Registrazione

Erba - Albavilla - Alpe del Vicerè - Capanna Mara - Capanna Bollettone (anello)

Profilo altimetrico

Pendenza media 3.4%, max 29% Dislivello salita 1453m, discesa 1453m, assoluto 1008m

Caratteristiche

Distanza:30.01 km
Tipo:sentiero
Fondo:misto
Adatto a bambini: Non votato
Adatto a pattinatori: Non votato
Durata (Km/h): 120 minuti
Itinerario circolare che di consente di visitare una delle zone prealpine più facilmente raggiungibili "dalla città" ed al tempo stesso già con caratteristiche montane.

Nonostante la modesta elevazione delle cime toccate, la loro posizione centrale, consente di godere di meravigliosi panorami a 360° sia sulla pianura ed Appennini così come sui laghi e su gran parte della catena alpina nord occidentale.

Il percorso parte dal centro di Albavilla (che si raggiunge da Erba seguendo le indicazioni inserite nella sezione "luoghi attraversati").
Chi volesse evitare la salita su strada, diminuendo il dislivello totale a 414 mt ( - 583 da Erba e - 453 mt da Albavilla), può salire in auto sino all'Alpe dove, nei giorni festivi e durante la stagione estiva, il parcheggio è a pagamento.

Dalla piazza principale di Albavilla, si sale su strada asfaltata, seguendo le indicazioni Alpe del Vicerè che si raggiunge dopo circa 6 km.

Giunti all'Alpe, si aggira il parcheggio imboccando la strada asfaltata posta sulla dx e dopo aver incontrato un bar/trattoria sulla dx, si prosegue diritto e si inizia a salire su fondo sterrato/bitumato in prossimità di una fontana con acqua potabile.

Si oltrepassa la Locanda Cacciatori e successivamente si supera un monumento con alcuni stemmi ed una fontana ricavata in un tronco d'albero (acqua non potabile).

Si prosegue in salita nel bel bosco di faggi e betulle su sentiero ombreggiato, con pendenza continua, per poi uscirne quasi in prossimità della Capanna Mara, che si raggiunge con un ultimo strappo.

Dalla Capanna si prende il sentiero che in un paio di minuti giunge alla Bocchetta di Lemma dove è presente uan tavola con varie informazioni, cartina della zona e punto GPS.

Da qui si può scendere e poi piegare a sx percorrendo il "sentiero dei Faggi" ovvero, seguire le indicazioni M. Te Bollettone prendendo il sentiero che sale a sx (guardando il cartello)

Su fondo sconnesso si prosegue addentrandosi in un bel bosco dove la presenza di numerose radici, rende problematica la ciclabilità.

Si porta la bici a mano e dopo aver superato un ultimo tratto protetto da un staccionata (non ciclabile a causa di un canale di scolo naturale che ne occupa buona pare della sua larghezza), si giunge ad una bocchetta che da accesso all'altro versante della dorsale e che è vicinissima al Rifugio Bollettone.

Rimanendo alti ovvero con una micro salita dal Rifugio, si raggiunge la croce posta sulla cima del Monte Bollettone, spettacolare punto panoramico sulla catena alpina descritta cima per cima da una "tavola a semicerchio" posta ai piedi della croce.

Si riparte in discesa su un ampio costone e dopo circa 300 mt si abbandona il filo di cresta e si prende a sx un sentiero "single track" che rimane a mezza costa, dapprima in leggera discesa e poi maggiormente accentuata dopo aver cambiato versante, in vista della bocchetta di Molina.

L'ultimo tratto (100 mt circa) della discesa, a causa del fondo non è ciclabile. Giunti sul piano si prosegue pochi metri e ci si ricongiunge con il "sentiero dei Faggi"; qui si prende a sx e si raggiunge la Bocchetta di Molina.

Alla Bocchetta di Molina si prende il sentiero che scende a sx (guardando a valle), si evita una deviazione a a sx, si tiene sempre il sentiero che con una discesa lunga ed entusiasmante ci riporta, passando a fianco del rifugio Brigta Patrizi, in prossimità dell'Alpe del Vicerè da dove, girando a destra e lungo il percorso di andata, raggiungeremo Albavilla ed eventualmente Erba.

Raccomando vivamente questo percorso agli amanti della discesa.
Il tratto in discesa è entusiasmante, lunga (io avevo i palmi delle mani indolenziti), in mezzo al bosco con un buon fondo e nella parte finale con delle piacevoli ondulazioni.
Sicuramente si capisce perchè valga la pena avere i freni a disco anche su una bicicletta.

Il percorso si sviluppa idealmente nei seguenti tratti

1) Erba - Albavilla 4,2 km asfalto con traffico locale
2) Albavilla - Alpe del Vicerè 5,7 km asfalto con traffico locale
3) Alpe del Vicerè - Capanna Mara 2,2 km sentiero con fondo pietroso (qualche rinforzo in cemento su alcuni punti ripidi)
4) Capanna Mara - Capanna Bolettone/Cime M.te Bollettone 2,5 km sentiero con fondo pietre e radici scarsamente ciclabile
5) Capanna Bolettone/Cime M.te Bollettone - Bocchetta di Molina 1 km single trak con fondo terra compatto
6) Bocchetta di Molina - Alpe del Vicerè 4km sentiero inizialmente pietroso e su terreno compatto dopo il Rif. Brigata Patrizi
7) Alpe del Vicerè - Albavilla 5,7 km asfalto con traffico locale
8) Albavilla - Erba 4,2 km asfalto con traffico locale

L'itinerario può essere completamente effettuato in bicicletta e con l'utilizzo di mezzi pubblici.

Le Ferrovie Nord Milano consentono di giungere alla stazione di Erba che è sulla direttrice Asso Canzo (prolungamento del tratto che fa riferimento a Mariano Comense)
Nonostante sul sito delle FNM ci sia indicazione che la maggior parte dei convogli non trasportano biciclette, di fatto, pagando più o meno il prezzo del passeggero, si può viaggiare con il proprio mezzo (non esistono vagoni attrezzati), a quanto ho capito, sino alle 20.00.

Da Albavilla si può (lo consiglio solamente se si ritorna a Como e solamente ad adulti), raggiungere la stazione FF.SS. di Como.

Dal centro di Albavilla, senza "perdere metri", raggiungete, all'altezza di Albese con Cassano, la SS639 proveniente da Erba.
La statale è trafficata ma grazie anche alla presenza di alcuni tratti con corsia delimitata, prestando attenzione, si riesce a pedalare sempre con un carta sicurezza.

Proseguite sulla statale per 3/4 km sino a Lipomo dove in una grande rotonda seguite le indicazioni Svizzera.
Scnedete lungo via Oltrcolle e arrivte ad una rotondo dove prendete la dx passando sotto ad un viadotto.

Giungete a un incrocio a T girate a dx superate la ferrovia e giunti in cime alla salita, fate un breve pezzo in contromano - via Turati - stando sul marciapiede.

A questo punto, siete sulla Napoleona che scende in città.
Alla fine della discesa, girate a sx e percorrete l'ampio V.le Regina Teodolinda sino a trovare la stazione FF.SS. sulla vs dx leggermente all'interno e rialzata rispetto al piano stradale.

Nota per coloro che non fossero "comodi con le Nord".
Da oggi o ieri 6 settembre è stato ristabilito il collegamento tra ferrovie Nord e Stato.
Avviene a Camnago/Lentate che potete raggiungere con le FF.SS.
Qui si trasborda su treni delle Nord e si giunge a Seveso (2 minuti)
Da Seveso si prosegue verso Erba sulla linea FNM che termona ad Asso/canzo.
Buona pedalata

bramarb

Itinerario segnalato da bramarb il 19 settembre 09

Sono presenti 2 commenti legati a questo percorso.

Download

Commenti

  • Re: Erba - Albavilla - Alpe del Vicerè - Capanna Mara - Capanna
    A mio avviso qs percorso non è di difficoltà media. Non tanto per la salita fino a capanna Mara, ma per il tratto successivo dove la bici si porta a mano e in particolare per la discesa tecnica fin quasi al Parco del Vicerè. Bel percorso. Da fare col fondo asciutto!
    maroven, 14 ottobre 11
Scrivi commento | Regolamento