Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Pareri ed opinioni sugli oltre 5000 itinerari cicloturistici di PisteCiclabili.com
graf71
Messaggi: 1
Iscritto il: 17 feb 2014, 11:32 pm

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da graf71 »

Avviso:
oggi ho fatto la pista Milano Abbiategrasso sono arrivata fino trezzano: la pista non è male se fatta con la bici, ma con i pattini a rotelle è difficile in quanto ci sono parecchi sassi e buche :uhm

GiuseppeMarrasi
Messaggi: 4813
Iscritto il: 08 giu 2012, 6:53 pm
Bicicletta: BH Xenion 650 Lite Bosch
Contatta:

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da GiuseppeMarrasi »

Immagine
benvenuta graf71
grazie dell'indicazione!
non resterà che farla esclusivamente in bici da sudore o bici a pedalata assistita!
:cool
:) scusate la tastiera figlia d'android
http://www.jobike.it/forum/topic.asp?AR ... C_ID=14792

Immagine

Varasc
Messaggi: 50
Iscritto il: 21 mag 2014, 10:04 am
Bicicletta: AWS Singlespeed per la città, Olmo bdc da diporto
Località: Biella e Milano

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da Varasc »

Ciao a tutti. Frequento spesso quella bella ciclabile, l'ultima volta settimana scorsa (fino a Robecco), la prossima... Tra un paio di ore. E' un percorso ideale per scappare da Milano, far moto; tuttavia ha due problemi fondamentali. Il primo: le buche, spesso nascoste dal fieno o dalla terra caduta dai trattori. Andrebbero riparate, alcune sono pericolose. Il secondo: nel tratto precedente Abbiategrasso per chi arriva da Milano, la sera, ci sono sempre automobili che percorrono la ciclabile (!) a velocità sostenuta e suonando ai ciclisti per farli spostare. In alcuni casi, lo spazio non c'è (se si tratta di SUV o macchine di grossa cilindrata) e si deve arrischiare una sosta precaria sul bordo del naviglio. E' un gran bel percorso e migliora ancora nel tratto Abbiategrasso-Robecco, ma andrebbe protetto.

Marco
Marco

giangaetano
Messaggi: 2
Iscritto il: 05 apr 2012, 11:20 am

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da giangaetano »

L'ho fatto ieri. E' tutto in buone condizioni.
Secondo me NON è adatto ai bambini o ai ciclisti principianti. Per buona parte del percorso il Naviglio non ha parapetto nè banchina che impedisca di finirci dentro se si cade.

Varasc
Messaggi: 50
Iscritto il: 21 mag 2014, 10:04 am
Bicicletta: AWS Singlespeed per la città, Olmo bdc da diporto
Località: Biella e Milano

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da Varasc »

Bellissima gita, fatta stamani prima del lavoro sulla mia nuova bici, la nostra prima uscita insieme.
Alba, aironi, paperottole assortite, le prime luci sui campi... un pò di aria pulita, una piccola fuga dalla città.
Unico neo, come sempre, le automobili "sparate" sulla ciclabile!, nel tratto immediatamente precedente Abbiategrasso e la Posteria Invernizzi. :cupo

Marco
Marco

Varasc
Messaggi: 50
Iscritto il: 21 mag 2014, 10:04 am
Bicicletta: AWS Singlespeed per la città, Olmo bdc da diporto
Località: Biella e Milano

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da Varasc »

Buongiorno a tutti,

complice l'ora legale, stamattina presto, ho riprovato la mia (amatissima) ciclabile del Naviglio Grande, da San Cristoforo ad Abbiategrasso, e ritorno di volata (causa lavoro).
7.10 San Cristoforo, 7.40 all'Antica Posteria Invernizzi. Gran gita!, verde, luce, poco vento, montagne stupende e perfino il Monte Rosa, animaletti ovunque.

Questa era la parte positiva. Ora, tre note negative:

1. (colpa mia). Non sapevo che, appena oltre San Cristoforo, stessero rifacendo l'alzaia: ho dovuto... pedalare, e poi spingere al ritorno, la bici per 200 metri sulla terra battuta. Infattibile. Spero sistemino il prima possibile.. e non avevo visto cartelli che segnalassero deviazioni o divieti, anche se al ritorno gli operai (prima assenti) mi han detto che "non dovrei passare". Nuoto? Mi butto sulla statale in mezzo ai cortesissimi automobilisti lanciati (in coda) verso Milano? Volo?
2. (colpa di chi dovrebbe provvedere). La ciclabile nel tratto pre-Abbiategrasso è in condizioni indecenti. Immagino lo saprete già. Una buca via l'altra!, e se all'andata si vedono, al ritorno no, poiché pedalando verso est (verso Milano) si ha il sole negli occhi. Ci son buche profonde due spanne, roba da spaccarsi l'osso del collo: e ghiaia, terriccio, sassi tutt'intorno. Una vergogna.
3. (colpa loro). Di nuovo... le auto!, motorini, furgoncini sull'alzaia, nello stesso tratto. E corrono!, alzando polvere, suonando il clacson a chi non si leva di torno al loro comando. Ecco forse il motivo delle buche, mi chiedo? Davvero deprecabile, anche perché per magia costoro mi si appressano quando il... sentiero si restringe tra le buche, costringendomi sull'erbetta prima del bordo dell'alzaia. Esperienza spiacevole, se si hanno scarpette e tacchette.

Ciò detto... che meraviglia, signore e signori!
Fino a ottobre incontravo molti più ciclisti la mattina... Stamani, solo una decina. Strano!

Marco

PS: qualche foto nel mio profilo:

https://www.facebook.com/profile.php?id=100004674407614
Marco

Varasc
Messaggi: 50
Iscritto il: 21 mag 2014, 10:04 am
Bicicletta: AWS Singlespeed per la città, Olmo bdc da diporto
Località: Biella e Milano

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da Varasc »

Buongiorno,

qualcuno sa se i lavori nei pressi di San Cristoforo sono stati ultimati e se è possibile passare lungo l'alzaia, per favore?

Grazie,

Marco
Marco

Pimpa
Messaggi: 454
Iscritto il: 12 mag 2008, 9:47 pm
Biografia: Non sono diventato quello che sarei voluto essere, ma mi sono dimenticato chi sarei voluto diventare.
Bicicletta: Trekking (Riverside 7), inrubabile da città, da corsa per qualche sgambata la domenica
Località: Milano

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da Pimpa »

Venerdì si passava (vedi discussione). Un amico runner mi ha detto che già il mattino dopo, ovvero lo scorso sabato mattina, il tratto era però di nuovo chiuso. Temo proprio che dovremo aspettare fino al 30 aprile :|.
Se passi una vita noiosa e miserabile perché hai ascoltato tua madre, tuo padre, il tuo insegnante, il tuo prete o qualche tizio in tv che ti diceva come farti gli affari tuoi, allora te lo meriti. (Frank Zappa)

Pimpa
Messaggi: 454
Iscritto il: 12 mag 2008, 9:47 pm
Biografia: Non sono diventato quello che sarei voluto essere, ma mi sono dimenticato chi sarei voluto diventare.
Bicicletta: Trekking (Riverside 7), inrubabile da città, da corsa per qualche sgambata la domenica
Località: Milano

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da Pimpa »

Aggiornamento delle 18:40 di oggi, 7 aprile 2015: a dispetto del cartello, in tipico stile italiota, cancello aperto e quindi pedoni e velocipedi passano (vedi foto). Sarà perché gli operai a quell'ora hanno smesso di lavorare? Oppure anche domani mattina il cancello del cantiere sarà aperto perché i lavori non sono incompatibili con l'utenza (spazientita dopo avere aspettato 5 mesi)? A Varasc farci sapere ...
Allegati
IMG_20150407_184121_fx.jpg
IMG_20150407_184121_fx.jpg (42.18 KiB) Visto 2323 volte
Se passi una vita noiosa e miserabile perché hai ascoltato tua madre, tuo padre, il tuo insegnante, il tuo prete o qualche tizio in tv che ti diceva come farti gli affari tuoi, allora te lo meriti. (Frank Zappa)

Pimpa
Messaggi: 454
Iscritto il: 12 mag 2008, 9:47 pm
Biografia: Non sono diventato quello che sarei voluto essere, ma mi sono dimenticato chi sarei voluto diventare.
Bicicletta: Trekking (Riverside 7), inrubabile da città, da corsa per qualche sgambata la domenica
Località: Milano

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da Pimpa »

Aggiornamento a questa mattina: un collega mi diceva che stavano lavorando, quindi recinzione del cantiere chiusa, nessuno passava.
Se passi una vita noiosa e miserabile perché hai ascoltato tua madre, tuo padre, il tuo insegnante, il tuo prete o qualche tizio in tv che ti diceva come farti gli affari tuoi, allora te lo meriti. (Frank Zappa)

Varasc
Messaggi: 50
Iscritto il: 21 mag 2014, 10:04 am
Bicicletta: AWS Singlespeed per la città, Olmo bdc da diporto
Località: Biella e Milano

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da Varasc »

Un saluto a tutti,

grazie Pimpa. La situazione è questa: se si passa presto (verso le 7, come nel mio caso), l'alzaia è aperta. Gli operai di per sé non alzano neanche lo sguardo.
Al ritorno, è invece chiusa (all'altezza della Ginori) e occorre rasentare chilometri di auto parcheggiate e portiere, lungo le auto incolonnate per arrivare a Milano... facendo la gimcana sui ponti. La gente passa se trova aperto il cancello provvisorio con la rete da cantiere, e se passa, nessuno le dice nulla. Sono curioso di vedere come andrà mercoledì o giovedì, alla mia prossima spedizione antelucana... Fatemi sapere nel caso passaste prima! :-)

Marco
Marco

Marcel
Messaggi: 2
Iscritto il: 14 apr 2015, 4:18 pm

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da Marcel »

Un saluto a tutti

Sono un runner (ma anche un ex pedalatore :asd ). Da giovedì a domenica sarò a Milano per lavoro e vorrei esplorare (correndo) qualche itinerario affascinante, e questo del Naviglio grande mi pare sia molto bello.

Per questo mi chiedo:

A) l'intero percorso è aperto anche ai podisti?
B) la pista ciclabile in quale sponda del Naviglio è?
C) se al momento ci sono interruzioni che richiedono attraversamenti di aree non accessibili a piedi (tipo tangenziali, vialoni super trafficati ecc. ecc.)?
D) dalla Darsena dei Navigli (piazza 24 Maggio) a Gaggiano quanti km sono?
E) suggerimenti per un altra sgambata milanese?

Grazie per l'attenzione

Marcel

Varasc
Messaggi: 50
Iscritto il: 21 mag 2014, 10:04 am
Bicicletta: AWS Singlespeed per la città, Olmo bdc da diporto
Località: Biella e Milano

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da Varasc »

Caro Marcel,

provo a risponderti, segnalando che qui su Piste Ciclabili è comunque disponibile il tracciato con descrizione del percorso.
Il percorso è aperto anche ai pedoni, per intenderci fino a Corsico se ne trovano moltissimi.
Il primo tratto del percorso, per chi proviene da Milano (San Cristoforo), è sulla riva destra del Naviglio Grande; solo successivamente passa sull'altra sponda, a Gaggiano. Ci sono però dei lavori in corso che, fino a settimana scorsa, obbligavano a qualche deviazione; andrò domattina, probabilmente, a pedalare e solo allora vedrò con i miei occhi com'è la situazione.
Per un'altra sgambata, ti suggerirei la Martesana, da Melchiorre Gioia in poi. Io abito proprio lì nei paraggi, ci arrivi comodamente da Centrale con la metropolitana.

Buona corsa!

M.
Marco

Marcel
Messaggi: 2
Iscritto il: 14 apr 2015, 4:18 pm

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da Marcel »

Ciao Varasc, grazie per la risposta e per il suggerimento

Apprezzerei se poi postassi i risultati della tua pedalata di domani

Marcel

Varasc
Messaggi: 50
Iscritto il: 21 mag 2014, 10:04 am
Bicicletta: AWS Singlespeed per la città, Olmo bdc da diporto
Località: Biella e Milano

Re: Milano (porta ticinese) - Abbiategrasso

Messaggio da Varasc »

Buongiorno a tutti,

ciao Marcel, ecco qualche commento sulla corsetta di stamani. Premetto che trovate le foto nel mio profilo FB (Marco Esse).
Son partito presto, verso le 6.28 da San Cristoforo SN. Il tratto appena rifatto di ciclabile è praticamente finito, manca solo il marciapiedino sulla sinistra (bordo naviglio) e la segnaletica da dipingere, ammesso che la mettano.
Arrivato al "solito punto", quasi in vista del superponte della tangenziale... Il cancello provvisorio del cantiere (cantiere inesistente!, ormai), è chiuso. Chiusissimo, con cinque diversi giri di fil di ferro. Non mi accorgo, essendo ancora abbastanz abuio, che esiste una gabola, come sempre in Italia: circa venti metri prima del cancello, sul lato destro, un tratto di cancellata è stato abbattuto e passando nell'erba si supera comodamente l'ostacolo, sbucando appena oltre. Ovviamente le bici da corsa vanno messe in spalla, c'è un pò di fango, l'erba è incolta, credo di aver scorto un branco di gazzelle e qualche iena.

Bellissima pedalata, senza vento e con una media più elevata delle altre volte. Sono arrivato ad Abbiategrasso alle 7.15. Devo però segnalare ancora, perdonate se mi ripeto, quanto segue:

tra Gaggiano e Abbiategrasso (in un tratto particolarmente bello, rispetto al precedente, di percorso) ho incrociato TRE macchine a tutta birra in senso opposto. Correvano verso Milano senza alcun cenno o senza rallentare quando mi hanno incrociato. C'era perfino una lepre spiaccicata in piena ciclabile!, segno che questa gente (sempre sovrappeso) guida in tal modo anche di notte.
Al ritorno verso Abbiategrasso ho incrociato un'altra auto, mentre lo stesso tizio delle altre volte, su uno scooter, mi ha "fatto il pelo" poco dopo il cimitero. Proprio nel punto in cui l'intera alzaia sta crollando verso l'acqua, con una crepa sempre più profonda che impone una certa attenzione e limita lo spazio di manovra di chi pedala.

Non c'è da stupirsi se la pista sia piena di buche, sassi, ghiaietta... Non ho nulla contro gli occasionali trattori che usano cento metri di ciclabile per spostarsi da un campo all'altro, ma questa gente è pericolosa, arrogante e (credo) del tutto abusiva. Ci vuole tanto per mettere due paracarri all'ingresso e alla fine del tratto? Perché devo pedalare per chilometri guardandomi ogni due minuti dietro alle spalle, quando c'è una strada trafficatissima dall'altro lato del Naviglio?

Ora scrivo ai due comuni, vediamo un pò...

Marco
Marco

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti