per soli 70 metri di dislivello in salita, dai provate anche voi! (I miei tempi scontano 25 soste per altrettante fotografie, e poi ho 67 anni per 80 kg di peso, cosa pretendete!?).
    Riccardo Lucatti, 29 settembre 11
  • Re: Ciclabile Val Pusteria
    io e un'amica (2 ragazze, 29 anni, non troppo allenate in bici) l'abbiamo fatta il 2 agosto 2010, partendo da dobbiaco fino a rio pusteria, una cinquantina di km.
    abbiamo preso a noleggio 2 bici a dobbiaco, vicino alla stazione fs (papin). segnalo che il tizio mi aveva inizialmente rifilato una bici con il cambio rotto (dietro era fermo sulla corona + piccola), fortuna che l'ho provata (e 2 gg dopo ha provato a rifilarla ad una ragazzina!) e allora me ne ha data "una di quelle buone". occhi aperti, quindi!
    da dobbiaco a brunico il paesaggio è davvero bello e le salite non sono troppo impegnative (non siamo mai scese). tra l'altro, si passa attraverso alcuni centri abitati caratteristici e davvero carini. ad un certo punto (a 12 km da brunico, non ricordo il paese), è possibile scegliere tra la via normale e l'itinerario panoramico, allungando la strada di 2 km (con salita iniziale). dei signori sulla sessantina (con mogli non proprio allenate) hanno fatto la via panoramica, quindi non dev'essere così impossibile.
    segnalo che la mia amica ha fatto la strada con una citybike e non ha avuto grosse difficoltà.
    a rio pusteria abbiamo preso il treno x tornare a dobbiaco (biglietto incluso nei € 20 di noleggio bici, abbiamo cmq dovuto pagare altri € 4 x restituire la bici a rio pusteria). segnalo che il controllore (inquadratissimo) a brunico non voleva far salire una decina di ciclisti + bici (a noleggio), che avevano regolarmente pagato il biglietto (sempre € 4), perchè a suo dire non c'era posto. il treno era semivuoto, quindi non capisco il motivo. sta di fatto che si sono messi a litigare, il treno è ripartito da brunico con 20 min di ritardo, ed alla fine le ultime fermate sono state soppresse (sistema tedesco x recuperare il ritardo, immagino!) e siamo dovuti scendere tutti un paio di fermate prima di dobbiaco. quindi, spt se prendete la bici a noleggio, consiglio di restituirla a rio pusteria e non portarvela dietro in treno, per evitare rogne.
    cmq: il tratto dobbiaco-brunico è davvero molto bello e x di + abbastanza facile; il tratto brunico-rio pusteria è meno bello come paesaggi e decisamente + duro. nel complesso, farla da dobbiaco a rio pusteria è una bella soddisfazione, se non siete allenati!
    controlu, 6 agosto 10
  • Re: Ciclabile Val Pusteria
    Questo itinerario l'ho percorso da S.Candido a Brunico (stupendo) più volte e al ritorno o all'andata è possibile caricare le bici anche private)sul treno. ciao Lamberto
    lamberto50, 7 maggio 10
  • Re: Ciclabile Val Pusteria
    ciao a tutti,
    vorrei sapere se sul treno della val pusteria è possibile caricare anche le bici proprie (in val venosta non era posssibile) o solo quelle dei noleggi

    ho contattato "in valle", ma vorrei conferma sicura e personale da chi ha eventualmente già provato
    grazie
    luca
    pezpez, 8 marzo 10
Scrivi commento | Regolamento