Non sono incidenti

Novità dal mondo delle due ruote
pedalgronda
Moderatore
Messaggi: 2736
Iscritto il: 01 giu 2007, 8:54 pm
Biografia: Sono nato a Milano e qui ho sempre vissuto: 34 anni, Ingegnere meccanico (indirizzo materiali metallici) dal 2002. Dal 2005 sono attivo nel volontariato per la difesa dell'ambiente e per il miglioramento della mobilità a Milano. Come molti Milanesi (che ancora non lo sanno) sono asmatico. Posseggo 11 biciclette ma la maggior parte sono vecchie e scassate in attesa di essere sistemate. Sono sposato con una fanatica della bicicletta come me e ho un cane che viene con noi in bici.
Bicicletta: Una MTB decathlon con freni Vbrake, cambi sram, forcella ammortizzata e telaio in alluminio.
Località: Milano
Contatta:

Non sono incidenti

Messaggio da pedalgronda »

Questa volta un'auto a forte velocità su un gruppo di ciclisti: sette morti.
Fino a che non si inizia a pretendere che non esistano più persone che violano il codice della strada, queste situazioni continueranno ad accadere, con la frequenza che le regole della statistica stabiliscono.

Ai ciclisti e alle loro famiglie ancora una volta il mio pensiero.
http://www.repubblica.it/cronaca/2010/1 ... ef=HRER1-1
Io, GG, sono nato e vivo a Milano (G.Gaber)

parpajon
Messaggi: 17
Iscritto il: 25 ott 2010, 4:10 pm

Re: Non sono incidenti

Messaggio da parpajon »

spaventoso. Forse è la peggiore tragedia di questo tipo mai avvenuta. Il criminale, perchè di questo si tratta, doveva andare davvero ad una velocità folle.

pedalgronda
Moderatore
Messaggi: 2736
Iscritto il: 01 giu 2007, 8:54 pm
Biografia: Sono nato a Milano e qui ho sempre vissuto: 34 anni, Ingegnere meccanico (indirizzo materiali metallici) dal 2002. Dal 2005 sono attivo nel volontariato per la difesa dell'ambiente e per il miglioramento della mobilità a Milano. Come molti Milanesi (che ancora non lo sanno) sono asmatico. Posseggo 11 biciclette ma la maggior parte sono vecchie e scassate in attesa di essere sistemate. Sono sposato con una fanatica della bicicletta come me e ho un cane che viene con noi in bici.
Bicicletta: Una MTB decathlon con freni Vbrake, cambi sram, forcella ammortizzata e telaio in alluminio.
Località: Milano
Contatta:

Re: Non sono incidenti

Messaggio da pedalgronda »

già ma quante volte, quante volte sei in città a 50 km/h e ti sembra di essere fermo guardando gli altri. Da anni sto conducendo una battaglia per la messa in sicurezza di una via qui a Milano. Ci sono stati milioni di interventi, anche ufficiali ma il risultato sono state solo delle "bande ottiche" disegnate per terra. IO VOGLIO VEDERE UN AUTOVELOX CHE MULTA TUTTI I POTENZIALI ASSASSINI che non rispettano il codice della strada. Me incluso.
Altro che "le multe sono una tassa", come sento in giro ogni tanto.
Io, GG, sono nato e vivo a Milano (G.Gaber)

emabiond
Messaggi: 1404
Iscritto il: 21 ott 2007, 11:59 am
Bicicletta: Un totale di 5 bici, strada, mtb, ibrida, city bike
Località: Milano
Contatta:

Re: Non sono incidenti

Messaggio da emabiond »

parpajon ha scritto:spaventoso. Forse è la peggiore tragedia di questo tipo mai avvenuta. Il criminale, perchè di questo si tratta, doveva andare davvero ad una velocità folle.
ahimè purtroppo no (messico). Condoglianze alle famiglie
Allegati
ScreenShot089.jpg
ScreenShot089.jpg (29.19 KiB) Visto 30507 volte

pedalgronda
Moderatore
Messaggi: 2736
Iscritto il: 01 giu 2007, 8:54 pm
Biografia: Sono nato a Milano e qui ho sempre vissuto: 34 anni, Ingegnere meccanico (indirizzo materiali metallici) dal 2002. Dal 2005 sono attivo nel volontariato per la difesa dell'ambiente e per il miglioramento della mobilità a Milano. Come molti Milanesi (che ancora non lo sanno) sono asmatico. Posseggo 11 biciclette ma la maggior parte sono vecchie e scassate in attesa di essere sistemate. Sono sposato con una fanatica della bicicletta come me e ho un cane che viene con noi in bici.
Bicicletta: Una MTB decathlon con freni Vbrake, cambi sram, forcella ammortizzata e telaio in alluminio.
Località: Milano
Contatta:

Re: Non sono incidenti

Messaggio da pedalgronda »

un campo di battaglia.
E' questo quello che si vede nelle foto e nel video.
L'autista era sotto effetto di droghe, in auto col figlio e gli era stata revocata la patente.
http://www.corriere.it/cronache/10_dice ... aabc.shtml
Io, GG, sono nato e vivo a Milano (G.Gaber)

robbibi
Messaggi: 376
Iscritto il: 16 lug 2009, 10:23 am
Biografia: Aggiorno il mio profilo che era fermo al 2009 anno di prima iscrizione.....dopo il virus sono calato a 1,77 ma aumentato a 100kg, forse di virus ne ho mangiato troppo. ora sono passato alla e-bike rigorosamente Mtb, troppo bello andare su sterrati e capezzagne. i miei giri sono piuttosto monotoni ma ho avuto esperienze importanti sia per lunghezza che per durata, rimanere via solo con la bici e lo zaino una settimana non mi da fastidio, anzi!!
Bicicletta: Bianchi Mutt 7400 - e-bike Specialized Turbo Levo Comp
Località: Mantova

Re: Non sono incidenti

Messaggio da robbibi »

...è ora di finirla....
a me hanno sospeso la patente per un mese e mi son fatto portare al lavoro da un amico pagandogli la benzina e ringraziandolo ogni santo giorno della sua disponibilità...

"questo qui" (che nemmeno si merita di esser chiamato individuo) gira come un pazzo senza patente (ritirata....non sospesa, ma RITIRATA!!!!!!) ed ammazza sette persone, drogato e con il figlioletto a fianco....questa si chiama l'ITALIA DEI BALOCCHI...e non "dei valori" come qualcuno millanta.....complimenti a tutti!!!!
....Ho veduto nascere il sole dai ghiacci di Thule, ho veduto i riflessi dorati delle moschee, le onde adulte della Guascogna, gli squali bianchi, i tucul, le case dei ricchi, e ho pianto....

teo76
Messaggi: 2
Iscritto il: 12 nov 2010, 11:56 pm

Re: Non sono incidenti

Messaggio da teo76 »

Io sono un runner.Capita anche a noi di essere sfiorati dalle auto quando corriamo in strada, o di dover chiedere noi "scusa" agli automobilisti che parcheggiano sui marciapiedi o che non ci fanno passare sulle striscie pedonali, anche se io, personalmente, scelgo sempre percorsi interni o campestri per i miei allenamenti.Ma chi ha la passione della bici da corsa, dove deve esercitare questo suo sacrosanto diritto di libertà, sport e condivisione di valori con gli amici....su Marte forse??? Gli interventi per la sicurezza (utili, non c'è dubbio) delle forze dell'ordine con autovelox, tutor, T-red ecc....garantiscono anche che un pazzo incosciente e sotto effetto di droghe ed alcol non provochi stragi senza senso come questa di oggi?
Non è che, con le leggi in vigore, tra poco tempo, ci ritroveremo questo "assassino a 4 ruote" ancora in circolazione???
I miei genitori vivono vicino a Lamezia Terme dov'è accaduta la spaventosa "mattanza" di ciclisti della domenica.Vi garantisco che quella strada è poco trafficata in settimana ed in particolare di domenica mattina.
Ecco i nomi dei nostri amici, amanti delle due ruote, che ora non ci sono più:Vinicio Puppin, Fortunato Bernardi, Pasqualino De Luca, Domenico Palazzo, Rosario Perri, Giovanni Cannizzaro e Franco Strangis.
Non aggiungo altro......mi unisco al dolore delle famiglie e di tutta la comunità di Lamezia.teo76
Allegati
incident_bici.jpg
incident_bici.jpg (28.08 KiB) Visto 30451 volte

maxbol
Messaggi: 24
Iscritto il: 03 set 2009, 10:33 pm
Biografia: Sportivo pigro praticante, mi piace andare in bici ma soltanto per fare qualche girata, scoprendo posti nuovi, cerco di mantenermi in forma, ma nonostante tutto sono sempre circa 10 kg più di quello che dovrei essere, quindi 110 kg, con aggravio molto accentuato sulle salite.
Una cosa che faccio per la mia sicurezza della quale sono fissato e che consiglio a tutti è quello di vestire di rosso quando si va in bici, perchè il rosso attira lo sguardo.
Bicicletta: city bike Olmo moving + Bici bianchi corsa alluminio + MTB bergamont xxl in alluminio
Località: Rosignano Solvay

Re: Non sono incidenti

Messaggio da maxbol »

A prescindere dalla razza o religione, come fai a controllare giorno per
giorno, ora per ora una persona alla quale viene ritirata la patente per
aver commesso una grave infrazione?
E come fai a controllare le persone che si ubriacano o si drogano ora per
ora, giorno per giorno?
Com'è possibile controllare le persone che non hanno senso di civiltà, che
non hanno buon senso e non hanno rispetto per gli altri?
E' possibile che un sorpasso azzardato che va a buon fine senza esser visto
dalle forze dell'ordine, quindi senza neanche essere sanzionato , ma visto
da normali cittadini possa rimanere impunito?
Possibile che un'imbecille che si ferma davanti ad un bar possa sostare con
le 4 frecce in seconda fila per fare colazione e leggere il giornale e che
il tutto rimanga impunito? E' possibile che uno che corre a 180/200 km/h
nonostante sia visto dalla gente comune e non dalle forze dell'ordine
rimanga impunito? Possibile che uno che fa un'inversione ad U sulla striscia
continua nel momento in cui non era visto dalle forze dell'ordine rimanga
impunito? Possibile che quando ci sono gli incroci ad Y cioè una confluenza
da destra chi deve dare precedenza il più delle volte entra costringendoti
a premere energicamente sul pedale del freno, e anche quello resta impunito?
Possibile che quando rispetti la distanza di sicurezza, c'è sempre il solito
idiota che ti sorpassa e ti costringe a rallentare perchè si inserisce tra
te e quello che ti precedeva? Possibile che quando ci sono interminabili
code c'è sempre il solito deficente che sorpassa tutti? Possibile che quando
si scorre in doppia corsia c'è il solito cacaca..... che fa lo zig-zag per
guadagnare qualche metro? Possibile che quando i ciclisti hanno spazio per
far passare gli automobilisti se ne fregano altamente e continuano a
pedalare appaiati se non attriplati? Possibile che c'è il solito guappo che
nonostante ha buona parte della sede stradale libera ti passa da 20 cm di
distanza a 80 km/h mentre sei in bicicletta? Vogliamo parlare di quando c'è
la nebbia? Chi provoca i maxitamponamenti? I soliti dementi, quelli che
nonostante non si vede più di un palmo dal naso corrono in maniera
proibitiva, e chi li controlla? Gli avete mai visti sorpassarvi come se
foste fermi mentre voi sforzando al massimo la vista avanzate lentamente?
Possibile che c'è il solito stupido che non rispetta la distanza di
sicurezza e ti stà appiccicato dietro come un rimorchio? Possibile che
quando vai ad attraversare la strada sulle striscie pedonali devi stare
attento alla solita testa di cavolo che anzichè frenare, accellera per
passare prima lui? Possibile che la gente continua a passare con il semaforo
rosso e che rimanga impunita? Possibile che la contravvenzione fatta con
l'autovelox non sia valida se non con cartelli supplementari e ben in vista?
Non basta un cartello a far rispettare il limite di velocità ne occorrono
più di uno, E come se la sicurezza dipendesse dai cartelli e non dal tipo di
strada, dal fondo stradale dal traffico dagli agenti atmosferici dal tipo di
veicolo dallo stato del guidatore. Possibile che le istituzioni che le forze
dell'ordine sono stati pizzicati a truffare gli automobilisti?
Tutto questo non è niente in confronto a quello che accade il sabato sera e
le sere prima delle feste o durante l'estate.

Ma a chi si da la colpa?
Ai neopatentati che oltre a non saper guidare e non aver esperienza fanno i
guappetti per le strade?
Ai vecchietti con riflessi ritardati che guidano a 30 km/h con cappotto e
cappello e con la ruota sinistra al centro della strada e che fanno manovre
da brivido?
Alle donne che hanno mille problemi per la testa, perchè hanno da pensare ai
figli, a fare la spesa, a pulire la casa, a fare da mangiare, a lavare i
panni, alla carriera, al marito, alla paura di avere le corna, all'amante,
al trucco, alle unghie, al vestiario, a dimenticavo a guidare, mah? quello
forse per ultimo! Sempre che ci pensano....
Ai drogati, agli alcolizzati, ai distratti perchè devono accendersi la
sigaretta oppure devono telefonare o scrivere un sms, oppure devono guardare
una bella gnocca in minigonna?
Ai nervosi, agli ansiosi, ai depressi/e oppure ai prepotenti o agli
impacciati?
Agli zingari perchè vivono con spensieratezza sicuri di rimanere impuniti, o
almeno che le pene comminate sono lievi;
Agli extracomunitari perchè venendo in Italia pensano di poter fare come gli
pare?

Insomma, qualcuno ne sarà responsabile di tutti questi problemi, e non credo
che si possa dare la colpa al governo attuale, perchè questi insani
comportamenti sono sempre esistiti. Non credo che si possa dare la colpa ai
legislatori, perchè le Leggi ci sono. Forse la colpa potrebbe essere data ai
mass-media. Ai giornalisti? E' possibile che si riempono i giornali di
calcio e cavolate varie e non si parla di tragedie della strada trasmettendo
alla gente un minimo di sensibilità nei confronti di chi il dolore lo prova
direttamente? E' possibile che un ciclista travolto e ucciso non faccia più
notizia a livello nazionale? E' possibile che gli incidenti stradali mortali
in genere non facciano più notizia? Per questo anche molti pirati della
strada la fanno franca.
Ricordatevi che i ciclisti morti per le strade sono decine se non centinaia
l'anno e che nessuno li ricorda perchè nessuno ne parla. Volete scommettere
che tra pochi giorni di questa sciagura non se ne sentirà neanche più
parlare se non fino ad una nuova?

parpajon
Messaggi: 17
Iscritto il: 25 ott 2010, 4:10 pm

Re: Non sono incidenti

Messaggio da parpajon »

Ieri sentivo al TG che ogni anno i ciclisti morti, solo in Italia, sono più di 300 e che attualmente la bicicletta è un mezzo 9 volte più pericoloso dell'auto, dunque di gran lunga anche più della moto (nonostante sia un mondo pieno di manici completamente svitati... e lo dico da motociclista quale sono!).
A questo punto si rende obbligatoria la realizzazione di piste ciclabili, entro massimo 10 anni, per ciascuna statale extraurbana o urbana a scorrimento veloce, nuova o vecchia, a costo di espropri o restringimenti di carreggiata.Poche storie... non si può parlare di ecologia\salute\blocchi del traffico e non fare di fatto nulla per incentivare la mobilità alternativa e autonoma.
Riguardo alla segnalazione delle infrazioni e al contributo che tutti i cittadini dovrebbero dare, la soluzione più semplice che mi viene in mente è l'esistenza di un sito ove chiunque possa inviare foto o video che denuncino avvenute infrazioni, ove sia ben visibile il numero di targa.
Oppure uno sportello digitale del ministero dei trasporti che si occupi di raccogliere queste segnalazioni, verificarle e operare di conseguenza ove possibile (almeno per le soste vietate non ci sarebbe scampo).

Erik the Red
Messaggi: 20
Iscritto il: 02 set 2010, 4:39 pm
Bicicletta: Nessuna
Località: Torino
Contatta:

Re: Non sono incidenti

Messaggio da Erik the Red »

parpajon ha scritto: A questo punto si rende obbligatoria la realizzazione di piste ciclabili, entro massimo 10 anni, per ciascuna statale extraurbana o urbana a scorrimento veloce, nuova o vecchia, a costo di espropri o restringimenti di carreggiata.Poche storie... non si può parlare di ecologia\salute\blocchi del traffico e non fare di fatto nulla per incentivare la mobilità alternativa e autonoma.
Concordo in pieno, esistono migliaia di chilometri di potenziali piste ciclabili extraurbane, basterebbe espropriare una striscia di due metri dai campi coltivati. Non mettiamoci a pensare che non sia così semplice: quando è il momento di costruire centri commerciali grandi come stadi non mi sembra che ci sia molta attenzione per le attività agricole.

Aggiungo una cosa: se ci fate caso (a me capita spesso), quando vi accorgete che un'auto sta dietro di voi aspettando il momento più sicuro per sorpassarvi, e quando lo fa vi passa ad almeno un metro di distanza, quasi sempre la targa è straniera. Gli italiani al volante considerano le bici come dei coni di un percorso di guida sportiva.

lucio
Messaggi: 133
Iscritto il: 16 ago 2007, 6:56 pm
Bicicletta: Nessuna
Contatta:

Re: Non sono incidenti

Messaggio da lucio »

Esiste la legge 366/98 che impone la realizzazione di piste ciclabili ai lati di ciascuna nuova strada o di una strada soggetta a straordinaria manutenzione.
Questa legge non viene quasi mai rispettata: http://www.fiab-onlus.it/illegitt.htm
Occorrebbe vigilare su questa grave negligenza che fa diventare moralmente responsabili (e come tali citarli in giudizio per i successivi incidenti a pedoni e ciclisti) coloro che approvano lavori senza rispettare la legge.

pedalgronda
Moderatore
Messaggi: 2736
Iscritto il: 01 giu 2007, 8:54 pm
Biografia: Sono nato a Milano e qui ho sempre vissuto: 34 anni, Ingegnere meccanico (indirizzo materiali metallici) dal 2002. Dal 2005 sono attivo nel volontariato per la difesa dell'ambiente e per il miglioramento della mobilità a Milano. Come molti Milanesi (che ancora non lo sanno) sono asmatico. Posseggo 11 biciclette ma la maggior parte sono vecchie e scassate in attesa di essere sistemate. Sono sposato con una fanatica della bicicletta come me e ho un cane che viene con noi in bici.
Bicicletta: Una MTB decathlon con freni Vbrake, cambi sram, forcella ammortizzata e telaio in alluminio.
Località: Milano
Contatta:

Re: Non sono incidenti

Messaggio da pedalgronda »

E se provassimo, tutti insieme, a scrivere una lettera al ministro degli interni?
Io, GG, sono nato e vivo a Milano (G.Gaber)

lucio
Messaggi: 133
Iscritto il: 16 ago 2007, 6:56 pm
Bicicletta: Nessuna
Contatta:

Re: Non sono incidenti

Messaggio da lucio »

Se lo facesse la FIAB sarebbe meglio.
Qui il gruppo Facebook delal FIAB:
http://www.facebook.com/group.php?gid=1 ... 1296912957

emabiond
Messaggi: 1404
Iscritto il: 21 ott 2007, 11:59 am
Bicicletta: Un totale di 5 bici, strada, mtb, ibrida, city bike
Località: Milano
Contatta:

Re: Non sono incidenti

Messaggio da emabiond »

Io penso che un fatto di questa gravità in una società civile potrebbe/dovrebbe mobilitare compatti in strada gli utilizzatori della bici in tutte le sue frastagliate forme, mtb, cicloturisti, bici da corsa ecc. Dare un segnale di presenza ben preciso, se poi associazioni come Fiab o sportive/dilettantistiche volessero potrebbero fare da megafono mediatico con lettere aperte e coordinamento.
Ormai la misura è colma....

aperosse
Messaggi: 30
Iscritto il: 26 apr 2009, 10:04 am
Località: Carenno -Lc-

Re: Non sono incidenti

Messaggio da aperosse »

Per fatti di questo genere non ci sono parole abbastanza grandi per commentarli!!!! Un GRANDISSIMO pensiero alle famiglie.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti