Iscriviti

Roma: gita sul lungotevere e Villa Pamphili

Profilo altimetrico

Pendenza media 0.4%, max 11% Dislivello salita 185m, discesa 121m, assoluto 86m

Caratteristiche

Tipo:ciclopedonale
Fondo:misto
Distanza:21.8 km
Durata (Km/h): 1.5 ore
Adatto a bambini: No
Adatto a pattinatori: No

Download

:
Roma gita sul lungotevere e Villa Pamphili

Itinerario segnalato da Anonimo il 13 marzo 15

Commenti (2)

  • Re: Roma: gita sul lungotevere e Villa Pamphili

    Un altro percorso per arrivare a Villa Pamphili evitando Via del Gianicolo, che e' molto transitata e non ha una ciclabile. Sono partito da Piazzale degli Eroi, Via Andrea Doria, girato a destra in Via Leone IV e sono arrivato in Piazza S. Pietro. Poi Via Piazza del S. Ufficio, a destra in Via di Porta Cavalleggeri e poi 700 m della nuova pista ciclabile di Via Gregorio VII fino a Via S. Damaso (a sinistra). Il ponte del treno sopra Via Gregorio VII ha la "Passeggiata del Gelsomino". Fino al Giubileo la Ferrovia Vaticana aveva due binari, ora ne è rimasto solo uno perché l'altro è stato trasformato in una bella passeggiata. Per trovarla bisogna andare fino alla Stazione San Pietro (che si trova proprio in Via della Stazione di San Pietro - una traversa di Via di Porta Cavalleggeri), entrare come se si dovesse prendere il treno e girare subito a destra costeggiando il binario 1. Ad un certo punto ci si ritrova in un viale con alla sinistra un solo binario, si tratta della Ferrovia Vaticana, la più breve ferrovia internazionale del mondo - lunga poco più di un chilometro - che congiunge l'Italia allo Stato della Città del Vaticano. Si ha una splendida vista sulla Cupola di San Pietro ed è possibile ammirare Er Cupolone da un'insolita prospettiva. Continuando si arriva di nuova in Via Gregorio VII. Ma torniamo al percorso per Via Pamphili. Ci sono due piste in Via Gregorio VII da ambedue i lati. Si va su per Via S. Damaso (non c'e una ciclabile), Via Sabiniano (a sinistra), Via Adeodato (a sinistra), Via S. Lucio (a sinistra) e si arriva al Belvedere di Via Piccolomini, dove c'e la famosa illusione ottica della cupola di Michelangelo (San Pietro). Allontanandosi, la cupola sembra ingrandirsi. Dopo questo, 150 m in Via dei Piccolomini, girare a sinistra in Via della Betania, a sinistra in Via Aurelia Antica e dopo 100 m si trova a destra una entrata in Villa Pamphili.
    Jose Carcione, 21 dicembre 20
  • Re: Roma: gita sul lungotevere e Villa Pamphili

    Sono partito da Piazza della Balduina, poi Piazzale degli Eroi, ciclopedonale, e sono entrato in questo percorso in zona Vaticano. Nella galleria Principe Amedeo di Savoia c'e un marciapedi largo e alla fine bisogna girare a destra in un tunnel per prendere Via del Gianicolo; consiglio di camminare in questo secondo tunnel perché le macchine girano molto veloci. Tutto il percorso in Via del Gianicolo non e' ciclopedonale, ma e' un marciapiede con sampietrini, stretto. Si deve salire abbastanza. Si può fare per la strada, ma sconsiglio. Si trovano, in questo ordine: il faro degli argentini, la piazza con il monumento a Garibaldi con una vista spettacolare di Roma e la Fontana dell' Acqua Paola (bisogna fare un tratto contromano). Poi si sale a destra della fontana verso il Museo della Repubblica Romana e si entra in Villa Pamphili in Via San Pancrazio. Non e' semplice raggiungere il Lago del Giglio. Si pedala ca 400 m e quando si trova un cancello si gira a destra e si trova la villa; poi si sale a piedi per le scale a sinistra della villa (non ho trovato un sentiero). All fine della scala, si fanno ca 300 m attraversando il parco e si trova il lago, e girando in torno, una fontana, o viceversa, dipende se si va a destra o a sinistra. C'e un'uscita in Via Aurelia Antica a sinistra del parco e dopo aver fatto 200 m a sinistra si può girare a destra in Via di Villa Betania fino a raggiungere Via Piccolomini dove c'e la famosa illusione ottica della cupola di Michelangelo (San Pietro). Allontanandosi, la cupola sembra ingrandirsi.
    Jose Carcione, 14 novembre 20
Scrivi commento | Regolamento