Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Novità dal mondo delle due ruote
Varasc
Messaggi: 50
Iscritto il: 21 mag 2014, 10:04 am
Bicicletta: AWS Singlespeed per la città, Olmo bdc da diporto
Località: Biella e Milano

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da Varasc »

Ti capisco. Aver paura dei cani è del tutto legittimo, per questo motivo i miei li ho sempre tenuti al guinzaglio quando si avvicinava qualche persone. Tieni però presente come scrivevo prima che, per un cane normale (il 95% della specie) mordere un umano è un passo enorme - come per noi ammazzare un altro essere umano. Non è certo cosa da tutti né impulsiva o automatica. Negli anni i nostri media irresponsabili hanno spesso dipinto i cani in modo sciocco e avventato, un pò come successe decenni fa con gli squali bianchi, tra certi documentari e i film della serie "Jaws". So che ci sono corsi che aiutano chi ha timore dei cani a familiarizzare con loro, a capirli, a capire come funziona la loro mente.
Marco

robbibi
Messaggi: 376
Iscritto il: 16 lug 2009, 10:23 am
Biografia: Aggiorno il mio profilo che era fermo al 2009 anno di prima iscrizione.....dopo il virus sono calato a 1,77 ma aumentato a 100kg, forse di virus ne ho mangiato troppo. ora sono passato alla e-bike rigorosamente Mtb, troppo bello andare su sterrati e capezzagne. i miei giri sono piuttosto monotoni ma ho avuto esperienze importanti sia per lunghezza che per durata, rimanere via solo con la bici e lo zaino una settimana non mi da fastidio, anzi!!
Bicicletta: Bianchi Mutt 7400 - e-bike Specialized Turbo Levo Comp
Località: Mantova

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da robbibi »

capisco ed apprezzo la tua buona volontà ed il tuo punto di vista, ma non volermene però se dico che non ho intenzione di familiarizzare/capire/comprendere il punto di vista dalla parte dei cani, solo che stiano al loro posto (il padrone che si comporti come dignitosamente fai tu) ed io sono a posto e tranquillo....

ambedue le parti hanno il diritto di aver la propria libertà....
....Ho veduto nascere il sole dai ghiacci di Thule, ho veduto i riflessi dorati delle moschee, le onde adulte della Guascogna, gli squali bianchi, i tucul, le case dei ricchi, e ho pianto....

rarey
Messaggi: 10
Iscritto il: 20 mag 2014, 1:26 am
Bicicletta: Nessuna
Località: Voghera

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da rarey »

Io temo che , in generale, si stia prendendo una deriva molto “animalara” ( che è molto diversa dall’azione animalista). Il cane non è esattamente il migliore amico dell’uomo, è spesso in realtà il miglior amico del suo padrone ( o almeno è cosi quando stiamo parlando di cani da guardia) :angelo . Personalmente corro a piedi sullo stesso percorso da circa 9 anni, e in tutti questi anni ho avuto incontri quotidiani con 3 pastori tedeschi che al mio passaggio mostrano i denti, ringhiano e tentano si saltare la rete ( che fortunatamente è altissima)per accedere alla strada pubblica :inca . Non c’e’ stato mezzo di rabbonirli, ne dolci ne parole calme ne nessun tentativo immaginabile, quindi onestamente se mi trovo di fronte ad un cane di grossa taglia che gironzola solo e sembra minaccioso io non lesino mezzi per cacciarlo, checché ne dicano gli “animalari” preferisco un sasso in testa ad un cane che un pezzo di polpaccio in meno e considerato che alcuni cani pastori sono più alti di me quando sono su due zampe o saltano ( si sono una tappa :rotf ) forse non devo temere per i polpacci quanto per ben altro XD

Varasc
Messaggi: 50
Iscritto il: 21 mag 2014, 10:04 am
Bicicletta: AWS Singlespeed per la città, Olmo bdc da diporto
Località: Biella e Milano

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da Varasc »

Questo sarebbe proprio l'atteggiamento peggiore da considerare. Un sasso? Farebbe solo imbestialire un cane, e a ragione. Scappare? Ridicolo, sono dieci volte più veloci. Attaccano solamente per motivi molto precisi, cioé la minaccia al loro territorio, ai padroni (specie se piccoli). Basta uscirne e la cosa finisce lì... Quel che io suggerisco, cioé capirne i meccanismi di risposta mentale, è solo buonsenso; inoltre viene insegnato agli scout nel mondo anglosassone, anche in svariati manuali di autodifesa e, con mia sorpresa, è stato citato in un paio di biografie di veterani della guerra nel deserto del 1991. Se funzionava con i cani semi-selvatici degli accampamenti dei beduini, volete che non funzioni in Italia? Inoltre, ripeto, qualunque padrone che tenga minimamente al proprio cane non esiterebbe a stendere il pazzo che coglie nell'atto di tirare sassi al cane. Io per primo. Attaccare qualcosa che non si può vincere è insensato, equivale a usare una bomba atomica per aprire una porta quando basterebbe girare la maniglia. Inoltre, signori, in Italia i maltrattamenti agli animali sono un reato penale che manda in galera - così come l'incuria nel gestire i propri cani, s'intende.
Marco

renatociclo
Messaggi: 236
Iscritto il: 18 giu 2012, 8:11 am

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da renatociclo »

Maltrattamento è una cosa e legittima difesa è un'altra. Non confondiamo le cose!

C'è una sentenza della cassazione che legittima la difesa contro attacchi di cani aggressivi che mettono a rischio l'incolumità della persona.

E' normale usare tutte le cautele e il buon senso possibili, ma a volte l'istinto animale prende il sopravvento e l'autodifesa rimane l'unico modo per evitare che un incontro spiacevole si trasformi in una tragedia.

Ricordiamoci però che il sistema di vita degli esseri umani, ad oggi, ha causato l'estinzione di centinaia di specie animali, e altre sono attualmente in pericolo. Abbiamo rivinato la terra e alcuni dei suoi delicati ecosistemi ed equilibri climatici. Non sorprende che il mondo animale, soprattutto in ambito selvaggio, sia tut'altro che amichevole.

NOI SIAMO GLI "ANIMALI" PIÙ PERICOLOSI IN ASSOLUTO! I cani dovrebbero TEMERCI per quello che siamo in grado d fare, PURTROPPO.

Varasc
Messaggi: 50
Iscritto il: 21 mag 2014, 10:04 am
Bicicletta: AWS Singlespeed per la città, Olmo bdc da diporto
Località: Biella e Milano

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da Varasc »

Concordo appieno su quanto dici. E come spero si evinca dai miei post, non sto dicendo di farsi sbranare vivi da un grizzly per non minacciarne la specie - sarebbe ridicolo. Dico solo che uomini e cani condividono un certo buonsenso - sui cani sono abbastanza sicuro, sui Sapiens a volte mi resta il dubbio! - e che quindi, prima di parlare di scacciacani, sassi, etc... Basterebbe conoscere le due o tre regole auree per non far allarmare un cane. Cose che una volta insegnavano a scuola, come mostrare prima la mano se vuoi accarezzarlo o non toccarlo sulla testa, e che oggi nessuno ricorda più. Ripeto, non avrò mai paura di un cane, ma non perché ne ho avuti - bensì perché so come ragionano. Mi hanno anche rincorso, ho fermato la bici, non è successo nulla. L'ultima cosa da fare con un cane è mostrare di aver paura, la penultima, tirargli addosso oggetti - tanto vale legittimarlo a saltarti addosso. O convincere il suo padrone a rientrare in cascina, prendere la doppietta e impallinare il "ladro" che gli sta maldestramente picchiando il cane. Già successo!
Marco

robbibi
Messaggi: 376
Iscritto il: 16 lug 2009, 10:23 am
Biografia: Aggiorno il mio profilo che era fermo al 2009 anno di prima iscrizione.....dopo il virus sono calato a 1,77 ma aumentato a 100kg, forse di virus ne ho mangiato troppo. ora sono passato alla e-bike rigorosamente Mtb, troppo bello andare su sterrati e capezzagne. i miei giri sono piuttosto monotoni ma ho avuto esperienze importanti sia per lunghezza che per durata, rimanere via solo con la bici e lo zaino una settimana non mi da fastidio, anzi!!
Bicicletta: Bianchi Mutt 7400 - e-bike Specialized Turbo Levo Comp
Località: Mantova

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da robbibi »

...ribadisco che se il padrone tiene al suo cane che se lo tenga stretto e vicino...la territorialità di un cane NON può estendersi da casa sua all'infinito ed oltre, io se passo sulla pubblica via che passa davanti ad una casa con cortile dove risiede un cane NON posso pensare che sia il suo territorio, è la pubblica via!!!!...che il padrone si adoperi per "insegnare" al proprio cane dove abita LUI e dove passano GLI ALTRI (gli umani intendo) a pieno diritto e che NON FA PARTE DEL SUO TERRITORIO.....così siamo tutti tranquilli e asciutti....
....Ho veduto nascere il sole dai ghiacci di Thule, ho veduto i riflessi dorati delle moschee, le onde adulte della Guascogna, gli squali bianchi, i tucul, le case dei ricchi, e ho pianto....

willydicagliari
Messaggi: 4
Iscritto il: 01 mar 2017, 9:55 am

Re: Cani, randagi e da pastore, come comportarsi?

Messaggio da willydicagliari »

lo spray al peperoncino lo trovo un ottima soluzione, in alternativa ci sono dei dispositivi che emettono ultrasuoni, ma non so fino a che punto siano efficaci.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite