Pisa - Mare lungo il Canale dei Navicelli

Luoghi attraversati

  1. Inizio percorso (semaforo) (4 m slm, San Giuliano Terme)
  2. Canale dei Navicelli (1 m slm, San Giuliano Terme)
  3. I cantieri navali (San Giuliano Terme)
  4. L'aeroporto (Pisa)
  5. L'autostrada Genova-Livorno (4 m slm, Pisa)
  6. Piccolo maneggio di cavalli (3 m slm, Pisa)
  7. Breve interruzione della pista (Pisa)
  8. Ponte (1 m slm, Pisa)
  9. Si riprende la pista (1 m slm, Pisa)
  10. Camp Darby (10 m slm, Pisa)
  11. Ponte (Pisa)
  12. Fine percorso (Pisa)

Descrizione

Dico subito che l’itinerario che mi accingo a descrivere ha un grave difetto: termina in un punto nel quale è possibile solo tornare indietro sui propri passi.

Il percorso segue integralmente il Canale dei Navicelli, opera idraulica artificiale che collega direttamente il fiume Arno al mare.

Si parte dall’incrocio con semaforo posto sulla SS 1 Aurelia all’ingresso della città, nei pressi della azienda di lavorazione di materiali in vetro Saint Gobain.

Di qui si prosegue lungo la via Livornese e, percorsi circa 300 m, si incontra il ponte che oltrepassa il Canale.

Superato il ponte seguiamo la riva destra del corso d’acqua, poco dopo incontriamo una serie di cantieri navali situati sulla riva opposta (il canale è anche navigabile) e quindi passiamo attraverso campi coltivati per un buon tratto.

Consiglio di portare un binocolo: è possibile vedere garzette, aironi, falchi di palude e non è infrequente il passaggio del martin pescatore.

La pista termina momentaneamente al Km 7,3 di fronte alla base Nato americana di Camp Darby, che purtroppo sorge nel bel mezzo del parco naturale di Migliarino-San Rossore e preclude ai cittadini ogni accesso in questo punto della riserva.

Facciamo ora un breve tratto su strada asfaltata percorsa da auto seguendo verso sinistra la recinzione della base militare; dopo 1 km circa oltrepassiamo il ponte che ci conduce sulla riva sinistra del Canale e subito dopo alla nostra destra riprendiamo nuovamente la pista ciclabile.

Percorriamo ancora qualche km; la macchia mediterranea alla nostra sinistra si dirada e la base militare alla nostra destra termina lasciando nuovamente il posto al parco naturale che arriva fino al mare.

Siamo al km 15 circa; il mare è di fronte a noi a circa 500 metri; in questo punto, il Canale dei Navicelli si congiunge con il Canale Scolmatore, altra grande opera idraulica che bypassa l’Arno in caso di alluvioni all’altezza della città di Pontedera.

Il problema è che noi ora ci troviamo nella lingua di terra tra i due canali e non ci sono ponti che permettano di attraversarli: dobbiamo per forza tornare indietro per lo stesso tragitto!

Prendiamocela comoda, stendiamoci al sole e osserviamo la frenetica attività del porto di Livorno di fronte a noi in netto contrasto con la tranquilla pedalata fin qui fatta...

Itinerario segnalato da più persone; ultima modifica il 7 maggio 11
Itinerario commentato 9 volte

Caratteristiche

Tipo:ciclabile
Distanza:16.14 km
Durata (Km/h):65 minuti
Fondo:ghiaia
Adatto ai bambini: No
Adatto a pattinatori: Non votato

Dettagli

Pendenza media:0.1 %
Pendenza max:2 %
Densità tracciato1.4 punti/km
Dislivello (quota max-min):10 m
Dislivello salita:17 m
Dislivello discesa:21 m
Difficoltà:facile

Download / Roadbook / Profilo altimetrico

Importa nel tuo navigatore GPS il tracciato di questo itinerario, scaricandolo nei seguenti formati:
GPX    KML    PLT    TRK    LMX    ASC    OV2    CSV   

Scarica Roadbook
Stampa il roadbook di questo itinerario

Commenti

Scrivi commento | Regolamento