Sarche - Dro - Arco - Riva del Garda

Pareri ed opinioni sugli oltre 5000 itinerari cicloturistici di PisteCiclabili.com
Mike
Mascotte
Messaggi: 6117
Iscritto il: 16 mar 2008, 10:23 am
Bicicletta: Nessuna
Contatta:

Sarche - Dro - Arco - Riva del Garda

Messaggio da Mike »

Questa discussione contiene i commenti dell'itinerario cicloturistico Ponte arche - Riva del Garda

Descrizione, mappa ed informazioni sull'itinerario si trovano al seguente indirizzo:

http://www.piste-ciclabili.com/itinerari/787-ponte-arche-riva-del-garda

Iscrivendosi gratuitamente al forum è possibile commentare gli itinerari (bottone Rispondi), ricevere un avviso quando altre persone aggiungono commenti (link 'Sottoscrivi argomento'), e partecipare attivamente al miglioramento di Piste-Ciclabili.com

Beppe01
Messaggi: 2
Iscritto il: 05 mag 2009, 8:45 pm

Re: Sarche - Dro - Arco - Riva del Garda

Messaggio da Beppe01 »

Se è un percorso per famigie perchè non adatto ai bambini?
Esiste un servizio autobus per il rientro?
Grazie

maximilian
Messaggi: 3
Iscritto il: 16 dic 2010, 6:35 pm

Re: Ponte arche - Riva del Garda

Messaggio da maximilian »

L'ho percorsa ai primi di aprile 2011. Da Pietramurata a Dro è segnata come ciclabile per mountainbike !?!?!?? Un modo vergognoso per non dire che la cilabile è poco piu che un tratturo e un cantiere aperto. Sarebbe più dignitoso dire che la ciclabile è chiusa.

h2q
Messaggi: 1
Iscritto il: 23 mag 2011, 11:35 am

Re: Ponte arche - Riva del Garda

Messaggio da h2q »

Il tratto da Torbole ad Arco è spettacolare e pattinabile con un asflato ottimo! Io lo percorso in Longboard e i miei amici in pattini e non hanno avuto nessuna dificoltà, mentre dopo Arco per continuare verso Dro, l'asflato diventa granulare, si gira ancora sia con pattini e longboard, ma è meno confortevole. Sono arrivato fino allo skatepark a Dro, quindi dopo non so com'è il percorso.

palllo
Messaggi: 1
Iscritto il: 20 giu 2011, 9:46 am

Re: Ponte arche - Riva del Garda

Messaggio da palllo »

Un saluto a tutti.
Ieri sono partito da Torbole lungo la ciclabile e poi dal ponte romano di Ceniga sullo sterrato sono poi arrivato a Dro', quindi siamo andati a nord di Drò lungo la strada asfaltata che si incrocia poi con la strada provinciale e quindi sono tornato indietro. Poi la sera passando in macchina (in direzione Pietramurata) ho visto che da quell'incrocio, dall'altra parte della strada c'è una bella pista ciclabile nuova. Volevo chiedere se qualcuno la ha percorsa da poco, se è finita (in che stato è) e se si arriva fino a Pietramurata e poi se continua fino alle Sarche. Grazie e Ciao. :look

Mara Verona
Messaggi: 1
Iscritto il: 02 ago 2011, 5:25 pm

Ponte arche - Riva del Garda

Messaggio da Mara Verona »

La pista è bella e semplice fino a Drò. Qui abbiamo dovuto chiedere informazioni perchè non era più segnata. La pista continua asfaltata e con una leggera pendenza ancora per qualche chilometro, poi la pendenza aumenta fino ad arrivare ad un punto dove la strada diventa sterrata ed è segnata una pendenza del 20%! Dopo questo tratto la strada torna ad essere asfaltata ed in leggera discesa fino a Pietramurata. Da qui riprende piacevole fino a Sarche.
E' un bel giro che però in estate sconsiglio di fare nelle ore centrali della giornata perchè la pista è molto soleggiata.

aagostin
Messaggi: 1
Iscritto il: 16 ago 2011, 2:04 pm

Re: Ponte arche - Riva del Garda

Messaggio da aagostin »

L'ho percorsa il 16 agosto 2011. Da Pietramurata a Dro è segnata come ciclabile per mountainbike...
Confermo che il tratto è ancora in pessimo stato e presenta alcuni tratti molto dissestati fatti con delle rocce risultanti dallo scavo e molto grosse e spigolose. Al momento NON consigliato! Vi consiglio di seguire da Dro verso Ceniga Via Roma e poi Via Arco sulla strada che collega i due paesi. Speriamo che a breve si possa risolvere e sistemare questo breve tratto per permettere anche ai turisti di godere di uno scorcio della zona molto suggestivo sopratutto quando si arriva in prossimità del vecchio ponte.

Riccardo Lucatti
Messaggi: 75
Iscritto il: 04 set 2010, 3:55 pm
Biografia: Genovese, classe '44, laurea in in legge, esperienze lavorative in economia, finanza e mobilità. Ho vissuto e lavorato a GE, TO, MI, TN. In passato ero uno scalatore sia sulle rocce che con la bici. In pensione da 5 anni, ho ripreso la bici dopo 18 anni di inattività e percorro 4.000 km all'anno. Alla ripresa, massima salita effettuata: Bondone. Mia moglie pedala poco. Spesso esco da solo. Ho 2 figli grandi (33 e 41 anni) ed un'unica nipotina (4 anni). Sono segretario di FIAB TRENTO. Volontariato in Associazione Amici della Musica, Riva del Garda e Accademia delle Muse, Trento. Scrivo sul mio blog www.trentoblog.it/riccardolucatti. Scio molto (discesa). Ho un Fun, barca a vela da regata (7 metri) presso la Fraglia Vela Riva e faccio regate.
Bicicletta: Corsa: Camilotto 1985 ; MTB Wilier 18 carati
Località: Viale Trieste, 13 - I 38122 Trento TN

Re: Sarche - Dro - Arco - Riva del Garda

Messaggio da Riccardo Lucatti »

N.B.:destra e sinistra, sempre orografica.Nel silenzio, la pista è asfaltata e le salite sono assenti o non sgnificative.
Da assiduo frequentatore della "Busa" cioè della zona dell'Altogarda Trentino, ben volentieri aggiorno i colleghi "pedalatori" su di un giro non impegnativo ma vario, da fare in MB. Da Riva del Garda, ciclabile lungolago sino alla sponda destra del Sarca (in estate attenti ai pedoni!). Indi verso nord, ciclabile per Arco. Si attraversa Arco entrando nel centro storico e se ne esce a nord, prima del ponte sul quale la statale passa dalla destra alla sinistra del fiume. Si prosegue sulla cilabile lungo la sponda sinistra del fiume che scorre sotto le rocce della rocca di Arco e si raggiunge Ceniga (fontana con acqua ottima) e Dro (fontana, bar) . Sulla piazza della chiesa di Dro girare a sinistra seguendo in leggera salita la vecchia statale per circa 3 KM, punto in cui la vecchia statale (oggi sarebbe stata provincializzata), non trafficata, si innesta sulla attuale strada provinciale per Trento (attenti alle auto). Rialire a sinistra verso nord. Dopo circa 1 km si abbandona la provinciale e si gira a destra verso una vecchia centrale idroelettrica (200 metri), attraversando il fiume. Appena passato il ponte inizia verso sinistra (nord) la nuova ciclabile (ecco l'unico sterrato) per Pietramurata. I primi 200 metri sono al 20%, cementati e segnalati. Nessuna vergogna a scendere e spingere ...Poi saliscendi belli e ombrosi sino a Pietramurata. Attraversare il paese verso sinistra e poco prima di reimmetersi sulla provinciale, prendere a destra (nord) altra ciclabile per il paese di Sarche. La ciclabile termina sulla strada per Madonna di Campiglio. scendere a destra per 200 metri (provinciale) poi a destra verso sud (a sinistra si andrebbe a Trento) per altri 200 metri sino ad una rotonda. Girare a sinistra verso est (cementificio) indi seguire la provinciale verso destra (sud) costeggiando il Lago di Cavedine, bellissimo! Alla fine del lago, salitina di 2,5 km non impegnativa, quindi si costeggiano in leggera discesa le marocche (i macigni della "ruina dantesca" cioè dei massi caduti "per tremore o per sostegno manco") sino a raggiungere i tornantoni in discesa che da Drena (da visitare la gola del vecchio accesso al castello) conducono a Dro (veloci, larghi, molto divertenti). Arrivati a Dro, piazza della chiesa, riprendere attraverso il paese a sinistra verso sud sino a Ceniga (2 km). Qui in pase girare a destra verso il ponte romano (segnalato), sosta con foto, spiaggetta per eventale bagno più che fresco, indi proseguire verso sud (attenti a qualche rara auto) sulla sponda destra del fiume sino ad Arco, etc.. Sino a Riva sono 48 km, da farsi! Buona pedalata tutti!
Riccardo Lucatti
Attenzione: la cd ciclabile che da Ceniga, lasciandosi a destra il ponte romano si alza sulla vostra sinistra verso nord e conduce a Pietramurata non è ancora interamente una ciclabile: spesso infatti è un sentiero montano. Si può percorere in MB se si è disposti ad accettarla, in alcuni tratti, per quello che è. A mio avviso tuttavia vale la pena di andare a conoscerla, per lo spettacolo del bosco e degli strapiombi di roccia che incombono.
Ultima modifica di Riccardo Lucatti il 20 set 2011, 8:30 am, modificato 1 volta in totale.

Riccardo Lucatti
Messaggi: 75
Iscritto il: 04 set 2010, 3:55 pm
Biografia: Genovese, classe '44, laurea in in legge, esperienze lavorative in economia, finanza e mobilità. Ho vissuto e lavorato a GE, TO, MI, TN. In passato ero uno scalatore sia sulle rocce che con la bici. In pensione da 5 anni, ho ripreso la bici dopo 18 anni di inattività e percorro 4.000 km all'anno. Alla ripresa, massima salita effettuata: Bondone. Mia moglie pedala poco. Spesso esco da solo. Ho 2 figli grandi (33 e 41 anni) ed un'unica nipotina (4 anni). Sono segretario di FIAB TRENTO. Volontariato in Associazione Amici della Musica, Riva del Garda e Accademia delle Muse, Trento. Scrivo sul mio blog www.trentoblog.it/riccardolucatti. Scio molto (discesa). Ho un Fun, barca a vela da regata (7 metri) presso la Fraglia Vela Riva e faccio regate.
Bicicletta: Corsa: Camilotto 1985 ; MTB Wilier 18 carati
Località: Viale Trieste, 13 - I 38122 Trento TN

Re: Sarche - Dro - Arco - Riva del Garda

Messaggio da Riccardo Lucatti »

Attenzione, oltre il paese di Sarche esiste poi anche il paese di Ponte Arche che si trova sulla strada est ovest fra Sarche e Pinzolo ed è raggiungibile anche da Riva del Garda, percorso sud nord attraverso il Passo del Ballino e quindi attraverso l'altopiano di Fiavè. Da Riva al Passo sono circa 700 metri di dislivello su 15 km se si sale, come suggerisco, dal lato ovest (attraverso località di Deva e il paese di Pranzo). Salendo, al km 10 incontrate il lago di Tenno, dallo splendido colore verde smeraldo intensissimo. Dopo aver scollinato, scendete verso l'altopiano di Fiavè, pedabilissimo verso Ponte Arche. Il ritorno a Riva può avvenire per la stessa strada (con qualche strappo ripido) o, meno faticosamente, verso est attraverso Terme di Comano-Sarche, facendo attenzione ad alcune gallerie, peraltro fattibili con qualche cautela.
Non consiglio invece di proseguire in bici da Ponte Arche verso ovest - Tione, causa una galleria lunga e pericolossima. Se invece superate in auto o in corriera questo ostacolo, troverete presto sulla destra un chiesetta alla cui altezza circa parte la ciclabile per Tione - Pinzolo - Carisolo, assolutamente consigliabile. A Carisolo poi, girando a sinistra, avete la Val di Genova, splendida da visitare ma con pendenze solo per ciclisti allenati, a meno di non risalire in auto e bus sino al rifugio a circa 1500 m. e poi usare la bici per la discesa. Buon pedalata a tutti in Trentino!
Riccardo
Ultima modifica di Riccardo Lucatti il 19 set 2011, 10:02 am, modificato 3 volte in totale.

Riccardo Lucatti
Messaggi: 75
Iscritto il: 04 set 2010, 3:55 pm
Biografia: Genovese, classe '44, laurea in in legge, esperienze lavorative in economia, finanza e mobilità. Ho vissuto e lavorato a GE, TO, MI, TN. In passato ero uno scalatore sia sulle rocce che con la bici. In pensione da 5 anni, ho ripreso la bici dopo 18 anni di inattività e percorro 4.000 km all'anno. Alla ripresa, massima salita effettuata: Bondone. Mia moglie pedala poco. Spesso esco da solo. Ho 2 figli grandi (33 e 41 anni) ed un'unica nipotina (4 anni). Sono segretario di FIAB TRENTO. Volontariato in Associazione Amici della Musica, Riva del Garda e Accademia delle Muse, Trento. Scrivo sul mio blog www.trentoblog.it/riccardolucatti. Scio molto (discesa). Ho un Fun, barca a vela da regata (7 metri) presso la Fraglia Vela Riva e faccio regate.
Bicicletta: Corsa: Camilotto 1985 ; MTB Wilier 18 carati
Località: Viale Trieste, 13 - I 38122 Trento TN

Re: Sarche - Dro - Arco - Riva del Garda

Messaggio da Riccardo Lucatti »

Arco di Trento-Drena, poco conosciuta, quasi una pista ciclabile! Direzione sud nord uscite da Arco, subito dopo trovate una rotatoria, subito dopo un cartello indicatore a sfondo marrone indica a destra "Falesia policromuro". Lasciate la provinciale, seguitelo, attraversate il paese di S. Martino (2 km) e dopo una breve salita fra gli ulivi arrivate alla base delle falesie, rocce colorate sulle quali si esercitano gli alpinisti. La strada sale, è asfaltata o cementata, larga abbastanza per le bici, un po' strettina per le pochissime auto. La pendenza nei primi 6 km raggiunge il 15%, ma con una mountain bike io, 67 anni e allenamento medio, ce l'ho fatta, anche perchè ogni tanto la pendenza diminuisce e ti dà fiato. Si passa attraverso boschi di castagni, freschi anche in estate. Indi la strada si appiana. In questo tratto, sulla sinistra, affacciandovi, vi troverte sulla verticale di Drò. Proseguendo (nei pochi bivi state a sinistra), dopo tre ripidi tornanti in discesa, raggiungerete Drena, e da lì, girando a sinistra sulla provinciale poco trafficata, un bellissimo discesone sino a Drò. In alternativa, giunti a Drena potreste girare a destra, in salita, sino a raggiungere la valle dei Laghi con i paesi di Stravino, Calavino, Lasino, dalla quale potete scendere a sinistra sul lago di Cavedine, oppure, a destra, risalire il monte Bondone, ma questa è un'altra storia. Si tratta di provinciali abbastanza larghe con fondo ottimo e poco trafficate e poi gli automobilisti locali rispettano i ciclisti. Buona bicicletta a tutti in Trentino!

Robicast
Messaggi: 1
Iscritto il: 19 set 2011, 11:35 am

Re: Sarche - Dro - Arco - Riva del Garda

Messaggio da Robicast »

Ciao a tutti, è una ciclabile che faccio spesso, molto bella, per chi ha un po di gamba consiglio da Drò di proseguire per il lago di Cavedine (6 Km da Drò), è quasi tutta pedalabile, fatta eccezione per la salita subito dopo Drò che porta al campo di tamburello, abbastanza impegnativa, ma sono solo poche centinaia di metri poi la strada spiana.
Chi se la sente dal lago di Cavedine può proseguire per altri 10 Km in direzione Sarche, lago di Toblino (si passa dal castello, visitabile se si vuole fare una tappa) e lago di Santa Massenza (i due laghi comunicano tra loro e ci si può girare attorno su una ciclabile che corre a bordo lago, bianca e assi di legno quando è sospesa, io vado tranquillamente con la bici da corsa e non ho mai bucato).
Lo strappo importante di tutta la gita sono i famigerati tornanti del "tamburello" poi la strada è quasi tutta in piano, andata e ritorno da Riva del Garda lago di Santa Massenza 62 Km, la fatica viene ripagata da paesaggi incantati e unici, ciao Robi

flatom1
Messaggi: 2
Iscritto il: 12 mar 2012, 12:11 pm

Re: Sarche - Dro - Arco - Riva del Garda

Messaggio da flatom1 »

Effetuata sabato l'intera pista, partendo un po'prima da Riva del Garda e seguendo la ciclabile lungo il lago fino a Nago-Torbole.
La pista è segnalatissima e bellissima, separata dalla strada, ogni km viene scandito da un cartello che ti aiuta a tenere il passo dei kilometri. Fino ad Arco si arriva alla grande, poi si attraversa il paese per qualche centinaio di metri sulla strada per poi riprendere la ciclabile sulla sponda destra del fiume.
Si prosegue poi fino a Ceniga, dove mi sono accorta che la strada iniziava ad avanzare in leggerissima salita, e poi fino a Dro, dove, dalla piazza centrale, ci siamo un attimino persi per poi recuperare subito la ciclabile che, corso un breve tratto affiancandosi alla strada trafficata, si inoltra più all'interno fino a raggiungere una centrale idroelettrica, sulla destra.
Da qui la strada non è collaudata, e ci aspetta subito una salita di poche centinaia di metri al 20% che mio marito riesce a fare con un po'di fatica, mentre io, nonostante ci avessi tentanto con tutte le forze, devo fermarmi prima dell'ultima curva e portare la bici a mano. Poi si porsegue ancora in salita per un medio tratto, finchè poi arriva tutta la discesa fino a Pietramurata, dove la ciclabile inizia ad essere ancora ben segnata e abbastanza pianeggiante.
Arriviamo a Sarche e proseguiamo fino al Castel Toblino e poco oltre, per le belle foto dall'insenatura dal lago.
Torniamo indietro non dalla stessa strada, ma a Sarche teniamo la sinistra, e al rondò prendiamo la strada che conduce al Lago di Cavedine, che costeggiamo tutto. Iniziano poi ancora delle salite sulle Morocche di Dro, per poi arrivare a una serie abbastanza lunga di tornanti in discesa che ci conducono fino a Dro (circa 4-5 km di discesa bella ripida). In salita non ce l'avremmo mai fatta!!!

Da Dro riprendiamo la ciclabile fatta all'andata.
Bellissimo giro, sulle Morocche di Dro sembrava di essere in un paessaggio surreale, cielo grigio che prometteva pioggia da un momento all'altro e paesaggio tutto ricoperto di pietre intorno!

Abbiamo fatyto in tutto 58 km, per un totale di 1067 calorie :asd

Riccardo Lucatti
Messaggi: 75
Iscritto il: 04 set 2010, 3:55 pm
Biografia: Genovese, classe '44, laurea in in legge, esperienze lavorative in economia, finanza e mobilità. Ho vissuto e lavorato a GE, TO, MI, TN. In passato ero uno scalatore sia sulle rocce che con la bici. In pensione da 5 anni, ho ripreso la bici dopo 18 anni di inattività e percorro 4.000 km all'anno. Alla ripresa, massima salita effettuata: Bondone. Mia moglie pedala poco. Spesso esco da solo. Ho 2 figli grandi (33 e 41 anni) ed un'unica nipotina (4 anni). Sono segretario di FIAB TRENTO. Volontariato in Associazione Amici della Musica, Riva del Garda e Accademia delle Muse, Trento. Scrivo sul mio blog www.trentoblog.it/riccardolucatti. Scio molto (discesa). Ho un Fun, barca a vela da regata (7 metri) presso la Fraglia Vela Riva e faccio regate.
Bicicletta: Corsa: Camilotto 1985 ; MTB Wilier 18 carati
Località: Viale Trieste, 13 - I 38122 Trento TN

Re: Sarche - Dro - Arco - Riva del Garda

Messaggio da Riccardo Lucatti »

A voi, amici, che siete alla scoperta delle "piste segrete e/o nuove" della "Busa" (buca, così la chiamano i Trentini che abitano 150 metri più in alto, dalla valle dell'Adige in su!) del Garda, segnalo:

1) Direzione Sud-Nord, uscite da Arco sulla statale, subito dopo l'ultimo rondò, a destra seguite l'indicazione "Falesia policromuro". Strada stretta, asfaltata o cementata, in forte penndenza per i primi 6 km (rampichino), nel dubbio ai bivi state a sinistra, poi pianeggiante (sovrasta, 200 metri sotto, il paesone di Drò) e infine in discesa. Qualche auto. Ambiente molto singolare, molto isolato. Vi porta sulla provinciale in discesa a Drena e quindi a Dro.

2) Direzione Sud-Nord. A Ceniga, Ponte Romano, destra orografica del Sarca, sentiero ciclabile che vi porta subito oltre Dro Nord. Proseguite a sinistra su una quasi ciclabile-semi sentiero montano, in qualche punto un po' più difficile, ma nel compesso fattibile (eventualmente scendete a spingere per brevi tratti ciottolosi), attraversate boschi molto belli e isolati, alti sulla statale (sterrato ed erba), poco discosto dalle splendide pareti rocciose a strapiombo, e arrivate alla pista di motocross poco prima )300 m.) di Pietramurata.

dadodado
Messaggi: 1
Iscritto il: 04 apr 2012, 5:50 pm

Re: Sarche - Dro - Arco - Riva del Garda

Messaggio da dadodado »

e se un turista invece che farsi mettere sotto dalle macchine volesse percorrere la tratta da arco a sarche in bici da corsa?

Riccardo Lucatti
Messaggi: 75
Iscritto il: 04 set 2010, 3:55 pm
Biografia: Genovese, classe '44, laurea in in legge, esperienze lavorative in economia, finanza e mobilità. Ho vissuto e lavorato a GE, TO, MI, TN. In passato ero uno scalatore sia sulle rocce che con la bici. In pensione da 5 anni, ho ripreso la bici dopo 18 anni di inattività e percorro 4.000 km all'anno. Alla ripresa, massima salita effettuata: Bondone. Mia moglie pedala poco. Spesso esco da solo. Ho 2 figli grandi (33 e 41 anni) ed un'unica nipotina (4 anni). Sono segretario di FIAB TRENTO. Volontariato in Associazione Amici della Musica, Riva del Garda e Accademia delle Muse, Trento. Scrivo sul mio blog www.trentoblog.it/riccardolucatti. Scio molto (discesa). Ho un Fun, barca a vela da regata (7 metri) presso la Fraglia Vela Riva e faccio regate.
Bicicletta: Corsa: Camilotto 1985 ; MTB Wilier 18 carati
Località: Viale Trieste, 13 - I 38122 Trento TN

Re: Sarche - Dro - Arco - Riva del Garda

Messaggio da Riccardo Lucatti »

Ciao, amico, di dove sei? Se vuoi mi puoi contattare direttamente riccardo.lucatti@virgilio.it
Da Arco fino a Ceniga c'è la ciclabile asfaltata lungo la sinistra orografica del Sarca. A Ceniga 2 fontane di acqua buona. Fare rifornimento. Hai ancora due-tre km sulla vecchia provinciale con pochissinmo traffico. in leggera salita. Arrivi a Dro. A Dro, piazza con fontana e 2 bar, lasci la chiesa sulla tua destra, volti a sinistra e sei sulla vechia provinciale per 3 km, leggera salita, asfaltata, pochissimo traffico, Indi arrivi ad uno stop: sei sulla provinciale trafficata: 5 km in leggera salita fino a Pietramurata: l'ho fatta molte volte con la bici da corsa e sono sopravvissuto. Un po' di attenzione ... si può fare ...
A Pietramurata entri nel paese con una virata di 90° a destra e dopo 100 m a sinistra ciclabile asfaltata sino a 300 metri oltre Sarche, sulla strada verso Tione-Campiglio. Scendi a destra 300 metri, indi verso sud ti tieni sulla sinistra orografica della valle e, superato un cementificio, arrivi in pianura (qualche piccolo simpatico saliscendi) al Lago di Cavedine (asfalto, poco traffico, bellissimo). Alla fine del lago, 3 km di salitella al 3% indi pianura per 1,5km in mezzo alle "marocche" (la ruina dantesca). indi una discesona bellissima su tornantoni larghi e veloci sino a Dro. Indi ciclabili verso sud.
Da dove parti? Fammi sapere ...
Attenzione: la ciclabile Dro-Centrale idroelettrica- Pietramurata sulla sinistra del sarca NON è adatta alla bici da corsa
Ciao
Riccardo, Trento, che dopo un inizio stagione ciclistica fulminante, ora è a letto con l'influenza! E piove, finalmente, in Trentino!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti