Registrazione

Forte dei Marmi - Arni - Massa - Cinquale

Profilo altimetrico

Pendenza media 1.8%, max 28% Dislivello salita 2642m, discesa 2641m, assoluto 1056m

Caratteristiche

Distanza:59.5 km
Tipo:strada
Fondo:asfalto
Adatto a bambini: No
Adatto a pattinatori: No
Durata (Km/h): 238 minuti
Giro di una piccola parte delle Alpi Apuane (monte Altissimo) con salita da Forte dei Marmi alla galleria del Cipollaio, attraversamento di questa, arrivo ad Arni e prosecuzione per Massa con attraversamento della galleria delle Gobbie al passo del Vestito (punto più alto del percorso).

Il tutto in uno scenario fra bei paesaggi con panorami mozzafiato e belle viste su cave e agri marmiferi.
Accanto alla galleria del Cipollaio dal lato mare si apre sulla sinistra un percorso in salita: Via Monti mare (ma non sempre è aperto), che conduce alla Cava delle Cervaiole (quella di Michelangelo) da cui, proseguendo un pò in bici e un pò a piedi, si arriva nei pressi del rifugio delle Gobbie tagliando fuori il giro da Campagrina ed Arni.

Le difficoltà da affrontare, oltre alla salita, che sebbene non eccessivamente ripida è comunque lunga, sono la lunghezza del percorso e le diverse gallerie (la più lunga è quella del Cipollaio di circa 1200 m.) che (dopo esserci accaldati nella salita) ci gelano la muscolatura di colpo.

Aggiungo questa nota poichè molti transitano per S.Carlo Po e sostengono che il percorso è più facile salendo da questa parte della montagna: questo tracciato non passa affatto da S.Carlo ma passata Altagnana (in discesa) prima di arrivare a Pariana si discende sulla destra per Canevara fino a raggiungere il fondovalle del Frigido per poi continuare la discesa in direzione di Massa. Non mi sogno neppure di proporre la salita da questa parte perchè beh..... provate questo percorso in discesa (magari provenendo da S.Carlo dopo aver passato Pariana girando a sinistra prima di arrivare ad Altagnana) e poi me lo direte voi; io ho proposto questo percorso evitando S.Carlo perchè fra le terme ed il belvedere, la strada da Massa a S.Carlo è sempre piuttosto transitata e, quando possibile cerco sempre di evitare tratti troppo affollati anche a costo di affrontare qualche difficoltà in più (e la discesa su Canevara è una di queste difficoltà in più).

Itinerario segnalato da p000gna il 29 marzo 16

Sono presenti 8 commenti legati a questo percorso.

Download

Commenti

  • Re: Forte dei Marmi - Arni - Massa
    Fatta il 7/8/15 con variante: partendo da Marina di Pietrasanta verso Pietrasanta e poi Vallecchia per ricongiungersi al percorso originale dopo il ponte sul Versilia a Corvaia, e seguita fino alla galleria del Cipollaio, non affrontata perchè troppo fredda (si passava da 30° a 12°) e non me la sono sentita. Purtroppo il manto stradale lascia un pò a desiderare tanto che ho sofferto meno la salita che la discesa: pur limitando la velocità a una trentina di km/h le crepe nell'asfalto lasciano il segno con vibrazioni che mettono a dura prova il fondoschiena.
    p000gna, 8 agosto 15
  • Re: Forte dei Marmi - Arni - Massa
    Grazie per le "dritte". Da provare sicuramente.
    Ciao
    Gaetano (da Viareggio)
    javier59, 22 luglio 14
  • Re: Forte dei Marmi - Arni - Massa
    In effetti il mio percorso non passa da San Carlo perchè il tratto Massa- San Carlo nella stagione estiva è troppo affollato sia di gitanti i macchina che si recano a San Carlo, sia di Massesesi e villeggianti che si recano alle terme di San Carlo a prendere l'acqua oligominerale diuretica alla fontanina 'free' sia di cicloamatori gasati e, a volte, anche dopati che cercano di fare la salita a tutta con tanto di cronometro per vedere quanto ci mettono a fare quei 3,8 Km. che vanno da Piazza Aranci a San Carlo.
    Partendo da Massa, per fare il mio percorso bisogna risalire il Frigido in direzione Resceto, poi 1,5 km (forse 2) circa dopo Massa, prima di arrivare a Canevara si lascia la strada per Resceto girando a destra in salita per una strada (i cartelli indicano S.Carlo, Pariana, Altagnana ed Antona) che passa vicino allo stabilimento della Fonte Amorosa e sbuca sulla via per Antona 5 o 600 metri (correggo 1, 5 km) dopo San Carlo (e ,correggo ancora, dopo Pariana e quasi ad Altagnana). Il percorso è bello ma è assai faticoso perchè quella strada è molto più ripida, per questo lo consiglio nella direzione inversa (proveniendo da Pian della Fioba).
    Se comunque vuoi provarlo, e se incrociata la strada per Antona hai ancora abbastanza fiato, puoi attraversare quest'ultima proseguendo nella salita e arrivare fino al Pasquilio seguendo il percorso http://www.piste-ciclabili.com/itinerar ... 8salita%29 oppure ritornare verso S.Carlo e seguire prima il percorso; http://www.piste-ciclabili.com/itinerar ... lvedere%29 e poi innestarti sul percorso: http://www.piste-ciclabili.com/itinerar ... -Pasquilio in direzione Pasquilio (e qua non ci sono gallerie). Sicuramente sono itinerari che dal punto di vista paesaggistico e panoramico offrono moltissimo, ma richiedono abbastanza fiato.
    Per la cronaca in prossimità del Pasquilio passava la Linea Gotica ed è ancora possibile vederla; un mio amico di Como, abbastanza fissato con le memorie della 2^ guerra mondiale, tutti gli anni ci fa una specie di pellegrinaggio, come pure all' ossario di Sant'Anna di Stazzema.
    Ciao,
    Giovanni
    p000gna, 22 luglio 14
  • Re: Forte dei Marmi - Arni - Massa
    Forse Giovanni non ho capito io, nel senso che le poche volte che ho fatto quella salita, passo da Massa, San Carlo, Antona, Rifugio Città di Massa, ecc. e mi pare di ricordare che il pezzo più duro, ma nemmeno poi tanto sia quello dopo il rifugio. Comunque mi diceva oggi un amico che l'ha fatta da poco, che le gallerie, a parte il Cipollaio, sono buie e quella più lunga ha pure il fondo molto sconnesso, per cui consiglio un bel fanale anteriore, oltre al classico lampeggio posteriore rosso.
    Buone pedalate.
    Gaetano
    javier59, 21 luglio 14
  • Re: Forte dei Marmi - Arni - Massa
    In effetti il tratto al 28% non c'è, quello che sul profilo altimetrico appare il punto più penduto, deve essere sicuramente un disguido dovuto a Google, in effetti non si sale così tanto perchè quel tratto è in galleria e la pendenza non supera il 2-3 %, mentre il tratto immediatamente precedente che è il più duro non arriva al 7-8%. Così pure la seconda vetta che appare sul profilo risente del medesimo difetto perchè anche lì si è in galleria ed il percorso supera appena i 1000 m. di altezza, come già rilevato nel mio commento precedente.
    Il dislivello totale (in salia) è circa 1200 m. perchè si sale da 0 a 850 m. si ridiscende a 700 m, e si risale poi a 1050 m.
    Quanto ad affrontare il percorso in senso inverso non sono d'accordo, a meno che tu da Massa non salga per Via dei Colli e San Carlo Po, ma passando da Via Tambura Alta (come indicato nel percorso) dopo aver costeggiato il Frigido, quando si devia sulla destra affrontando la salita che passa dalla Fonte Amorosa, la pendenza è veramente dura a salire (non si arriva mai al 28%, questo no, ma un kilometro e mezzo buono, forse 2, con pendenza costantemente superiore al 10 % - intorno al 15% - e forse anche tratti prossimi al 18% te lo devi sorbire); le pendenze tornano poi più ragionevoli (1-2%) e qalche tratto in leggera discesa quando la strada si innesta su quella proveniente da S,Carlo Po verso Antona e Pian della Fioba per affrontare poi il Passo del Vestito. Nel tratto da Antona al Passo del Vestito (circa 10 Km) la strada torna a salire su fondo asfaltato, ma piuttosto ruvido, che si fa sentire abbastanza fastidiosamente sulla sella.
    Spero di aver chiarito tutto.
    Ciao
    Giovanni
    p000gna, 20 luglio 14
  • Re: Forte dei Marmi - Arni - Massa
    Non credo ci siano 2.000 metri di dislivello, e neanche le punte del 28 %. Consiglio comunque di farlo al contrario, perchè credo sia più facile: si evita la salita fra T e W che mi pare (l'ho fatta alcuni anni fa) piuttosto impegnativa.
    javier59, 20 luglio 14
  • Re: Forte dei Marmi - Arni - Massa
    Giunti alla galleria del Cipollaio (punto C), non c'è quel picco di salita che appare nel profilo altimetrico perchè la strada entra in galleria e prosegue con una pendenza modesta (circa l 1%) per 2/3 della galleria, poi prosegue in discesa fino a bivio per Arni.
    Anche nella salita successiva, dopo il paese di Arni, non si arriva a 1108 m. perchè c'è una galleria (la Galleria delle Gobbie), che sebbene più breve della precedente taglia un bel tratto di montagna e non si arriva mai a quelle altezze e pendenze (in vetta) mostrate dal profilo altimetrico!
    In realtà in entambi i casi si passa una cinquantina di m. più in basso.
    p000gna, 2 aprile 13
Scrivi commento | Regolamento