Registrazione

Iglesias - Buggerru - Fluminimaggiore - Oristano:Costa Verde

Descrizione

Tragitto per i ciclisti amanti della spiaggia: qui infatti si trovano molte spiaggette libere anche graziose per rilassarsi.

Territorio, aspro, con strade asfaltate e sterrate, zona di Iglesias, antiche industrie minerarie sparse nel territorio dell'iglesiente aspra e montuosa, costa verde ricca di spiagge molto belle.

A Fontanamare, fermatevi a fare una pausa nella sua spiaggia. Di fronte al paese di Nebida sorge sul mare il pan di zucchero, scoglio di roccia calcarea

Si può deviare verso Masua, ottima spiaggia

Passo bidderdi, dura salita panorama desolato ma suggestivo
Ingurtosu, citta mineraria fantasma

Dopo Sanantonio di Santadi, si attraversa una diga e subito dopo territorio bonificato ricco di campi fino a s'ungroni

Stagno di santa giusta

Consiglio di visitare la città di Oristano.

Itinerario segnalato da più persone; ultima modifica il 20 maggio 11
Itinerario commentato 2 volte.

Caratteristiche

Tipo:strada
Distanza:116.74 km
Durata ( Km/h):467 minuti
Fondo:misto
Adatto ai bambini: Si
Adatto a pattinatori: No

Dettagli

Pendenza media:0.4 %
Pendenza max:29 %
Densità tracciato1.8 punti/km
Dislivello (quota max-min):461 m
Dislivello salita:1678 m
Dislivello discesa:1878 m

Download / Roadbook / Profilo altimetrico

Importa nel tuo navigatore GPS il tracciato di questo itinerario, scaricandolo nei seguenti formati:
Scarica Roadbook
Stampa il roadbook di questo itinerario

Commenti

  • Re: Costa Verde
    Sono stato sulle stesse strade nel mio viaggio da Cagliari a Sassari l'estate scorsa. Non conoscendo il posto l'arrivo a Nebida al tramonto dopo la salita che parte da Fontanamare è stata una delle sorprese più belle del viaggio.
    Per chi viaggia in autonomia consiglio di piazzare la tenda (abusivamente, con i rischi del caso) nella pinetina all'ingresso dell'ex località mineraria di Masua. Svegliarsi di fronte al pan di zucchero non ha prezzo.
    Continuando da Masua in direzione Buggerru si incontrano i 2,5 km di salita più pesanti che abbia mai avuto la sfortuna (punti di vista..) di percorrere con bagagli al seguito.
    Subito prima del Rio Piscinas, come non fare una piccola deviazione per fermarsi a visitare il deserto di piscinas, uno dei 5 deserti d'Europa!! E' necessario percorrere un tratto di strada non asfaltata, una delle cosidette "strade ecologiche". Io l'ho percorsa con una bici da strada che montava un copertone da passeggio abbastanza robusto.
    Finita la marina di Arbus io optai per Montevecchio.

    E' uno dei percorsi più suggestivi che abbia mai fatto.
    zhuseppe, 8 giugno 11
Scrivi commento | Regolamento