Registrazione

Padule pietrasantino: anello

Profilo altimetrico

Pendenza media 0.1%, max 10% Dislivello salita 58m, discesa 56m, assoluto 14m

Caratteristiche

Distanza:14 km
Tipo:ciclostrada
Fondo:asfalto
Adatto a bambini: No
Adatto a pattinatori: No
Durata (Km/h): 56 minuti
Partenza dal Pontile di Tonfano ed arrivo sulla ciclabile della Versilia in località Motrone (a poco più di 1km di distanza).

Si parte dal Semaforo nei pressi del Pontile di Tonfano e si procede verso l'interno fino a raggiungere Via Tonfano, si prosegue in direzione Pietrasanta fino al termine della via si attraversa Via della Gora e si prosegue in Via Calabria, si gira alla seconda sinistra in Via Abruzzi e si segue la via fino alla seconda a destra ove si gira in Via Umbria.

La si percorre tutta fino ad innestarsi sulla Via Aurelia si gira a destra seguendo la ciclabile fino a circa metà della curva sull'Aurelia, si attraversa qust'ultima e si imbocca Via Santini in leggera salita verso Pietrasanta, prima del ponte sulla ferrovia si gira a destra in Via del Castagno per poi girare di nuovo a destra in Via Traversagna.

Percorsa via Traversagna fino a Via del Magnano, si gira a sinistra e si prosegue fino a Via Marchetti, si gira a destra in Via Marchetti, poi di nuovo a destra in Via del Pagliaio che si segue fin dopo la curva per girare poi alla prima via a sinistra e successivamente a destra in Via Padule, la si segue in direzione mare fino a via Sparta che imbocchiamo a destra per poi girare subito nella prima via a sinistra e percorriamo tutta questa via fino alla fine in Via Arginvecchio dove si entra girando a destra.

Si prosegue su Via Arginvecchio girando a destra su questa via e percorrendo tutta la rotonda per restare ancora su Via Arginvecchio (stavolta in senso inverso) fino a incontrare di nuovo Via del Padule sulla sinistra, la si imbocca in direzione opposta alla precedente e la si segue fino a Via Sparta che imbocchiamo sulla sinistra.

Si segue via Sparta fino alla fine e ci si innesta sull'Aurelia mantenendo la destra, prima della rotonda si attraversa l'Aurelia e si passa il ponte di ferro pedonale che immette in Via del Sale. Si esce dal ponticello girando a sinistra in Via del Sale e la si percorre tutta anche dove cambia nome (Via Monte Pania) fino ad incrociare Via Tremaiola che si attraversa proseguendo in Via Monteforato.

Questa sfocia in Via Tre Ponti che imbocchiamo in direzione mare girando sulla destra, si prosegue su questa via fino a Via Toscana che imbocchiamo girando a destra per poi girare subito a sinistra in Via Tolmino e proseguire su questa fino al semaforo e raggiungere la Ciclabile della Versilia che costituisce la nostra meta: siamo partiti dal mare e siamo tornati al mare attraversando una bella fetta della campagna Pietrasantina (quella situata nella vecchia zona palustre ora bonificata).

Per quanto riguarda i bambini, vista la facilità del percorso e considerato il fatto che una buona parte del pecorso si snoda lungo strade quasi totalmente prive di traffico (fatta eccezione per pochi tratti un pò più affollati), direi che con le dovute attenzioni, se non sono troppo piccoli ed irresponsabili,possono afffrontare anche loro questo percorso.

Itinerario segnalato da p000gna il 10 giugno 15

Sono presenti 4 commenti legati a questo percorso.

Download

Commenti

  • Re: Padule pietrasantino: anello
    Rivisto il percorso, adesso il tracciato è fedele alla nuova realtà stradale, ed anche il road_book risulta aggiornato per quanto attiene ai vari punti notevoli del percorso e il loro posizionamento sul profilo altimetrico (che in realtà è molto, ma molto, più piatto di quanto appaia sul grafico). Da notare che il percorso è piuttosto assolato e quasi totalmente privo di fontanelle (ce n'è solo una vicino all'inizio ed una vicino alla fine) per cui in estate (Giugno/Settembre) è consigliabile affrontarlo quando il sole è ancora basso o si è abbassato (mattina 7/9,30 e sera 18/21).
    p000gna, 11 giugno 15
  • Re: Padule pietrasantino: anello
    Per la chiusura del passaggio da Via del Padule a Via Nicchieto si rende necessaria una modifica
    p000gna, 8 giugno 15
  • Re: Padule pietrasantino: anello
    Non vi inganni il nome, le paludi non ci sono più, ormai è tutto bonificato e si tratta di un bel tratto di campagna irrigua: verde anche nella stagione più calda. Delle antiche paludi restano solo diversi fossi con o senza argine sopraelevato e, generalmente, con poca acqua e restano anche diversi insetti, soprattutto moscerini e zanzare, perciò specie a sera dotatevi di occhiali e procedete abbastanza veloci da evitare eventuali punture.
    p000gna, 22 giugno 13
Scrivi commento | Regolamento