Considerazioni sull'aumento della distanza (da 100kms a 150kms)

Spazio dove discutere di qualsiasi argomento, anche non riguardante le piste ciclabili o il ciclismo
Rispondi
iklein
Messaggi: 1
Iscritto il: 06 set 2021, 9:09 am
Bicicletta: Nessuna

Considerazioni sull'aumento della distanza (da 100kms a 150kms)

Messaggio da iklein »

Ciao a tutti, sono un ciclista abbastanza attivo al momento, ma per una serie di motivi mi sono tolto gran parte del 2018 e del 2019 (infortuni, lavoro, famiglia, ecc.). Sono tornato a guidare molto e ho percorso una media di circa 200 km a settimana nel 2020. Guido una Cannondale Super Six 105, la velocità media sui secoli da solista è di circa 26 km / h.

Questo fine settimana voglio provare un giro di 150 km, ma la mia migliore distanza precedente è di 105 km. So come alimentare / bere durante le corse, mi sto solo chiedendo quanto probabilmente si sentirà a disagio quell'aumento e se dovrei provare a colmare con alcune corse a 125kms prima. Ogni pensiero sarà apprezzato, grazie!

p000gna
Messaggi: 2607
Iscritto il: 05 mar 2013, 12:42 pm
Biografia: Vado in bici da sempre ma non amo le competizioni anche se so muovermi a velocità sostenuta (e neanche i megaraduni), prediligo i percorsi poco frequentati preferibilmente su asfalto ma non disdegno le strade bianche e il cross lungo gli argini dei fiumi. Amo i percorsi panoramici anche collinari o montani a patto che ogni tanto concedano un po' di respiro. Da quando sono in pensione ho quasi abbandonato la macchina e ho fatto della bici il mio principale mezzo di spostamento a patto che non debba trasportare pesi eccessivi o troppo ingombranti.
Le mie zone sono la Valdinievole, la Lucchesia e la Versilia, chi vuole conoscere e pedalare in queste zone mi contatti pure, col bel tempo esco volentieri in compagnia e sono libero quasi sempre.
Bicicletta: Ibrida sportiva: Legnano Aeron Sport, MTB: Bianchi Race 2200 ,trekking: Legnano Hobo, ..... altre 10
Località: Pescia (PT)

Re: Considerazioni sull'aumento della distanza (da 100kms a 150kms)

Messaggio da p000gna »

I 150 km potrai anche arrivare a farli, ma arriverai esausto ed anche una prova intermedia sui 125 ( se isolata) non servirà un granché: bisogna farci l'abitudine, e 'la gamba'.....
Viaggio in bici e me ne infischio del traffico e degli ingorghi

luc_maz84
Messaggi: 2702
Iscritto il: 24 ago 2013, 5:02 pm
Bicicletta: Tandem pieghevole Graziella 20"; - Hinergy Click 20";
Località: Torino (TO)

Re: Considerazioni sull'aumento della distanza (da 100kms a 150kms)

Messaggio da luc_maz84 »

iklein ha scritto:
06 set 2021, 9:10 am
Ciao a tutti, sono un ciclista abbastanza attivo al momento, ma per una serie di motivi mi sono tolto gran parte del 2018 e del 2019 (infortuni, lavoro, famiglia, ecc.). Sono tornato a guidare molto e ho percorso una media di circa 200 km a settimana nel 2020. Guido una Cannondale Super Six 105, la velocità media sui secoli da solista è di circa 26 km / h.

Questo fine settimana voglio provare un giro di 150 km, ma la mia migliore distanza precedente è di 105 km. So come alimentare / bere durante le corse, mi sto solo chiedendo quanto probabilmente si sentirà a disagio quell'aumento e se dovrei provare a colmare con alcune corse a 125kms prima. Ogni pensiero sarà apprezzato, grazie!
Sei sempre tu? :boh
https://www.piste-ciclabili.com/forum/v ... =3&t=21351

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite