Le salite più dure d'Italia da fare in bici

Novità dal mondo delle due ruote
Rispondi

p000gna
Messaggi: 2259
Iscritto il: 05 mar 2013, 12:42 pm
Biografia: Mi chiamo Giovanni Natali ho 67 anni, vado in bici da sempre ma non amo le competizioni anche se so muovermi a velocità sostenuta (e neanche i megaraduni), prediligo i percorsi poco frequentati preferibilmente su asfalto ma non disdegno le strade bianche e il cross lungo gli argini dei fiumi. Amo i percorsi panoramici anche collinari o montani a patto che concedano un pò di respiro almeno ogni 2 o 3 km. Da quando sono in pensione ho quasi abbandonato la macchina e ho fatto della bici il mio principale mezzo di spostamento a patto che il tempo me lo conceda (non esco in bici con pioggia o nebbia) e non debba trasportare pesi eccessivi o troppo ingombranti.
Le mie zone sono la Valdinievole, la Lucchesia e la Versilia, chi vuole conoscere e pedalare in queste zone mi contatti pure, col bel tempo esco volentieri in compagnia e sono libero quasi sempre.
Ciao
Bicicletta: Ibrida sportiva: Legnano Aeron Sport, MTB: Bianchi Race 2200 ,trekking: Legnano Hobo, ..... altre 10
Località: Pescia (PT)

Re: Le salite più dure d'Italia da fare in bici

Messaggio da p000gna » 09 lug 2019, 11:03 pm

Aggiungici anche la 'Via di Quarrta' da Fornaci di Santa Lucia al cimitero di Uzzano, poco più di 1 Km, i primi 500 m. con pendenze fra il 2 ed il 5% i successivi si impennano subito oltre il 10 e proseguono poi al 30%, su strada asfaltata a senso unico, stretta meno di 2,5m in mezzo a un poggio immerso fra le terrazze degli olivi.
Io non sono mai riuscito a farla senza scendere di bicicletta.
Viaggio in bici e me ne infischio del traffico e degli ingorghi

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti