Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Pareri ed opinioni sugli oltre 5000 itinerari cicloturistici di PisteCiclabili.com
albypol
Messaggi: 3
Iscritto il: 16 apr 2012, 12:27 pm

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da albypol »

No nessuno sbarramento! L'unico quello 50 metri prima del cantiere.
Il sentierino è stato anche attrezzato con una corda e alcuni gradini per agevolare la discesa.
Ciao
Alberto

brisiach
Messaggi: 21
Iscritto il: 09 dic 2008, 8:30 pm

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da brisiach »

Ciao Ivan,
ho apprezzato il tuo filmato: ho percorso questa traccia da solo circa un anno fa, in primavera. Dal filmato non si capisce bene come sia questo sentierino, era meglio fermarsi in basso da fermi e filmare i ciclisti che scendevano. Personalmente non ho trovato particolari difficoltà nè in salita nè in discesa (in salita naturalmente è più sicuro). Attualmente ho visto che il cantiere procede con l'apertura della galleria verso Chiusaforte e con l'abbattimento di un tratto di pista ciclabile (già chiusa) :mad in prossimità della galleria; pertanto credo che in futuro la ciclabile si fermi comunque alla vecchia stazione e poi dovrebbero costruire uno scivolo/stradina :boh che colleghi la Pontebbana al ponte ferroviario.Ciao

bartolopelo
Messaggi: 1
Iscritto il: 02 mag 2012, 6:10 pm

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da bartolopelo »

Ciao, vi aggiorno sulle novità: abbiamo percorso questo tratto in direzione Resiutta il 1/8/12, trovandolo completato tutto ad eccezione dei lavori nei pressi di Chiusaforte. Arrivati all'altezza di Dogna c'è una prima barriera con un buco enorme al centro decisamente invitante. Le indicazioni invitano a scendere nel paese e prendere la statale per circa 9 km. Abbiamo rischiato e, passati attraverso il buco invitante, abbiamo proseguito. Man mano che proseguivamo abbiamo incontrato vari gruppi di persone che ci sconsigliavano di andare avanti. In effetti dopo circa 8 km, alla fine di un grande ponte di ferro, ci siamo imbattuti in una nuova barriera, questa volta senza buchi. Scavalcandola pero' e facendo una cinquantina di metri (fino alla fine di una piccola galleria aperta) ci si imbatte nel famoso collegamento scosceso ma brevissimo che ci ha riportato sulla statale. Altri 100 metri più avanti si vede una terza barriera con le ruspe in lavoro subito oltre.
State attenti: questa seconda barriera può essere scavalcata facilmente ma solo se siete almeno in due ed in grado di passarvi le bici da una parte all'altra.
Insomma: a noi e' andata bene, abbiamo risparmiato 8 km di statale e non siamo dovuto tornare indietro. Ma se i lavori proseguono e vi bloccano prima del grande ponte di ferro rischiate di dover fare questi 8 km indietro in salita per rifarli poi sulla statale in discesa.

borgofumo
Messaggi: 208
Iscritto il: 24 nov 2007, 10:29 pm
Biografia: Fiab AbicitUdine
Località: Udine

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da borgofumo »

Aggiornamento del 24 agosto 2012.
La barriera di chiusura a Dogna è stata ripristinata e spostata alla fine del viadotto sulla val Dogna.
Almeno cosi si può ammirate lo Jof di Montasio.
Confermo la presenza delle barriere di chiusura a Chiusaforte sia lato Dogna sia lato Chiusaforte.
NON FATE cavolate!!! Rispettate i divieti e fatevi la statale!
Per fortuna qualche anima pia (non credo le "istituzioni") ha provveduto a mettere dei cartelli per segnalare la deviazione a Dogna.
Verso Chiusaforte la ciclabile è stata "tagliata" dai lavori per la nuova galleria stradale ed ora la ciclabile termina con un salto proprio sopra la volta dell'uscita galleria stradale. C'è da chiedersi se è stata prevista una soluzione a questo problema.
Nelle ordinanze appese sulle barriere si parla anche di assenza barriere parasassi nel tratto chiuso.
Speriamo di no ma ho il dubbio è che una volta terminata la galleria (ora prevista per marzo 2013) la ciclabile resterà chiusa ancora chissà per quanto tempo a causa di queste barriere mancanti.
Intanto, grazie anche al treno "micotra" Udine-Villaco, il traffico di bicituristi stranieri aumenta...
Allegati
o3.jpg
o3.jpg (239.7 KiB) Visto 2426 volte
o2.jpg
o2.jpg (218.33 KiB) Visto 2247 volte
Borgofumo

NONNOCICLISTA
Messaggi: 46
Iscritto il: 21 giu 2010, 8:15 pm

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da NONNOCICLISTA »

Fatta a settembre del 2012. A Dogna, all'altezza della interruzione il "buco" è sparito, quindi non si passa più, però se si è in due vi è la possibilita, attraversando il ponte con bici a mano nello spazio tra la "spalla"originaria del ponte e quella nuova che delimita la pista, da scavalcare alla fine. Io ci sono passato facilmente, ma essendo da solo non sono riuscito a sollevare tutta la mtb per passarla dall'altra parte. Convinto di non perdermi uno dei tratti più belli, sono sceso a Dogna ed ho chiesto informazioni, chiedendo, innanzitutto, dove porta il ponte pedonale sospeso ripristinato. Mi hanno raccontato che quel ponte era al servizio del sentiero con scalini che portava alla "nuova" stazione (per chi è pratico del posto, ben visibile è quella vecchia ben più grande). Ho provato ed in effetti senza manco tanta fatica sono tornato sulla ciclabile in direzione Resiutta, pronto per l'altra interruzione e qui, in effetti, sono dovuto tornare indietro perchè solo, confermo che in due si scavalca facilmente. Ora, mi chiedo. Che senso hanno queste due interruzioni quando esiste la possibilità di scendere sulla statale dal sentierino, vicino al ponticello 100 mt prima della interruzione per lavori? Non sarebbe il caso di pensare ad una sistemazione al meglio, così da rendere agibile questo bel tratto chiuso? Non penso che ci vogliano tanti soldi, ma solo un po' di buona volontà

borgofumo
Messaggi: 208
Iscritto il: 24 nov 2007, 10:29 pm
Biografia: Fiab AbicitUdine
Località: Udine

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da borgofumo »

Notizie aggiornate al 16 Aprile 2013 sono disponibili sul sito "non ufficiale" dell'alpeadria:
http://www.caar-bike.it/news/galleria-c ... te-lavori/

Riporto qui di seguito il commento di Mario, il webmaster del sito.

"Il nostro amico Peter di Villach ci ha gentilmente mandato alcune foto dei lavori per la costruzione di una galleria stradale presso Chiusaforte. Proprio a causa di questi lavori (ma anche per il pericolo di caduta massi nel tratto che precede questo punto), la Ciclovia Alpe Adria è interrotta da ormai qualche anno. Per fortuna, come si può vedere dalle foto di Peter, i lavori sono a buon punto e dovrebbero essere completati entro breve. Speriamo che questo spettacolare tratto della Ciclovia venga aperto in occasione del passaggio della carovana del Giro d’Italia!
Il nostro Peter ci segnala anche che sono in corso dei lavori di messa in sicurezza dal pericolo di caduta massi sul tratto tra Dogna e Chiusaforte e ci segnala che nel Tarvisiano c’è ancora un po’ di neve sulla ciclabile. Ancora un grazie di cuore al nostro Peter per tutte queste preziose informazioni!"


Dalle foto pare ottimistico pensare che tutto sarà ok per il giro d'italia ma da qualche tempo la provincia di Udine ha manifestato un forte interesse per i percorsi ciclabili e soprattutto per la alpeadria. Non è da escludere dunque che con uno sprint finale non si riesca ad avere il tratto percorribile se non per il giro almeno per questa estate. :) :) :)
Borgofumo

pagotto.donatella
Messaggi: 1
Iscritto il: 24 set 2012, 10:39 pm

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da pagotto.donatella »

Ho percorso ieri 23 giugno 2013 la ciclovia Alpeadria nel tratto Resiutta Pontebba e voglio segnalarela totale mancanza di illuminazione in ogni galleria. Ciò rende il percorso assai pericoloso e penalizza una risorsa per i turisti che si muovono con la bici.
Naturalmente rimane lo stop alla ciclabile a Chiusaforte.... :(
Donatella

saccobent
Messaggi: 1
Iscritto il: 31 mar 2010, 9:28 pm

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da saccobent »

Purtroppo le gallerie sono al buio già da qualche mese... e temo che la situazione resterà tale ancora per molto (tutte le lampade a led si sono fulminate).
Ricordo comunque che tutte le biciclette, per circolare su strade e ciclabili, DEVONO essere dotate di fanali (di potenza adeguata: date un'occhiata ai requisiti minimi previsti in Germania).

Ivan Bortolin
Messaggi: 18
Iscritto il: 16 apr 2011, 1:14 pm
Bicicletta: Atala
Località: Udine
Contatta:

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da Ivan Bortolin »

Domenica vado a fare un giro. Mi hanno detto che la galleria è stata aperta al traffico. Si riesce ancora ad usare il sentierino per saltare l'interruzione?
Ivan

renato.loro
Messaggi: 12
Iscritto il: 18 set 2010, 6:04 pm

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da renato.loro »

ho percorso l'alpe adria giovedì scorso . bellissimo il primo pezzo da voi descritto , ma poi il NULLA.....!
Io sono arrivato fino a Udine con grandissima difficoltà anche se avevo il GPS.
I soliti lavori all'italiana ...., non pretendo una ciclabile "faraonica" ma almeno si mettano delle segnalazioni per poter proseguire fino a Grado . mi sono vergognato vedere degli stranieri in bici che pur avendo la guida non sapevano dove andare perché non c'era un minimo di segnalazione. :incaz

Ivan Bortolin
Messaggi: 18
Iscritto il: 16 apr 2011, 1:14 pm
Bicicletta: Atala
Località: Udine
Contatta:

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da Ivan Bortolin »

renato.loro ha scritto:ho percorso l'alpe adria giovedì scorso . bellissimo il primo pezzo da voi descritto , ma poi il NULLA.....!
Io sono arrivato fino a Udine con grandissima difficoltà anche se avevo il GPS.
I soliti lavori all'italiana ...., non pretendo una ciclabile "faraonica" ma almeno si mettano delle segnalazioni per poter proseguire fino a Grado . mi sono vergognato vedere degli stranieri in bici che pur avendo la guida non sapevano dove andare perché non c'era un minimo di segnalazione. :incaz
Fino a Resiutta la ciclabile è ben segnalata e negli ultimi anni hanno messo molte indicazioni e tabelloni informativi. Purtroppo da Resiutta fino all'imbocco dell'ippovia a Buja c'è il nulla! Ci sono varie progetti per collegare Resiutta-Carni-Venzone-Gemona, ma penso che prima di 3/4 anni non si vedrà nulla. Infatti la titolare del bar presso la vecchia stazione di Ugovizza, mi ha detto che il tratto più frequentato è Tarvisio-Venzone, perché poi prendono il treno e ritornano a casa.

stefy72
Messaggi: 1
Iscritto il: 21 lug 2013, 1:07 pm

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da stefy72 »

Sul sito del Comune di Chiusaforte c'è questa notizia

RIAPERTURA NEI FINE SETTIMANA DELLA PISTA CICLABILE ALPE ADRIA
Categoria: News

E’ stato riaperto il tratto di pista ciclabile tra Dogna e Chiusaforte, chiuso da qualche anno per la realizzazione di un tunnel stradale sulla SS13 e per limitare i rischi dovuta alla caduta di massi sul’ex-tracciato ferroviario. La ditta Vidoni ha praticamente completato le opere di ripristino del tracciato ciclabile (manca solo l’asfaltatura, che verrà realizzata nel corso del prossimo autunno).
Il tratto tra Dogna e Chiusaforte sarà per ora fruibile soltanto nei week-end, per permettere agli operai di portare a termine i lavori durante le giornate lavorative della settimana.

vittoriobesazza
Messaggi: 16
Iscritto il: 30 mar 2013, 6:09 pm
Biografia: ...niente di particolare...attualmente sto riprendendo una vita + regolare dopo gestione genitori...
Bicicletta: GIANT NRS
Località: mogliano veneto tv

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da vittoriobesazza »

......qualcuno ha notizie fresche di viabilità sul tratto Venzone-Tarvisio? Grazie Vittorio....da foresto ...da dove si può partire senza incorrere in perdita di tempo direzione Venzone -Tarvisio?

NONNOCICLISTA
Messaggi: 46
Iscritto il: 21 giu 2010, 8:15 pm

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da NONNOCICLISTA »

Oggi ha fatto tutto il tratto da Resiutta a Tarvisio, Finalmente tutto praticabile ed aperto (le chiusure stavano nel tratto Chiusaforte-Pontebba), senza nessuna restrizione. Rimane il problema che lavori saltati e manco iniziati per le due gallerie di Pontebba Ovest e di quello che è necessario, sempre a Pontebba, fare un avanti ed indietro per arrivare a Pontebba est, ancora non si trova la soluzione per evitare questo inutile andiriviene. Però rimane sempre uno spettacolo con cascate e cascatelle un poco da tutte le parti (in piena estate l'acqua viene a mancare e si perde la visione), Ci sono più panchine e tavoli (dall'ultimo volta mia) e le gallerie sono tutte illuminate, salvo, chiaramente, quelle corte.

fbx
Messaggi: 11
Iscritto il: 24 ago 2010, 10:05 pm

Re: Alpeadria: Tratto Pontebba – Resiutta

Messaggio da fbx »

Tracciato percorso in data 17/08/2014 con mio figlio di 8 anni al seguito (partiti da Tarvisio e arrivati a Resiutta).Secondo me Pontebba Resiutta è il tratto più spettacolare.Tunnel,viadotti,cascatelle ti regalano emozioni bellissime.Speriamo che a Resiutta continuino la ciclabile fino a Gemona.....

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti