Registrazione

Sulle Dolomiti tra Carnia e Cadore (anello)

Profilo altimetrico

Pendenza media 1.3%, max 29% Dislivello salita 2814m, discesa 2818m, assoluto 1280m

Caratteristiche

Distanza:98.62 km
Tipo:strada
Fondo:asfalto
Adatto a bambini: No
Adatto a pattinatori: No
Durata (Km/h): 394 minuti
Partenza da Pesariis. Usciti dal paese imbocchiamo la statale in salita che ci porta nell'Alta Val Pesarina fino a Forcella Lavardet.

Passato il cofine tra Friuli Venezia Giulia e Veneto entriamo nel Cadore nella splendida Casera Razzo. Superata la casera dopo un breve falsopiano raggiungiamo il Rifugio Tenente Fabbro e Sella Ciampigotto.

Da qui inizia la discesa con dei ripidi tornanti che ci portano fino al paese di Laggio di Cadore. Successivamente incontriamo il paese di Vigo di Cadore prima di imboccare la statale in località Cima Gogna.

Dopo pochi chilometri si inizia a vedere il lago di Auronzo, entriamo in paese e imbocchiamo a destra la strada che ci porta al Passo Zovo. Una bella salita con dei larghissimi tornanti. Superato il Passo prendiamo una strada che ci porta a Danta di Cadore e dopo una serie di tornanti entriamo nel Comelico fino a raggiungere Santo Stefano di Cadore. Superato il paese inizia una salita abbastanza impegnativa fino a Sappada superado i paesi di Campolongo, Presenaio e Borgata Mare.

Da Sappada proseguiamo un breve tornante in salita fino al paese ci Cima Sappada, poi proseguiamo in discesa fino a raggiungere i Piani di Luzza e Forni Avoltri. Usciti dal paese procediamo verso la galleria ben illuminata di Tors ed entriamo nel paese di Rigolato per poi proseguire ancora in discesa fino a raggiungere Comeglians. Arrivati sul Ponte nell'imbocco della Val Pesarina passiamo tutti i paesi della vallata in leggera salita fino a raggiungere Pesariis!!!!

Itinerario segnalato da più persone; ultima modifica il 15 maggio 11

Sono presenti 2 commenti legati a questo percorso.

Download

Commenti

  • Re: Giro delle dolomiti tra carnia e cadore
    .....un giro meraviglioso....x chi ama la montagna e la mtb...salita e discesa...mai monotono..possibilità a metà percorso scendere x la Val Frison si dimezza le difficoltà....ambiente stupendo.Vittorio
    vittoriobesazza, 8 giugno 14
Scrivi commento | Regolamento