Iscriviti

Gorizia FS - Ponte di Salcano

Profilo altimetrico

Pendenza media 1.1%, max 27% Dislivello salita 181m, discesa 153m, assoluto 102m

Caratteristiche

Tipo:ciclostrada
Fondo:misto
Distanza:9.02 km
Durata (Km/h): 36 minuti
Adatto a bambini: No
Adatto a pattinatori: No

Download

:
Dalla stazione ferroviaria di Gorizia Centrale all'imbocco della ciclabile di Salcano in prossimità dell'omonimo ponte.

L'itinerario riguarda un collegamento alternativo fra le due località.

Fatto salvo il primo chilometro, il resto si colloca in un panorama molto tranquillo, esente dal gran traffico veicolare, ricco di vegetazione calato in un contesto urbano agricolo tipico dei colli di quella zona.

Per contro, le pendenze da superare e le asperità di parte del tracciato sono di tutto rispetto, inadatte ai bambini e a biciclette troppo stradali.

Per l'orientamento ho impiegato il GPS e le mappe gratuite online di Open Street Map. Diversamente si può far ricorso anche alle mappe gratuite reperibili online sul sito della Regione Friuli Venezia Giulia.

La partenza è stata collocata nella stazione ferroviaria di Gorizia Centrale in quanto si agevola così quella intermodalità bici-treno a cui tutti teniamo.

Appena fuori dal fabbricato della stazione, imbocchiamo la prima stradina sulla sinistra percorrendola tutta fino a scendere le poche scale larghe che la collegano alla Via Aquileia. Procediamo verso sinistra e seguiamo le indicazioni per Udine. Appena scavalcato il fiume Isonzo prendiamo sulla destra
seguendo le indicazioni Palazzetto dello sport. Continuiamo lungo tutta la Via IV Novembre e Via Brigata Cuneo in modica ascesa, al termine di Via Ponte del Torrione, in vista del ponte sul fiume, giriamo a sinistra affrontando un breve strappo in salita e procediamo in direzione della località Piuma dove appena giunti nell'abitato giriamo verso destra in leggera discesa, avendo in vista sulla sinistra il Sacrario di Oslavia.

Al termine della discesa siamo in località Busa dal Diau, dove dallo scavalco del torrente Piumizza comincia una salitona spezzagambe lunga 1 km, al culmine di questa, in località Case Noris, prendiamo a destra una strada bianca in forte discesa e dal fondo sconnesso: occhio ai freni! Questa carrareccia dopo 900 m sembrerebbe finire in una azienda, invece dobbiamo
avventurarci tenendo la sinistra, lungo una mulattiera seminascosta che si inerpica per il bosco, dopo un tratto in forte pendenza attraversiamo l'invisibile confine di Stato, con un altro strappo in salita sbuchiamo sull'asfalto da percorrere verso destra per 150 m stando attenti ad individuare la stradina bianca e sconnessa sulla destra che precipita sotto al ponte stradale verso il fiume e ci porta in vista del famoso ponte di
Salcano. Da qui si diparte una carrareccia che si snoda sulla riva destra dell'Isonzo, nota come ciclabile di Salcano.

Artylantico

Itinerario segnalato da Artylantico il 3 ottobre 12

Commenti

Se conosci questo itinerario e vuoi lasciare il tuo parere o informazioni utili, lascia un commento
Per commentare gli itinerari, partecipare alle discussioni sul forum e accedere in anteprima alle parti in costruzione di questo sito, è necessario iscriversi gratuitamente.