Pista ciclabile accanto alla pedemontana

Novità dal mondo delle due ruote
Rispondi
sandro
Messaggi: 1
Iscritto il: 29 apr 2008, 4:22 pm

Pista ciclabile accanto alla pedemontana

Messaggio da sandro » 30 apr 2008, 9:37 pm

:cool Lombardia - Oltre 100 milioni di euro di investimenti per l’ambiente da parte della società che realizzerà l’autostrada Bergamo-Malpensa. Nome del progetto: “Un parco per la città infinità”
Una "Pedemontana ciclabile" che unisce Varese a Bergamo


--------------------------------------------------------------------------------

Una grande pista ciclabile di 90 chilometri che unisce Varese e Bergamo, dal Parco Pineta al Brembo. Un investimento da 35 milioni di euro. Altri 65 milioni saranno utilizzati per progetti ambientali collaterali nei vari parchi naturali dell’area interessata dall’arrivo della Pedemontana. È quello che investirà la società Pedemontana Lom :truzzo :cool barda, per l’ambiente e la mobilità lenta, in contemporanea alla realizzazione dell’omonima superstrada che collegherà Bergamo a Malpensa, i cui lavori è quasi certo inizieranno nel 2010.
Il progetto prende il nome di “Un parco per la città infinita” e vuole indicare il fatto che da Bergamo a Malpensa vivono 4 milioni di persone, operano 300 mila aziende che producono il 10 per cento del prodotto interno lordo nazionale: «Un territorio – spiegano dalla Società - ai limiti della propria “capacità di carico”, in cui la straordinaria densità di abitazioni, di imprese, di insediamenti e infrastrutture, frutto dello sviluppo economico disordinato e prepotente del passato, ha parzialmente compromesso i paesaggi e le bellezze naturali che lo caratterizzavano».
Il progetto “Un parco nella città infinita” sarà presentato nel dettaglio martedì prossimo, 18 marzo, a Milano. Il 22 febbraio scorso l’Organismo di Vigilanza dell’Accordo di Programma della Regione Lombardia ha approvato la proposta di Pedemontana e ha dato il via alla fase di costruzione del progetto preliminare vero e proprio, a partire dallo schema di proposta sviluppato dal Politecnico di Milano DiAp (Dipartimento di Architettura e Pianificazione). Coinvolti 78 Comuni, 4 Province, 5 parchi regionali, la Regione Lombardia.
In totale saranno stanziati da Pedemontana Lombarda 100 milioni di euro per interventi di compensazione ambientale, corrispondenti al 3,5% del valore complessivo dell’opera. Il progetto prevede la realizzazione di una “greenway”, ossia un corridoio ciclabile di grandi dimensioni, affiancato da siepi e filari, che si estende per 90 km, dalla Provincia di Varese alla Provincia di Bergamo. «Si tratterà – spiegano da Pedemontana - di una sorta di spina dorsale trasversale di connessione e accesso al sistema dei parchi presenti nel territorio interessato dalla Pedemontana Lombarda».

Coinvolti 5 parchi regionali (Ticino, Pineta di Appiano Gentile, Groane, Lambro, Adda Nord) e 12 parchi locali di interesse sovracomunale (Rugareto, Medio Olona, Rile – Tenore - Olona, Lura, Brughiera Briantea, Brianza Centrale, Grugnotorto Villoresi, Colline Briantee, Cavallera, Molgora, Rio Vallone, Brembo). Un parco lineare che connette le città attraversate, i principali servizi, le stazioni ferroviarie e che entra in contatto con l’autostrada nelle aree di servizio, trattate come punti di accesso ai parchi. La realizzazione della greenway costerà circa 35 milioni di. Altri 65 milioni di euro saranno utilizzati per 50 progetti locali di riqualificazione ambientale, relativi a parchi urbani, parchi agricoli, reti agroambientali, boschi urbani, foreste naturalistiche, reti ecologiche, sistemi verdi e mobilità lenta, connessi tra loro dalla stessa greenway. «Sono progetti di diversa natura e dimensione – spiegano dalla società -, promossi e sviluppati dai Comuni e dagli enti Parco, cantierabili in gran parte anche prima della realizzazione, accomunati da fattibilità in tempi brevi».
«L’autostrada Pedemontana deve essere realizzata prestando il massimo di attenzione agli aspetti ambientali e territoriali – concludono dalla società -. Per questa ragione il passaggio dal progetto preliminare dell’Autostrada Pedemontana Lombarda al definitivo dovrà farsi carico di ridurre al minimo possibile gli impatti sul territorio e di migliorare la qualità dell’opera. E per questa stessa ragione stiamo proponendo di guardare all’Autostrada non come a un male necessario ma come a una straordinaria opportunità per provare a ricostruire ambiente e paesaggio».





:cool


emabiond
Messaggi: 1401
Iscritto il: 21 ott 2007, 11:59 am
Bicicletta: Un totale di 5 bici, strada, mtb, ibrida, city bike
Località: Milano
Contatta:

Re: Pista ciclabile accanto alla pedemontana

Messaggio da emabiond » 30 ago 2018, 6:55 pm

Questa ciclabile attorno ai laghi di Varese e Comabbio con le opere di compensazione che dovevano essere realizzate con la realizzazione della pedemontana non c'entrano nulla.
La reale situazione opere ciclabili pedemontana è purtroppo questa
https://www.mbnews.it/2017/10/lazzate-l ... ensazione/
Penso di aver percorso gli unici 800 metri realizzati nel progetto iniziale, è un pezzettino di sottopasso e raccordo dove la nuova arteria, taglia in due il parco della Lura sopra a Saronno. Dove è stato ricucito il passaggio ciclabile già precedentemente esistente.
https://www.piste-ciclabili.com/itinera ... o-del-lura

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite