Itinerari contigui, uno in continuazione dell'altro

Consigli per migliorare questo sito e richieste di aiuto per la segnalazione di itinerari
Rispondi
p000gna
Messaggi: 2268
Iscritto il: 05 mar 2013, 12:42 pm
Biografia: Mi chiamo Giovanni Natali ho 67 anni, vado in bici da sempre ma non amo le competizioni anche se so muovermi a velocità sostenuta (e neanche i megaraduni), prediligo i percorsi poco frequentati preferibilmente su asfalto ma non disdegno le strade bianche e il cross lungo gli argini dei fiumi. Amo i percorsi panoramici anche collinari o montani a patto che concedano un pò di respiro almeno ogni 2 o 3 km. Da quando sono in pensione ho quasi abbandonato la macchina e ho fatto della bici il mio principale mezzo di spostamento a patto che il tempo me lo conceda (non esco in bici con pioggia o nebbia) e non debba trasportare pesi eccessivi o troppo ingombranti.
Le mie zone sono la Valdinievole, la Lucchesia e la Versilia, chi vuole conoscere e pedalare in queste zone mi contatti pure, col bel tempo esco volentieri in compagnia e sono libero quasi sempre.
Ciao
Bicicletta: Ibrida sportiva: Legnano Aeron Sport, MTB: Bianchi Race 2200 ,trekking: Legnano Hobo, ..... altre 10
Località: Pescia (PT)

Itinerari contigui, uno in continuazione dell'altro

Messaggio da p000gna » 01 ott 2013, 10:56 am

A metè Aprile lanciai un sondaggio in Area libera:
Quali percorsi si dovrebbero segnalare?
Ebbene in 75 giorni ho avuto solo 5 risposte al questionario ed interventi in risposta del solo Trottola, ricevendo così un contributo piuttosto modesto al problema da me posto.
E' evidente che chi frequenta il sito ha poco interesse per questi argomenti vuoi perchè non ha molto tempo da dedicarvi, vuoi perchè è poco sensibile alla questione e di migliorare il sito non gliene frega niente, ma si accontenta di trovare la pappa scodellata!
Ora io mi pongo un nuovo problema, e lo pongo alla platea più ristretta di chi frequenta Consigli e Aiuto
Ho sempre segnalato percorsi che collegano fra loro località abbastanza note frazionandoli in tratte più brevi che raggiungono località secondarie ma sono collegabili fra loro allo scopo di evitare strade troppo dense di traffico, di separare i tratti stradali da quelli su sentiero o su pista ciclabile e di avere percorsi più vari e più piacevoli magari allungando un pò la strada in giri apparentemente viziosi pur di ottenere qualche scorcio panoramico che la collina offre rispetto alla pianura, o di poter godere della visione di elementi storici, artistici o comunque piacevoli alla vista.
Tutto questo va benissimo per me che conosco a menadito il territorio su cui mi muovo senza avere alcun bisogno di GPS o altre diavolerie simili per orientarmi.
Ma per gli altri va ancora bene?
O fa perdere di vista la meta ultima verso cui si era partiti?
Questo mio metodo di frazionare i percorsi va bene o è troppo dispersivo?
Mischiare tratti abbastanza facili ad altri decisamente più faticosi è una cosa che va bene o viene male accolta?
Quando cerco un tratto collinare per deliziare la vista, dovrei sempre indicare (se c'è) anche l'alternativa di pianura se le condizioni di traffico lo consentono?
E come si potrebbe poi qualificare il percorso integrale per poterlo mostrare affiancato alle varie tratte e deviazioni? forse sormontandolo con un tratto sfumato e trasparente più largo (tipo evidenziatore) di colore diverso dal verde e dal viola che cotrassegnano i percorsi di piste ciclabili?
Viaggio in bici e me ne infischio del traffico e degli ingorghi

JA+
Messaggi: 153
Iscritto il: 26 apr 2014, 5:03 pm
Località: Provincia di Milano

Re: Itinerari contigui, uno in continuazione dell'altro

Messaggio da JA+ » 23 ago 2014, 4:32 pm

Approfondisco quanto avevo detto qualche tempo fa, in altro topic:
Secondo me bisognerebbe dedicare una sezione del forum alla segnalazione di itinerari completi, in cui si elencano tutti i vari tratti di ciclabile necessari descritti nella sezione "Itinerari".
In questi mesi, da quando ho iniziato a segnalare e modificare gli itinerari, ho avuto modo di constatare che in generale le segnalazioni si dividono in due categorie: nella prima ci sono i percorsi tra un luogo e un altro, che hanno la funzione di collegare il punto di partenza con quello di arrivo (o viceversa, e naturalmente anche i punti intermedi); nella seconda ci sono invece i percorsi ad anello, che partono e arrivano nello stesso punto, che generalmente corrispondono a percorsi definibili "turistici".
Naturalmente entrambe le categorie sono importanti (anche perchè rispondono ad esigenze diverse), però nel caso in cui i percorsi di entrambe le categorie si sovrappongono (un percorso può svolgere entrambe le funzioni) diventa difficile trovare nella mappa quello giusto, perchè si nascondono a vicenda. Del resto, se qualcuno vuole fare un giro "turistico" e non conosce molto bene la zona potrebbe trovarsi in difficoltà a dover "unire" i vari spezzoni per comporre il suo giro; oppure, se uno ha bisogno di trovare un percorso di collegamento tra due località e tale percorso fa parte di un itinerario più ampio diventa scomodo (e fuorviante) ricavare informazioni da esso.
La soluzione che ho in mente (non so se è realizzabile o quanta fatica comporterebbe il realizzarla, in quanto immagino che bisognerebbe rivoluzionare l'intero sistema di segnalazione) è di realizzare due "piani", sovrapponibili alla mappa, in cui inserire in ciascuno i due tipi di itinerari. Chi consulta la mappa poi sceglie se visualizzare uno solo dei due piani oppure entrambi, sovrapposti.

p000gna
Messaggi: 2268
Iscritto il: 05 mar 2013, 12:42 pm
Biografia: Mi chiamo Giovanni Natali ho 67 anni, vado in bici da sempre ma non amo le competizioni anche se so muovermi a velocità sostenuta (e neanche i megaraduni), prediligo i percorsi poco frequentati preferibilmente su asfalto ma non disdegno le strade bianche e il cross lungo gli argini dei fiumi. Amo i percorsi panoramici anche collinari o montani a patto che concedano un pò di respiro almeno ogni 2 o 3 km. Da quando sono in pensione ho quasi abbandonato la macchina e ho fatto della bici il mio principale mezzo di spostamento a patto che il tempo me lo conceda (non esco in bici con pioggia o nebbia) e non debba trasportare pesi eccessivi o troppo ingombranti.
Le mie zone sono la Valdinievole, la Lucchesia e la Versilia, chi vuole conoscere e pedalare in queste zone mi contatti pure, col bel tempo esco volentieri in compagnia e sono libero quasi sempre.
Ciao
Bicicletta: Ibrida sportiva: Legnano Aeron Sport, MTB: Bianchi Race 2200 ,trekking: Legnano Hobo, ..... altre 10
Località: Pescia (PT)

Re: Itinerari contigui, uno in continuazione dell'altro

Messaggio da p000gna » 23 ago 2014, 5:58 pm

Ciao, l'idea mi alletta; per quanto, essendo ormai 8 anni che sono in pensione e non essendomi più occupato di informatica (era il mio lavoro), non so cosa comporti adesso il tuo progetto. AI MIEI TEMPI SAREBBE STATO ABBASTANZA ONEROSO. Comunque prova a sottoporlo ad Alberto, oppure prova a vedere se lui ha un'altra soluzione (cambiare il colore del percorso, oppure affiancargli un doppio tratto di colore diverso, immagino che sarebbe la soluzione meno costosa dal punto di vista dell' impegno richiesto).
Quello che è certo e che si tratta di un problema da affontare, anche se vedo che finora siamo i soli ad essercelo posto.
Ciao
Giovanni
Viaggio in bici e me ne infischio del traffico e degli ingorghi

jmiglia
Messaggi: 97
Iscritto il: 25 mag 2009, 1:53 pm
Bicicletta: NSR runway(citybike)
Contatta:

Re: Itinerari contigui, uno in continuazione dell'altro

Messaggio da jmiglia » 23 ago 2014, 10:44 pm

Condivido l'opinione di Giovanni, ma bisogna anche evitare (o rendere opzionale) un popolamento eccessivo della mappa che risulti in una perdita di leggibilità.
Prendiamo ad esempio una ciclabile che conosco bene, la milano-lecco: oltre all'itinerario completo ci sono sul sito una miriade di intersezioni con altre ciclabili che consentono anche delle significative varizioni di percorso (esite anche un "milano-trezzo" che, fondamentalmente, ne costituisce una porzione).
Come dovremmo/vorremmo marcare gli itinerari "collegabili"?
Una prima ipotesi può esere la presenza di un'opzione che mostri tutti i percorsi della zona sulla stessa mappa, un po' come nelle mappe generali quando non si è scelto un itinerario preciso.
Quella che mi piacerebbe di più (e comporterebbe un sacco di lavoro da parte del buon Alberto nonchè la collaborazione di chi pubblca gli itinerari) sarebbe la seguente:
oltre a scrivere informazioni sul tracciato, l'utente segnala sui punti il collegamento con altri itinerari; in fase di consultazione tale collegamento può essere selezionato per riportare sulla mappa il percorso "accessorio" oltre a quello principale.
Chiarisco col solito esempio della milano-lecco:
supponiamo di pubblicare l'itinerario milano-lecco http://www.piste-ciclabili.com/itinerari/1-milano-lecco ,
anziché lasciare la descrizione del punto "J" come <<...poco distante la stazione Vimodrone >> vi si potrebbe aggiungere il link all'itinerario "vimodrone parco di monza" http://www.piste-ciclabili.com/itinerar ... o-di-monza in questo modo chi consulta l'itinerario milano-lecco può richiamare sulla stessa mappa un percorso aggiuntivo per valutare se effettuare una deviazione.
Resta il problema tecnico di come "deselezionarlo", cioè, una volta valutato che il percorso aggiuntivo non interessa più, come toglierlo dalla mappa principale lasciando inalterato il resto?

P.S. Giovanni, non essere pessimista, agli utenti del sito intressano questi argomenti: il miglioramento del sito va a vantaggio di chi lo utilizza. Spesso (io per primo, purtroppo) si fa un giro sul sito solo per consultare qualcosa o leggere qualche post in maniera rapida senza neanche loggarsi, questo non vuol dire che c'è disintresse o si preferisce la pappa-pronta, chi ha voglia/tempo di contribuire lo fa per quanto può.

Giuseppe

p000gna
Messaggi: 2268
Iscritto il: 05 mar 2013, 12:42 pm
Biografia: Mi chiamo Giovanni Natali ho 67 anni, vado in bici da sempre ma non amo le competizioni anche se so muovermi a velocità sostenuta (e neanche i megaraduni), prediligo i percorsi poco frequentati preferibilmente su asfalto ma non disdegno le strade bianche e il cross lungo gli argini dei fiumi. Amo i percorsi panoramici anche collinari o montani a patto che concedano un pò di respiro almeno ogni 2 o 3 km. Da quando sono in pensione ho quasi abbandonato la macchina e ho fatto della bici il mio principale mezzo di spostamento a patto che il tempo me lo conceda (non esco in bici con pioggia o nebbia) e non debba trasportare pesi eccessivi o troppo ingombranti.
Le mie zone sono la Valdinievole, la Lucchesia e la Versilia, chi vuole conoscere e pedalare in queste zone mi contatti pure, col bel tempo esco volentieri in compagnia e sono libero quasi sempre.
Ciao
Bicicletta: Ibrida sportiva: Legnano Aeron Sport, MTB: Bianchi Race 2200 ,trekking: Legnano Hobo, ..... altre 10
Località: Pescia (PT)

Re: Itinerari contigui, uno in continuazione dell'altro

Messaggio da p000gna » 23 ago 2014, 11:05 pm

Ciao, Giuseppe.
Il mio non è pessimismo ma semplice constatazione, se guardi bene il mio messaggio iniziale ha quasi un anno, ed in tutto questo tempo il seguito a tale messaggio arriva solo ora, senza tener conto dei sei mesi precedenti in cui avevo lanciato il sondaggio su quali itinerari segnalare che, anch'esso ha avuto un seguito molto misero, cosi come il mio piu recente: Segnalazione Itinerari in. Area Libera.
Io cerco di darmi da fare il più possibile: in un anno e mezzo che sono iscritto a Piste Ciclabili ho segnalato fra itinerari brevissimi e più lunghi quasi 400 percorsi nella mia zona e (quando ne sono venuto a conoscienza) anche fuori di essa.
Quasi i 2/3 dei percorsi della Toscana si trovano nella mia zona (segnalati da me), ma non ho visto altrettanto fervore (e non che io lo pretenda) altrove.
E' vero che io sono un pensionato ed ho un sacco di tempo che molti non hanno, ma molta dell'indifferenza che ho riscontrato (anche in risposta ai miei post), compresa quella alle offerte di farmi da guida per chi volesse visitare le mie zone, che sono zone ove si viene a trascorrere le ferie, mi ha portato a fare le considerazioni che ho espresso sopra.
Ed anche quando ho dato delle indicazioni alle richieste di aiuto, sfruttando la mia conoscienza del territorio dell'alta Toscana,(vedi per ultimo la mia risposta a: 'consigli itinerari prov. LUca e Psa' oppure in precedenza a: 'S.O.S. Montecatini - Vinci - Monsumanno Terme' ) non ho poi saputo più nulla: nemmeno un ringraziamento a gratificare il mio ego!
Saluti vivissimi, nella speranza di aprire un'amicizia con scambio di visite ciclistiche come quella che per ora sono riuscito a stringere con il solo nestore (anch'egli pensionato).
Giovanni
Viaggio in bici e me ne infischio del traffico e degli ingorghi

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite