Registrazione

Nei luoghi della battaglia di Agnadello

Profilo altimetrico

Pendenza media 0.1%, max 5% Dislivello salita 118m, discesa 118m, assoluto 19m

Caratteristiche

Distanza:26.8 km
Tipo:strada
Fondo:asfalto
Adatto a bambini: No
Adatto a pattinatori: No
Durata (Km/h): 107 minuti
Breve giro per strade con poco traffico

La battaglia di Agnadello, chiamata anche battaglia della Ghiaradadda (Gera d'Adda), fu combattuta il 14 maggio 1509[1] nel quadro della guerra tra le forze della Lega di Cambrai (costituitasi cinque mesi prima) e la Repubblica di Venezia, che dovette soccombere alle forze francesi di Luigi XII e rinunciare così alle speranze espansionistiche sul resto d'Italia.

Si parte d'arena esterna del castello di Pandino dove era attesta l'avanguardia dell'esercito veneziano.

Si raggiungono in successione Cascine Gandini e Cascine Capri curiosi esempi di architettura rurale ottocentesca. si prosegue per Torlino Vimercati e da qui per la frazione di Azzano caratterizzata dalla torre.

Si percorre la strada per raggiungere Vailate da dove la retroguardia dell'esercito veneto prese movimento per ricongiungersi con l'avanguardia.
Si prosegue per Agnadello e qui attraverso una stradina di campagna si raggiunge una cappella votiva dove è posto il cippo commemorativo della battaglia. Da qua è visibile l'oratorio costruito da Luigi XII per celebrare la vittoria conseguita. L'oratorio è raggiungibile facilmente con una deviazione su strada sterrata ma risulta sovente chiuso.

Seguendo la strada si ritorna a Torlino da cui si prosegue per Scannabue e da qui per Palazzo Pignano dove è possibile visitare l’Antiquarium, la Pieve romanica, l’antica chiesa del V secolo, i resti del villaggio Altomedioevale del VI e VII secolo d.C. e l'area archeologica della villa romana tardo antica.
Sempre su stradina si ritorna a Pandino.

Itinerario segnalato da ilario61 il 1 maggio 15

Download

Commenti

Se conosci questo itinerario e vuoi lasciare il tuo parere o informazioni utili, lascia un commento
Per commentare gli itinerari, partecipare alle discussioni sul forum e accedere in anteprima alle parti in costruzione di questo sito, è necessario iscriversi gratuitamente.