Ricerca di una bici impossibile

Spazio dove discutere di qualsiasi argomento, anche non riguardante le piste ciclabili o il ciclismo
NONNOCICLISTA
Messaggi: 46
Iscritto il: 21 giu 2010, 8:15 pm

Re: Ricerca di una bici impossibile

Messaggio da NONNOCICLISTA »

p000gna ha scritto:Sono alla ricerca di una bici per portarmi dietro mia moglie anche nelle mie gite collinari in salita ,dal momento che lei rifiuta ogni salita più lunga di un semplice cavalcavia.
La bici dovrebbe avere queste caratteristiche:

1) Avere un telaio tipicamente femminile, ossia con la canna piegata verso il basso come le bici 'Olanda' poichè mia moglie rifiuta quelle con la canna alta come quelle dei maschietti.
2) Avere un motore elettrico da attaccare quando inizia la salita e da staccare non appena questa finisce.
3) Avere un cambio decente con almeno 10-12 rapporti fra moltipliche anteriori e pignoni posteriori ed essere abbastanza leggera da non penalizzare troppo la pedalata quando il motore non è in uso: diciamo 12- 13 Kg. max., compreso motore e batteria.
4) Avere un' autonomia di almeno 2 ore in salita e/o saliscendi (diciamo circa 60-70 Km in piano).
5) Non costare un patrimonio.


A tutt'oggi non sono riuscito a trovarne una con queste caratteristiche, nenche fra quelle di maggior prezzo.
Esiste un Kit della Gruber Assist, ma costa più di € 2500 e ne richiede altri 200 circa di montaggio presso un centro convenzionato, inoltre il telaio su cui montarlo deve avere la canna su cui è montata la sella di almeno 3,1 cm. di diametro interno.
Ora io avrei una bici da donna con le caratteristiche richieste da mia moglie (a parte il cambio che ha solo 6 rapporti) : telaio tipo Olanda in alluminio e peso complessivo di 9 Kg. (che con 1 kg circa del motore e qualcosina di più della batteria rientrerebbe nei requisiti richiesti per avere una bici agile nonostante la motorizzazione), ma il diametro interno della canna che sostiene la sella è soltanto di 2,8 cm. ed inoltre il Kit in questione mi sembra un pò caruccio.
Sono sconsolato, c'è qualcuno che sa darmi una dritta?
o devo rassegnarmi al sogno utopico di una bici economica con le caratteristiche elencate sopra?
Trovare una bici così è proprio impossibile?
Io ho una mtb elettrica e ho faatto circa 3000 km da aprile.

1) per il telaio la vedo dura traverne uno "tipicamente femminile";
2) il motore elettrico NON si attacca e si stacca a volontà. a) si può procedere senza l'aiuto del motore - b) appena di smette di pedalare il motore si stacca - c) se si superano i 25 kmh il motore stacca da solo -
3) Ci sono cassette da 11 rapporti, sino al 42/46 (in commercio si trovano anche e-bike con meno rapporti e con meno denti, si può modificare il tutto con una spesa di qualche centinaia di euro. Pe ril peso la mia sta sui 24 kg e costa circa 4.000 euro, per una in carbonio sui 16/17 kg di euro ne servono anche 10.000,00 (parlo di full, con la sola forcella ammortizzata, si risparmia qualcosa sul peso)
4) autonomia di due ore in salita? Non è possibile rispondere, per via delle pendenze diverse a diverse salite. Ad occhio e croce per pendenze superiori al 20%, per un peso di oltre 100 kg (tutto compreso) si fanno sui 3/4 km a tacca;
5) Meno si spende più il prodotto è di qualità bassa. Non si spende una fortuna optando per una motorizzazione sul mozzo della ruota posteriore, ma in salita va poco e non c'è centralità nella distribuzione del peso, insomma sono quelle economiche. Il rapporto prezzo-qualità migliore si trova nelle Cube.

p000gna
Messaggi: 2390
Iscritto il: 05 mar 2013, 12:42 pm
Biografia: Vado in bici da sempre ma non amo le competizioni anche se so muovermi a velocità sostenuta (e neanche i megaraduni), prediligo i percorsi poco frequentati preferibilmente su asfalto ma non disdegno le strade bianche e il cross lungo gli argini dei fiumi. Amo i percorsi panoramici anche collinari o montani a patto che ogni tanto concedano un po' di respiro. Da quando sono in pensione ho quasi abbandonato la macchina e ho fatto della bici il mio principale mezzo di spostamento a patto che non debba trasportare pesi eccessivi o troppo ingombranti.
Le mie zone sono la Valdinievole, la Lucchesia e la Versilia, chi vuole conoscere e pedalare in queste zone mi contatti pure, col bel tempo esco volentieri in compagnia e sono libero quasi sempre.
Bicicletta: Ibrida sportiva: Legnano Aeron Sport, MTB: Bianchi Race 2200 ,trekking: Legnano Hobo, ..... altre 10
Località: Pescia (PT)

Re: Ricerca di una bici impossibile

Messaggio da p000gna »

Beh se è per questo con il kit della 'Add-e', ferme restando le mie perplessità sul rullo di trasmissione sulla ruota (tipo vecchio Mosquito) e supponendo di essere capace di montarlo a regola d'arte, con meno di 900 € (890 $ per la precisione) utilizzando la mia bici da donna di 9 Kg con 6 rapporti (una vecchia Bianchi Rondinella di metà degli anni '80) dovrei (e qui uso il condizionale) riuscire ad averne una sotto i 12 Kg con 6 rapporti che si avvicina assai alla mia 'bici impossibile'.
Se poi riuscissi anche ad installarvi il cambio anteriore con 2 o tre moltipliche allora avrei veramente raggiunto il mio scopo ma ..... al momento devo ancora rendermi conto se tutto questo è veramente fattibile perchè io alle inserzioni pubblicitarie e alle promesse dei venditori ci credo davvero poco.
Cercare una e_bici di qualità (a parte che sotto i 12 Kg. non la si trova) o spendere più di 500 € per un kit di trasformazione per una bici che viene utilizzata prevalentemente in percorsi di pianura semi-urbani e per percorsi che di solito non superano i 15 km. a velocità difficilmente superiore ai 15-18 km/h mi sembra del tutto inappropriato.
Le volte che si esce da queste consuetudini (e si limitano a 3 o 4 l'anno) sono quelle che richiederebbero l'ausilio del motorino per consentire a mia moglie di starmi a pari nelle uscite più lunghe o con un po' di salita. Ma se le condizioni sono quelle di spendere una fortuna per una bici che in caso di necessità si può sollevare da terra solo con fatica (dato il peso) preferisco farne a meno e adeguarmi io al passo di mia moglie e spingerla su per le salite o farmele a piedi insieme a lei e impiegare insieme a lei il doppio del tempo che impiegherei andando da solo.
Il motorino dovrebbe essere solo un ausilio per fare quelle cose che non riesce a fare da sola utilizzando le proprie gambe.
Tenendo anche in considerazione che non è proprio 'patita' della bici e preferisce passare il suo tempo a visitare musei o città d'arte piuttosto che fare passeggiate troppo lunghe in bici, la motorizzazione avrebbe dunque dovuto passare quasi inosservata sia dal punto di vista di peso ed ingombro che da quello del prezzo.
Se dovesse essere qualcosa di più allora tanto vale rivolgersi ad un ciclomotore sia pure nella sua versione a motore elettrico come sono le e_bikes fuori degli standard legali che non richiedono il patentino.
Ciao,
Giovanni

P.S.
Per me invece la bici è un'altra cosa: mi faccio non meno di 50 km al giorno (tempo permettendo) su una buona bici muscolare (e non voglio e_bikes per motivi salutistici di consumo di energie e grassi) su percorsi misti di pianura e collina esclusivamente per il mio piacere (fatica compresa, che ne è una componente) andando a godermi paesaggi e panorami di cui a velocità diverse da quella della bici non sarebbe possibile fruire.
Viaggio in bici e me ne infischio del traffico e degli ingorghi

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti