Problemi succedanei della modifica itinerari

Discussioni sullo sviluppo delle nuove sezioni del sito
Rispondi
p000gna
Messaggi: 2274
Iscritto il: 05 mar 2013, 12:42 pm
Biografia: Mi chiamo Giovanni Natali ho 67 anni, vado in bici da sempre ma non amo le competizioni anche se so muovermi a velocità sostenuta (e neanche i megaraduni), prediligo i percorsi poco frequentati preferibilmente su asfalto ma non disdegno le strade bianche e il cross lungo gli argini dei fiumi. Amo i percorsi panoramici anche collinari o montani a patto che concedano un pò di respiro almeno ogni 2 o 3 km. Da quando sono in pensione ho quasi abbandonato la macchina e ho fatto della bici il mio principale mezzo di spostamento a patto che il tempo me lo conceda (non esco in bici con pioggia o nebbia) e non debba trasportare pesi eccessivi o troppo ingombranti.
Le mie zone sono la Valdinievole, la Lucchesia e la Versilia, chi vuole conoscere e pedalare in queste zone mi contatti pure, col bel tempo esco volentieri in compagnia e sono libero quasi sempre.
Ciao
Bicicletta: Ibrida sportiva: Legnano Aeron Sport, MTB: Bianchi Race 2200 ,trekking: Legnano Hobo, ..... altre 10
Località: Pescia (PT)

Problemi succedanei della modifica itinerari

Messaggio da p000gna » 14 ott 2015, 12:43 am

Oltre un anno fa, in Sviluppo, col titolo problemi inserire itinerari JA+ aveva a scrivere in risposta:(cito)
Re: problemi inserire itinerari
Messaggiodi JA+ il 09/06/2014, 21:40
Ho notato che quando si aggiornano gli itinerari il profilo altimetrico rimane inalterato (si nota subito confrontando la lunghezza del profilo con quella della descrizione dell'itinerario), comportando grandi errori nel caso di rilevanti modifiche. Anche perchè a volte, per eliminare alcuni itinerari "obsoleti", è necessario effettuare modifiche radicali.
Ebbene a tutt'oggi questo problema permane ancora, inoltre ho notato che mentre sul road-book il profilo col chilometraggio appare modificato, questo non si verifica con quello sulla pagina della descrizione del tracciato, si può verificare facilmente sul percorso http://www.piste-ciclabili.com/itinerar ... cio-salita ove il profilo sulla pagina della descrizione riporta una lunghezza di km 7,4 mentre la lunghezza indicata nel riquadro delle caratteristiche risulta di Km 8,3 così come sul profilo del road-book.
Altra cosa che ho notato è la pendenza max., indicata nel 27% (una pendenza che nella realtà non c'è mai); ora questo itinerario, che è di montagna, è stato ottenuto in 2 tempi:
1- indicazione sommaria mediante punto iniziale e finale del tracciato e pochi punti lungo il percorso
2- successiva modifica (dopo la prima pubblicazione) mediante la seconda possibilità offerta dall'editor di video, quella recentemente introdotta (Modifica solo tracciato (per itinerari su strada))
Questo spiega come sia possibile trovare una pendenza così elevata poiché in origine, mancando diverse curve il percorso in certi punti risultava più breve a parità di dislivello (mancanza di qualche tornante) con conseguente aumento di pendenza.
Oggi io riprendo questa osservazione di JA+ perché avendo trovato estremamente utili per fare le segnalazioni le ultime novità introdotte da Alberto ho tuttavia notato questo neo che penalizza il mio nuovo metodo di fare gli inserimenti e che comunque lancia sul sito un'ombra di trascuratezza ogni qual volta si abbia ad intervenire su un itinerario variandone la lunghezza.
Ciao e grazie per l'attenzione
Giovanni
Viaggio in bici e me ne infischio del traffico e degli ingorghi

Alberto
Site Admin
Messaggi: 971
Iscritto il: 07 mar 2007, 6:16 pm
Biografia: Mi piace andare in bicicletta per sfuggire dai rumori e dalla frenesia della città
Bicicletta: Rockrider 9.2 2007
Località: Milano
Contatta:

Re: Problemi succedanei della modifica itinerari

Messaggio da Alberto » 15 ott 2015, 10:22 pm

Ciao Giovanni,

grazie per le tue attente segnalazioni :)

Oggi ho aggiornato la gestione degli itinerari per correggere il problema sui profili altimetrici. L'ultimo itinerario approvato (http://www.piste-ciclabili.com/itinerar ... i-pizzorna) corregge già il problema.
Per gli itinerari precedentemente approvati, sto rimuovendo i circa 6000 profili altimetrici per rigenerarli nelle prossime ore. In questo modo il problema dovrebbe essere risolto :cool

La questione della pendenza massima è invece più complessa, nel senso che il dato viene ricalcolato e aggiornato.
Il problema è che trattandosi di pendenza massima, basta un breve tratto con una pendenza errata per falsare il calcolo. Anche con il nuovo sistema di tracciamento degli itinerari su strada, ci sono tratti con pendenze massime sbagliate perché il modello 3D della terra è approssimato.
Quello che potrei fare per alleviare il problema sugli itinerari con molti punti, è non considerare come pendenza massima la pendenza massima istantanea punto per punto, ma una media degli ultimi n punti, o meglio ancora una media degli ultimi (ad esempio) 100m.

Il pro di questa soluzione è che calerebbero gli errori sulle pendenze massime degli itinerari tracciati in modo preciso.
Il contro di questa soluzione è che supponendo di avere dati privi di errori per le altimetrie, una improvvisa e brusca salita di 100m preceduta da una strada piana, verrebbe ignorata.

p000gna
Messaggi: 2274
Iscritto il: 05 mar 2013, 12:42 pm
Biografia: Mi chiamo Giovanni Natali ho 67 anni, vado in bici da sempre ma non amo le competizioni anche se so muovermi a velocità sostenuta (e neanche i megaraduni), prediligo i percorsi poco frequentati preferibilmente su asfalto ma non disdegno le strade bianche e il cross lungo gli argini dei fiumi. Amo i percorsi panoramici anche collinari o montani a patto che concedano un pò di respiro almeno ogni 2 o 3 km. Da quando sono in pensione ho quasi abbandonato la macchina e ho fatto della bici il mio principale mezzo di spostamento a patto che il tempo me lo conceda (non esco in bici con pioggia o nebbia) e non debba trasportare pesi eccessivi o troppo ingombranti.
Le mie zone sono la Valdinievole, la Lucchesia e la Versilia, chi vuole conoscere e pedalare in queste zone mi contatti pure, col bel tempo esco volentieri in compagnia e sono libero quasi sempre.
Ciao
Bicicletta: Ibrida sportiva: Legnano Aeron Sport, MTB: Bianchi Race 2200 ,trekking: Legnano Hobo, ..... altre 10
Località: Pescia (PT)

Re: Problemi succedanei della modifica itinerari

Messaggio da p000gna » 16 ott 2015, 9:38 am

Noi non possiamo che ringraziarti per il lavoro che fai e per me va già bene così.
Avevo fatto l'osservazione sulla pendenza perché sui sentieri di collina con saliscendi improvvisi, quando si attraversa il vallone di un rio o qualche costone, ci sta che si arrivi a pendenze assai superiori al 20% (e nei tratti di down-hill anche superiori al 30%) ma sulle strade no, pur abitando in una zona collinare io ne conosco abbastanza poche che superano il 20% (tre o quattro vicino a casa mia, altre tre o quattro in Versilia e due o tre in Lucchesia, le altre strade che superano queste pendenze sono per lo più accessi a ville o proprietà private) altrimenti la circolazione diverrebbe troppo difficile specie con la brutta stagione.
Basterebbe quindi un pò di spirito di osservazione e di buon senso per rendersi conto che itinerari stradali con pendenze che sembrano improponibili sono in realtà fattibilissimi (altrimenti noi lo segnaleremmo, che ci stiamo a fare? che diamine!) però ciò che io non vorrei è che, ad un primo sguardo sommario, qualcuno si spaventasse a vedere l'indicazione di tali pendenze massime e rinunciasse ad un'escursione piacevole per tema di dover faticare troppo o di non farcela, che le salite sono di per sé già abbastanza dure anche quando si mantengono su livelli modesti e non si impennano per quanto una volta che si è in quota sono senz'altro più gratificanti allo sguardo, più tranquille e divertenti (checché ne dica mia moglie) delle strade di pianura.
Ciao,
Giovanni
P.S.
Non far troppo caso alla mia pignoleria, quarant'anni di programmazione in ambito gestionale e di confronti con la clientela mi hanno mentalmente deformato (per fortuna che c'è la bici a salvarmi dall'alienazione!).
Viaggio in bici e me ne infischio del traffico e degli ingorghi

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite