Susans - Ragogna - Pinzano

Pareri ed opinioni sugli oltre 5000 itinerari cicloturistici di PisteCiclabili.com
Rispondi
Mike
Mascotte
Messaggi: 6117
Iscritto il: 16 mar 2008, 10:23 am
Bicicletta: Nessuna
Contatta:

Susans - Ragogna - Pinzano

Messaggio da Mike »

Questa discussione contiene i commenti dell'itinerario cicloturistico Susans - Ragogna - Pinzano

Descrizione, mappa ed informazioni sull'itinerario si trovano al seguente indirizzo:

http://www.piste-ciclabili.com/itinerari/1406-susans-ragogna-pinzano

Iscrivendosi gratuitamente al forum è possibile commentare gli itinerari (bottone Rispondi), ricevere un avviso quando altre persone aggiungono commenti (link 'Sottoscrivi argomento'), e partecipare attivamente al miglioramento di Piste-Ciclabili.com

FiabPn
Messaggi: 6
Iscritto il: 13 apr 2008, 5:00 pm

Re: Susans - Ragogna - Pinzano

Messaggio da FiabPn »

Ottima descrizione del percorso ed ottima idea quella di collegare questo percorso alla Ciclovia FVG1-Alpe Adria (tratto della Ippovia).
Ho analizzato anche una serie dei tuoi percorsi e sono rimasto molto soddisfatto di come li sviluppi. Questa è la base per lo sviluppo di qualità del sito. Ci siamo già sentiti via mail ed avrei piacere di fare un percorso con te appena rientri dalgli impegni di lavoro.
Ciao Attilio

Brassound
Messaggi: 3
Iscritto il: 04 ott 2009, 2:44 am

Re: Susans - Ragogna - Pinzano

Messaggio da Brassound »

Ho fatto questo percorso il 9 agosto 2011. Purtroppo il sentiero nel bosco del rio dell'acqua caduta è ostruito da alberi evidentemente caduti a seguito di un temporale o a causa di smottamenti; inoltre il sentiero ad un certo punto si perde. Conviene proseguire per la via Prataront e collegarsi più avanti al tracciato come anch'io ho dovuto fare. Complimenti a Borgofumo per le numerose e interessanti proposte.

elfina
Messaggi: 2
Iscritto il: 07 ago 2016, 4:24 pm

Re: Susans - Ragogna - Pinzano

Messaggio da elfina »

Purtroppo la descrizione degli itinerari non è aggiornata, sob....! Il sentiero del Rio dell'acqua caduta probabilmente ERA bellissimo e percorribilissimo. Tronchi, ma non solo... Ad un certo punto il sentiero è sbarrato; c'è una deviazione tra erba alta da cui si levano nugoli di fameliche zanzare; si attraversa il rio e...l'unica via percorribile è un tratturo dilavato, in salita, ripido...dicunt "sgarruppato". Tentato con bici a spalla e rinunciato. Forse se siete giovani, prestanti, formato Big Jim non vi crea problema!
Bellissimo invece lo sterrato da Muris al castello di San Pietro di Ragogna...a patto di trovarlo. Se riuscite a imboccarlo, ad un certo punto biforca e ovviamente nessuna segnaletica. Soccorsa da due gentili cavallerizzi: tenere la destra a meno di non voler salire (trincee della grande guerra) per poi ridiscendere e trovarsi nello stesso punto.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti