Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Novità dal mondo delle due ruote
GiuseppeMarrasi
Messaggi: 4813
Iscritto il: 08 giu 2012, 6:53 pm
Bicicletta: BH Xenion 650 Lite Bosch
Contatta:

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da GiuseppeMarrasi »

:caffè
sarà il fatto che un lupacchiotto di 40 kg ce l'ho e lo gestisco, che mi sono fatto persuaso che problemi coi cani non ne ho ed in effetti fino ad oggi non ne ho avuti,del doman non v'è certezza
:sveglio
:) scusate la tastiera figlia d'android
http://www.jobike.it/forum/topic.asp?AR ... C_ID=14792

Immagine

robbibi
Messaggi: 376
Iscritto il: 16 lug 2009, 10:23 am
Biografia: Aggiorno il mio profilo che era fermo al 2009 anno di prima iscrizione.....dopo il virus sono calato a 1,77 ma aumentato a 100kg, forse di virus ne ho mangiato troppo. ora sono passato alla e-bike rigorosamente Mtb, troppo bello andare su sterrati e capezzagne. i miei giri sono piuttosto monotoni ma ho avuto esperienze importanti sia per lunghezza che per durata, rimanere via solo con la bici e lo zaino una settimana non mi da fastidio, anzi!!
Bicicletta: Bianchi Mutt 7400 - e-bike Specialized Turbo Levo Comp
Località: Mantova

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da robbibi »

chedire...beato te!!!
....Ho veduto nascere il sole dai ghiacci di Thule, ho veduto i riflessi dorati delle moschee, le onde adulte della Guascogna, gli squali bianchi, i tucul, le case dei ricchi, e ho pianto....

renatociclo
Messaggi: 236
Iscritto il: 18 giu 2012, 8:11 am

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da renatociclo »

premessa: le strade cascinali, le strade senza uscita di frazione, le strade che si inoltrano nella campagna con poche abitazioni, sono potenzialmente pericolose per i ciclisti. quindi perchè non evitarle?

poi: ammesso che stiamo su una strada pubblica, quando facciamo incontri spiacevoli, perchè non chiamare il 112? io l'ho fatto OGNI VOLTA che sono stat attaccato da uno o più cani su sede stradale pubblica? il risultato? i carabinieri hanno redatto il verbale e applicato la sanzione davanti a me e mi hanno sempre chiesto se volevo sporgere denuncia.
facendo in questo modo, sono riuscito dopo 4 anni, a, diciamo, "bonificare" un territorio di strade pubbliche di campagna dove andavo spesso a pedalare con mia moglie. ho visto i proprietari di cani mettere nuove recinzioni al loro giardino, chiudere i cani in gabbie, legarli con lunghe catene, fare in modo di non beccarsi un'altra multa. ma posso dire che nessun cane ha mai causato a me o a mia moglie lesione da morsi di alcun genere. nel mese di novembre 2013 siamo stati attaccati da un branco di un 15ina di cani, tutti di proprietà di un signore che li teneva liberi con il cancello aperto. li abbiamo cacciati, abbiamo litigato per bene con il proprietario, e poi abbiamo chiamato la volante dei carabienieri che è arrivata in meno di 10 minuti. i cani stavano per attaccare perfino loro! si è beccato una bella multa. andando via da quel posto, un vicino di questo proprietario ci ha detto che quei cani non li fanno dormire la notte perchè abbaiano continuamente.

ultima cosa: sarebbe preferibile una sede stradale meno isolata, ma di sicuro è tassativo il fatto di rimanere su SEDE STRADALE PUBBLICA. a quel punto ognuno di noi può organizzarsi di conseguenza. io porto un attrezzo che mi è sempre stato utile per irretire comportamenti aggressivi quando su SEDE STRADALE PUBBLICA vengo improvvisamente attaccato da cani in libertà. nessun ciclista dovrebbe permettere aggressioni simili con potenziale danno alla propria incolumità senza difendersi. su SEDE STRADALE PUBBLICA i cani vanno cacciati in modo energico cosi da non lasciare che trasformino la sede stradale stessa in una estensione del loro territorio. ma credo che sia ragionevole evitare le strade di cui parlavo sopra, per il quieto vivere

renatociclo
Messaggi: 236
Iscritto il: 18 giu 2012, 8:11 am

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da renatociclo »

aggiungo la sentenza della cassazione sulla legittimità alla difesa contro attachi di cani:

- La Suprema Corte si é pronunciata sulla legittima difesa dall'aggresione di un cane con la sentenza n.43722/2010 Seconda sezione penale.

su google fai copia e incolla e hai la versione completa della sentenza.

robbibi
Messaggi: 376
Iscritto il: 16 lug 2009, 10:23 am
Biografia: Aggiorno il mio profilo che era fermo al 2009 anno di prima iscrizione.....dopo il virus sono calato a 1,77 ma aumentato a 100kg, forse di virus ne ho mangiato troppo. ora sono passato alla e-bike rigorosamente Mtb, troppo bello andare su sterrati e capezzagne. i miei giri sono piuttosto monotoni ma ho avuto esperienze importanti sia per lunghezza che per durata, rimanere via solo con la bici e lo zaino una settimana non mi da fastidio, anzi!!
Bicicletta: Bianchi Mutt 7400 - e-bike Specialized Turbo Levo Comp
Località: Mantova

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da robbibi »

...dalle mie parti se chiami il 112 o 113 per dei cani la cosa più probabile che ti possa capitare è che si mettano a ridere e ti prendano per il culo...
quandi giro in bici lo faccio per mio puro e semplice divertimento, poco mi interessa far fare multe a destra o a manca...il mio godimento viene vanificato dal cane ed una multa non mi fa star meglio...
scusami ma non trovo molto "comodo" il tuo metodo...cambio strada e che si fottano...prima o poi passa uno in macchina ed uno o due di quei cagnacci li stira...quindi...tempo al tempo :asd
....Ho veduto nascere il sole dai ghiacci di Thule, ho veduto i riflessi dorati delle moschee, le onde adulte della Guascogna, gli squali bianchi, i tucul, le case dei ricchi, e ho pianto....

p000gna
Messaggi: 2389
Iscritto il: 05 mar 2013, 12:42 pm
Biografia: Vado in bici da sempre ma non amo le competizioni anche se so muovermi a velocità sostenuta (e neanche i megaraduni), prediligo i percorsi poco frequentati preferibilmente su asfalto ma non disdegno le strade bianche e il cross lungo gli argini dei fiumi. Amo i percorsi panoramici anche collinari o montani a patto che ogni tanto concedano un po' di respiro. Da quando sono in pensione ho quasi abbandonato la macchina e ho fatto della bici il mio principale mezzo di spostamento a patto che non debba trasportare pesi eccessivi o troppo ingombranti.
Le mie zone sono la Valdinievole, la Lucchesia e la Versilia, chi vuole conoscere e pedalare in queste zone mi contatti pure, col bel tempo esco volentieri in compagnia e sono libero quasi sempre.
Bicicletta: Ibrida sportiva: Legnano Aeron Sport, MTB: Bianchi Race 2200 ,trekking: Legnano Hobo, ..... altre 10
Località: Pescia (PT)

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da p000gna »

Perchè non armarsi di scacciacani? visto che la maggior parte di questi teme quegli scoppi?
Viaggio in bici e me ne infischio del traffico e degli ingorghi

robbibi
Messaggi: 376
Iscritto il: 16 lug 2009, 10:23 am
Biografia: Aggiorno il mio profilo che era fermo al 2009 anno di prima iscrizione.....dopo il virus sono calato a 1,77 ma aumentato a 100kg, forse di virus ne ho mangiato troppo. ora sono passato alla e-bike rigorosamente Mtb, troppo bello andare su sterrati e capezzagne. i miei giri sono piuttosto monotoni ma ho avuto esperienze importanti sia per lunghezza che per durata, rimanere via solo con la bici e lo zaino una settimana non mi da fastidio, anzi!!
Bicicletta: Bianchi Mutt 7400 - e-bike Specialized Turbo Levo Comp
Località: Mantova

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da robbibi »

eh...bella domanda collega...trovane una se sei capace...ed i colpi...dove li prendi...ormai nelle armerie di paese, ove ne sia rimasta qualcuna (Val Trompia esclusa ovviamente), scacciacani e relativi colpi non ne tengono più...l'unica è "capitare" per caso a San Marino e far spesa...tanto da MN son due passi...ahahahha
....Ho veduto nascere il sole dai ghiacci di Thule, ho veduto i riflessi dorati delle moschee, le onde adulte della Guascogna, gli squali bianchi, i tucul, le case dei ricchi, e ho pianto....

p000gna
Messaggi: 2389
Iscritto il: 05 mar 2013, 12:42 pm
Biografia: Vado in bici da sempre ma non amo le competizioni anche se so muovermi a velocità sostenuta (e neanche i megaraduni), prediligo i percorsi poco frequentati preferibilmente su asfalto ma non disdegno le strade bianche e il cross lungo gli argini dei fiumi. Amo i percorsi panoramici anche collinari o montani a patto che ogni tanto concedano un po' di respiro. Da quando sono in pensione ho quasi abbandonato la macchina e ho fatto della bici il mio principale mezzo di spostamento a patto che non debba trasportare pesi eccessivi o troppo ingombranti.
Le mie zone sono la Valdinievole, la Lucchesia e la Versilia, chi vuole conoscere e pedalare in queste zone mi contatti pure, col bel tempo esco volentieri in compagnia e sono libero quasi sempre.
Bicicletta: Ibrida sportiva: Legnano Aeron Sport, MTB: Bianchi Race 2200 ,trekking: Legnano Hobo, ..... altre 10
Località: Pescia (PT)

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da p000gna »

Tu hai un cane e ..... non la fifa, ma a me quest'ultima mi fa trovare anche scacciacani e cartucce anche a costo di perderci un mucchio di tempo.
Viaggio in bici e me ne infischio del traffico e degli ingorghi

renatociclo
Messaggi: 236
Iscritto il: 18 giu 2012, 8:11 am

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da renatociclo »

quello a ultrasuoni funziona? qualcuno ne sa qualcosa?

GiuseppeMarrasi
Messaggi: 4813
Iscritto il: 08 giu 2012, 6:53 pm
Bicicletta: BH Xenion 650 Lite Bosch
Contatta:

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da GiuseppeMarrasi »

no,di quello non ho esperienza,l'importante è che il cane sia castrato

:) scusate la tastiera figlia d'android
http://www.jobike.it/forum/topic.asp?AR ... C_ID=14792

Immagine

Varasc
Messaggi: 50
Iscritto il: 21 mag 2014, 10:04 am
Bicicletta: AWS Singlespeed per la città, Olmo bdc da diporto
Località: Biella e Milano

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da Varasc »

Ciao a tutti,

da escursionista e biker, ho incontrato spesso cani "sciolti", senza padrone. Ho letto svariati commenti in questo topic e vorrei anzitutto consigliare la calma. Non servono scacciacani..., che sono oltretutto pericolose e non sempre danno una bella immagine di sé: pensate di portarle alla cintura, in una fondina alla spalla, o nello zaino? Inoltre in molte zone rurali, il contadino vede male il forestiero, e se il forestiero "spara" al suo cane c'è il caso che sia poi il contadino a impallinare il forestiero.

Io ho avuto sempre dei cani, l'ultimo una meravigliosa femmina di Pastore tedesco, mancata a 11 anni lo scorso febbraio. Ha lasciato un vuoto immenso. I cani, tenete presente, vivono e crescono insieme all'uomo: mordere (o "sbranare"!) un umano, per un cane non rabbioso, è un passo enorme. Il cane difende il suo territorio, che magari comprende quei 100 metri di poderale dove io sto passando; solitamente se ci si allontana da quel terreno, il cane smette di considerarvi. Fa solo il lavoro per il quale è stato selezionato e allevato dalla nostra razza da quasi 500.000 anni. E di solito, un paio di urla o nei casi estremi il raccogliere qualcosa - pietra, bastone - è sufficiente a tenerli alla larga, specie i cani di cascina, che purtroppo riconoscono all'istante la minaccia - i cani d'appartamento, se vedono un bastone, pensano sia un gioco.
Marco

renatociclo
Messaggi: 236
Iscritto il: 18 giu 2012, 8:11 am

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da renatociclo »

condivido l'ultimo commento.

Aggiungo che alcuni turisti preferiscono inserpicarsi con la mtb su improbabili itinerari di montagna e attraversare terreni che solitamente sono pascoli liberi dove possono incontrare un gregge difeso solamente da pastori maremmani. Forse non sbranano ma possono diventare pericolosi.

alcuni proprietari di mandrie mal sopportano il turismo libero di montagna perchè spesso li costringe a rinunciare ai cani e stazionare con il gregge tutto il giorno. Alcuni pastori infatti sono stati denunciati perchè i loro cani hanno ferito turisti che camminavano su sentieri segnalati dalle guide alpine.

Ci vuole un giusto compromesso per le cose. bisogna partire preparati a se cammin facendo si avvista un gregge al pascolo forse il buon senso dovrebbe far semplicemente cambiare strada anzichè intestardirsi. In genere tutti noi vogliamo che il latte, i formaggi e le carni bovine siano il più genuini possibili. Allora proviamo a lasciare di più in pace gli allevatori che fanno il loro duro lavoro in alta montagna e accontentiamoci di itinerari diversi. Io suggerisco sempre di andare su diritti oltre i 2000mt, se possibile, dove il paesaggio diventa spettacolare ma senza l'ansia di incrociare un pascolo difeso da cani aggressivi.

Ma ribadisco che al di la di queste circostanze, OGNI VOLTA che un cane ci attacca gratuitamente su suolo pubblico, dobbiamo chiamare il 112, la Municipale di zona o il 113. Su strade di pubblico passaggio, per di più asfaltate e con un discreto passaggio giornaliero, è intollerabile essere attaccati da cani lasciati liberi o veri e propri randagi. Mi è successo molte volte, troppe, ma a distanza di anni, in certe strade periferiche è adesso più facile transitare sia a piedi che in bicicletta perchè i proprietari di cani precedentemente lasciati liberi, dopo le dovute sanzioni comunali, hanno imparato la lezione. E' il singolo proprietario il principale responsabile, il cane c'entra molto meno perchè è un animale e agisce secondo un certo istinto territoriale.

Varasc
Messaggi: 50
Iscritto il: 21 mag 2014, 10:04 am
Bicicletta: AWS Singlespeed per la città, Olmo bdc da diporto
Località: Biella e Milano

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da Varasc »

Giusto. Bisogna stare attenti, ma personalmente avrò sempre meno paura di un cane, animale domestico per eccellenza con un senso di risposta molto preciso agli stimoli umani, di un cinghiale (li incontro abbastanza spesso in bicicletta). In caso di zuffe tra cani, una sgridata o un paio di urla ha sempre messo in fuga chi attaccava il mio cane (che era al guinzaglio, altrimenti ci avrebbe messo poco a difendersi da sola). In ogni caso una bici può fornire un pò di scudo. Se proprio il cane attacca per mordere, cosa tutta da vedere ma non impossibile (i molossoidi sono incontrollabili, se perdono la bussola) non esitate a rispondere con un bastone, la pompa della bici, qualsiasi cosa. Evitate pugni o pedate perchè il ciclista-medio non indossa protezioni per braccia e caviglie e un morso profondo può essere letale se recide un'arteria. Infine, soprattutto, ricordate che il cane è "settato" per correre dietro a animaletti piccoli, starnazzanti e spaventati. Non scappate, e insegnatelo ai vostri figli!

Quando avevo il mio amato cane, non avete idea di quanti pargoli le sbattevano la mano in testa urlando, "Rex!", con i genitori inutili che ridevano felici... Meno male che era una femmina, e quindi particolarmente docile...
Marco

renatociclo
Messaggi: 236
Iscritto il: 18 giu 2012, 8:11 am

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da renatociclo »

Utile una certa preparazione prima di avventurarsi oppure tenersi alla larga da certe situazioni:

http://www.youtube.com/watch?v=P8InfXPwfB0

robbibi
Messaggi: 376
Iscritto il: 16 lug 2009, 10:23 am
Biografia: Aggiorno il mio profilo che era fermo al 2009 anno di prima iscrizione.....dopo il virus sono calato a 1,77 ma aumentato a 100kg, forse di virus ne ho mangiato troppo. ora sono passato alla e-bike rigorosamente Mtb, troppo bello andare su sterrati e capezzagne. i miei giri sono piuttosto monotoni ma ho avuto esperienze importanti sia per lunghezza che per durata, rimanere via solo con la bici e lo zaino una settimana non mi da fastidio, anzi!!
Bicicletta: Bianchi Mutt 7400 - e-bike Specialized Turbo Levo Comp
Località: Mantova

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da robbibi »

...facile consigliare "la calma" quando non si ha la paura dei cani...come dire "stai fermo e non muovere un muscolo" se ti ritrovi nel sacco a pelo una vipera che ti si struscia...non ti muovi ma riempi il sacco a pelo di m....!!

chi ha/avuto un cane di certo non sa cosa vuol dire trovarselo ad altezza caviglie incazzato nero a bocca aperta...anche parecchie decine di metri lontano "dal suo territorio"...forse è un cane emigrante o extracomunitario...

io di quei due o tre cagnacci che conosco e che regolarmente evito NON passando dalle loro parti, aspetto sempre di vederne qualcuno stirato per terra.
....Ho veduto nascere il sole dai ghiacci di Thule, ho veduto i riflessi dorati delle moschee, le onde adulte della Guascogna, gli squali bianchi, i tucul, le case dei ricchi, e ho pianto....

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite