Registrazione

Brunico - San Sigismondo - Rio Pusteria

Profilo altimetrico

Pendenza media 0.5%, max 27% Dislivello salita 465m, discesa 517m, assoluto 135m

Caratteristiche

Distanza:24.58 km
Tipo:ciclopedonale
Fondo:asfalto
Adatto a bambini: Si
Adatto a pattinatori: Si
Durata (Km/h): 98 minuti
Percorso interamente su pista asfaltata.

Da Brunico si raggiunge San Lorenzo di Sabato, dapprima costeggiando un torrente e poi, sempre su cilabile attraversando la zona industriale.

Passato il centro si San Lorenzo, si va verso la stazione e dopo il sottopasso si prosegue verso la frazione Ronchi dove si attraversa il ponte e la SS244.

Qui si incontra il primo strappo: salitona al 16% di pendenza da fare a piedi per i non allenati, ma il panorama ricambia lo sforzo. Raggiunta la sommità si gode della bellissima vista dei prati verdi e del castello di Castel Badia.

Discesa al 12% verso quella che sembra essere una discarica: attenzione ai camion, questo tratto di ciclabile è sulla sinistra della strada segnalato da linee gialle.

Superata la discarica e ripassati sotto la ferrovia si procede sempre su ciclabile prima salendo 14% e poi scendendo 12% fino a Casteldarne. Anche qua si attraversa un bellissimo bosco caratterizzato da diverse varietà di piante (cartelli Biotopo).

Si procede quindi verso Chienes sempre costeggiando la ferrovia, qui i saliscendi sono un po' meno impegnativi, fare attenzione alle curve secche in corrispondenza del sottopasso ferroviario.

Superata Chienes, il percorso diventa tranquillo e quasi tutto in leggera discesa.

Dopo Vandoies di Sotto, attraversato il ponte sul fiume Rienza, si costeggia il depuratore della Val Pusteria: visti e sentiti gli odori, si consiglia di percorrere questo tratto più velocemente possibile.

Si passa sotto la statale e si prosegue sempre su pista separata fino al centro di Rio Pusteria.

Percorso di media difficoltà, da fare anche in salita, sono presenti panchine e totem di segnalazione distanze e pendenze, ma nessuna fontanella per riempire la borraccia.

Itinerario segnalato da silviacamp il 7 maggio 10

Sono presenti 6 commenti legati a questo percorso.

Download

Commenti

  • Re: Brunico - San Sigismondo - Rio Pusteria
    se non ricordo male il punto più alto della ciclabile Pusteria si trova a Dobbiaco....quindi da Brunico verso Bressanone è tutta leggera discesa, con qualche saliscendi ovviamente na non mi sembrava nulla di eccessivamente ripido (in salita intendo)
    robbibi, 15 giugno 14
  • Re: Brunico - San Sigismondo - Rio Pusteria
    Ciao!
    Ma questo percorso è davvero fattibile con i roller?
    Io partirei da Chienes - in che senso mi converrebbe andare quindi?..
    ci sono tante salite/discese ripide?
    Grazie se qualcuno può darmi info!
    runnerina, 15 giugno 14
  • Re: Brunico - San Sigismondo - Rio Pusteria
    La pista da Rio di Pusteria a Bressanone c'è ma non passa per Novacella.
    Io, questa estate, da Rio di Pusteria ho proseguito sulla pista ciclabile verso Aica e Varna e, una volta giunto in zona artigianale di Bressanone (sempre su pista) e attraversato un ponte ciclabile sul fiume, ho seguito le indicazioni per l'Abbazia. In pratica c'è un bivio (con indicazioni) e per Novacella si fa un breve deviazone di circa 1 km per poi tornare sui propri passi verso Bressanone. Ciao!
    fvio, 18 novembre 11
  • Re: Brunico - San Sigismondo - Rio Pusteria
    Qualcuno mi sa dire se la ciclabile Brunico/Rio Pusteria prosegue fino a Bressanone (passando per Novacella) oppure si è costretti a percorrere la statale 49 della Pusteria ?
    Grazie.
    Saluti,
    Gianni
    vivilabici, 18 novembre 11
  • Re: Brunico - San Sigismondo - Rio Pusteria
    io e un'amica (2 ragazze, 29 anni, non troppo allenate in bici) l'abbiamo fatta il 2 agosto 2010, partendo da dobbiaco fino a rio pusteria, una cinquantina di km.
    uscendo da brunico, il paesaggio è bruttino, di fatto zona industriale; poi si torna in mezzo al verde e migliora decisamente. da brunico, alcuni tratti in salita sono piuttosto difficili, anche se x fortuna non lunghi, e 2-3 volte siamo dovute scendere. per dovere di cronaca, la mia amica, con una citybike, non ha avuto grandi problemi, per lo meno non più di me con la mtb.
    cmq niente in confronto a chi ha affrontato il percorso in senso inverso, che ha dovuto affrontare salite oltre che impegnative come pendenza, anche parecchio lunghe.
    a rio pusteria abbiamo preso il treno x tornare a dobbiaco (biglietto incluso nei € 20 di noleggio bici, abbiamo cmq dovuto pagare altri € 4 x restituire la bici a rio pusteria). segnalo che il controllore (inquadratissimo) a brunico non voleva far salire una decina di ciclisti + bici, che avevano regolarmente pagato il biglietto, perchè a suo dire non c'era posto. il treno era semivuoto, quindi non capisco il motivo. sta di fatto che si sono messi a litigare, il treno è ripartito da brunico con 20 min di ritardo, ed alla fine le ultime fermate sono state soppresse (sistema tedesco x recuperare il ritardo, immagino!) e siamo dovuti scendere tutti un paio di fermate prima di dobbiaco. quindi, spt se prendete la bici a noleggio, consiglio di restituirla a rio pusteria e non portarvela dietro in treno, per evitare rogne.
    cmq: il tratto dobbiaco-brunico è davvero molto bello e x di + abbastanza facile; il tratto brunico-rio pusteria è meno bello come paesaggi e decisamente + duro. nel complesso, farla da dobbiaco a rio pusteria è una bella soddisfazione, se non siete allenati!
    altra cosa: se potete, non date retta a chi noleggia bici e evitate di prendere i carrellini per portare dietro bimbi e bagagli... c'erano parecchie mamme che stavano dando di matto e non ce la facevano + in salita!
    controlu, 6 agosto 10
Scrivi commento | Regolamento