Registrazione

Torino, piazza Sofia - Venaria, Parco della Mandria

Profilo altimetrico

Pendenza media 0.3%, max 5% Dislivello salita 51m, discesa 19m, assoluto 34m

Caratteristiche

Distanza:10.9 km
Tipo:ciclostrada
Fondo:asfalto
Adatto a bambini: No
Adatto a pattinatori: No
Durata (Km/h): 44 minuti
Inizio pista ciclabile, piazza Sofia angolo Taranto
Attenzione attraversamento (con semaforo) via Corelli.
Sempre su pista ciclopedonale all’interno di un giardinetto, attenzione, pur essendoci i segnali del senso di marcia di pista ciclabile, molto spesso si incontrano pedoni e ciclisti in senso contrario e cani di (piccola taglia), con guinzaglio a molla, lungo anche 4/5 metri, che di colpo ti vedi attraversare la pista.

Attenzione attraversamento (vi svolta anche un autobus della GTT) di via Mercadante.
Sempre su pista ciclopedonale fare attenzione: (c’è un parco giochi bimbi, non protetto), spesso ti vedi attraversare una palla e i bimbi a rincorrerla (giardini di corso Taranto).

Attenzione attraversamento (con semaforo) via Monte Rosa.
Sempre su pista ciclopedonale, fare molta attenzione in tutto questo tratto: asfalto deformato, gonfio e rotto causa radici di alberi riaffiorate.
Fine pista ciclopedonale protetta.
Svoltare a destra su pista ciclopedonale (sulla sinistra c’è una fontanella dell’acqua), piazza Derna angolo corso Giulio Cesare.
Svoltare a sinistra sempre su pista ciclopedonale per attraversare corso Giulio Cesare.

Prestare la massima attenzione per l’attraversamento (con semaforo, non sempre funzionante) e vi transita anche la linea 4 di metropolitana leggera in superficie di corso Giulio Cesare.
Inizio pista ciclopedonale sul marciapiedi, vi è anche una fermata per mezzi pubblici con pensilina, in via Botticelli dopo il corso Giulio Cesare.
Attenzione attraversamento (con semaforo) con congiunzione di corso Taranto per via Botticelli e nella piazza Rebaudengo.
Attenzione attraversamento (con semaforo) di corso Vercelli in piazza Rebaudengo.
Superare il cavalcavia ferroviario e bretella tangenziale in corso Grosseto, portarsi sul controviale di corso Grosseto.
Svoltare a destra in via Ala di Stura
Svoltare a sinistra in strada (a basso traffico) via Massari al civico 100 c’è una fontanella.
Attenzione attraversamento (con semaforo) della via Stampini.
Svoltare a destra in via Lanzo, all’angolo con via Brosso, c’è una fontanella.
Dopo il cavalcavia della tangenziale, inizia via San Marchese a destra c'è la Cappella di San Marchese.
Inizio tratto pista ciclabile in via San Marchese fino quasi alla stazione Satti.
Piazza Vittorio Veneto, inizio (isola pedonale) di via Mensa.
Si giunge all’ingresso della Reggia, svoltare a destra in via Amedeo di Savoia.
Svoltare a destra in viale Carlo Emanuele II, per arrivare all’ingresso Ponte Verde del Parco della Mandria.

Percorso non proprio facile sia per uscire dalla città, che per arrivare alla Reggia di Venaria, troppo brevi i tratti di pista ciclabile.

Itinerario segnalato da luc_maz84 il 31 luglio 14

Sono presenti 3 commenti legati a questo percorso.

Download

Commenti

  • Re: Torino, piazza Sofia - Venaria, Parco della Mandria
    Dal confine di venaria a corso Giulio il nulla. Fare una pista lungo la stura, che colleghi la mandria sarebbe ovvio (troppo?). Invece niente, a parte gli zingari.
    Napoleg, 13 agosto 17
  • Re: Torino, piazza Sofia - Venaria, Parco della Mandria
    Penso che un modo più protetto per arrivare alla Reggia da Barriera/Regio Parco non ci sia...

    È una vergogna che lo stato della rete di piste ciclabili sia ancora così, ma questi sono i nostri amministratori pubblici, degli incapaci.

    Sperando che nel futuro riescano a costruire le piste ciclabili perlomeno sulle grandi direttrici e sistemare in modo sicuro quelle esistenti per ora non resta che percorrere questo itinerario.
    adriespo, 17 gennaio 15
Scrivi commento | Regolamento