Registrazione
www.piste-ciclabili.com/itinerari/3720-andezeno-collina

Andezeno - Collina

Andezeno -> Bric Andio (Andezeno) -> Montaldo -> Tetti Ottone (Marentino) -> Cascina Gambarua (Sciolze) -> Tetti Baruetto (Marentino) -> Tetti Corniglia (Vernone) -> Lago di Arignano -> Andezeno

Distanza: 23 km (approssimato a 21,4 disegnando il percorso con Google Earth)

Quota di partenza e di arrivo: 280 m - Quota max: 410 m
Pendenza max: 20%

Quattro salite importanti, due su sentiero/sterrato, due su strada più alcuni strappetti.

Tempo di percorrenza: due ore e mezza circa.

Fondo: misto (strada, sterrato, sentiero)

Itinerario segnalato da dusk72 il 30/04/2012

Roadbook - Luoghi attraversati

DescrizioneDistanzaAltezza
A Partenza, Piazza Italia (Andezeno) - Comune di Andezeno0km280m
B Proseguire per via Roma fino all'inizio di via regina Elena dopodiché svoltare a sinistra; la strada (via san Rocco) scende fino a incrociare via Gassino a destra; proseguire per via Gassino. - Comune di Andezeno0km280m
C Al bivio girare a destra in direzione del campo sportivo (strada della Faiteria), proseguire per la strada finché si arriva ad un bivio: a sinistra c'è l'indicazione per il sentiero 222, imboccare questa direzione. - Comune di Andezeno1.3km280m
D Proseguire lungo il percorso tenendo sempre la sinistra. - Comune di Andezeno1.8km296m
E Evitare di imboccare la salita a destra che taglierebbe il percorso. - Comune di Andezeno1.9km300m
F Proseguendo, la strada tende a salire leggermente dopodiché piega a sinistra in leggera salita e poi subito dopo a destra; da qui parte una salita che porta al pilone di San Carlo (); proseguire sul percorso evitando il sentiero a sinistra del pilone dopodiché la strada curverà a sinistra in decisa pendenza. - Comune di Chieri2.4km316m
G La sommità della salita è l’inizio del Bric Andio, dal quale si possono scorgere le colline di Pavarolo e Montaldo. La strada curva a destra sul terreno erboso, la si prosegue sinché si incrocia la strada antica che collega Montaldo ad Andezeno (percorso 220). - Comune di Montaldo Torinese3.1km372m
H A questo punto si prosegue a sinistra lungo il percorso 220. Le strada prosegue in falsopiano per poi cominciare a scendere su un fondo a tratti sconnesso; evitare la discesa sulla destra in prossimità di un pilone, proseguire invece sul percorso 220 finché non si incrocia il segnavia del sentiero 233 a destra. - Comune di Montaldo Torinese3.4km357m
I Segnavia del sentiero 233 a destra - Comune di Montaldo Torinese4.1km354m
J Imboccato il percorso 233 seguirlo fino a giungere alla strada provinciale che collega Montaldo a Marentino; a questo punto girare a sinistra e, percorsi alcuni metri, girare a destra in prossimità del percorso 232 (2). - Comune di Montaldo Torinese4.6km330m
K Percorso 232 - Comune di Montaldo Torinese4.8km341m
L Il sentiero svolta a destra e procede in leggera salita tra le abitazioni per poi girare a sinistra fino a entrare nel bosco.. - Comune di Montaldo Torinese5.1km346m
M ..dopodiché esso curva a sinistra in discesa e poi, dopo un breve rettilineo, a destra sempre in discesa; al fondo della discesa c’è un quadrivio di sentieri al quale occorre prendere il percorso più a sinistra che si inerpica in una impegnativa salita in mezzo al bosco (sempre percorso 232). - Comune di Montaldo Torinese5.4km336m
N Percorso 232 - Comune di Montaldo Torinese5.7km324m
O La salita culmina incrociando un altro sentiero: non bisogna scendere a destra né risalire a sinistra ma procedere diritti e prendere il sentiero più alla sinistra (ce ne sono due, quello di destra termina nel campo) che si inerpica in un'ulteriore salita impegnativa in mezzo al bosco: questa è la strada che porta a Tetti Ottone. - Comune di Montaldo Torinese6.2km370m
P La salita diventa poi un falsopiano in mezzo alle vigne dopodiché discende verso le case dei Tetti Ottone fino ad incrociare la strada che collega Tetti Trinità con Marentino. - Comune di Montaldo Torinese6.6km407m
Q Svoltando a destra si prosegue sulla strada asfaltata e la si percorre per circa un chilometro finchè curva leggermente a sinistra, si ignora il segnavia 210 posto alla destra, si imbocca invece qualche metro più avanti il segnavia 210 posto sulla sinistra che indica un sentiero in erba in discesa. - Comune di Montaldo Torinese6.7km404m
R Segnavia 210 posto sulla sinistra - Comune di Marentino7.8km383m
S Proseguire per il sentiero tenendo sempre la sinistra, evitare di imboccare i sentieri posti sulla destra, passare attraverso una vigna e imboccare il bosco (tenendo sempre la sinistra. - Comune di Marentino8.1km366m
T Occorre poi imboccare il sentiero che curva a destra e alla cui sinistra vi sono delle arnie in fila (abbastanza distanti dal sentiero!); il sentiero prosegue nel bosco fino ai incrociare una strada sterrata che ha il riferimento del segnavia 210 e una strada asfaltata nominata Strada Baruetto. - Comune di Marentino8.5km340m
U Si procede a sinistra in salita su Strada Baruetto per circa un chilometro; lasciando alla propria sinistra cascina Gambarua si procede per un tornante che gira a destra in forte pendenza (22%); proseguendo la salita si giunge al pilone S. Antonio che si colloca prima del bivio tra Trinità e Sciolze. - Comune di Marentino8.7km321m
V Cascina Gambarua, alla propria sinistra - Comune di Marentino9.7km379m
W Pilone di S. Antonio - Comune di Marentino9.9km386m
X Al pilone occorre prendere il sentiero più a destra che corrisponde al percorso 210: esso sale nel bosco dopodiché prosegue in campo aperto. - Comune di Marentino10km383m
Y Proseguire lungo il sentiero tenendo sempre la destra ed evitando le diramazioni che scendono subito; il percorso prosegue in un ampio spazio panoramico prima in piano e poi in leggera discesa dopodiché scende in asfalto verso tetti Goi e poi verso Tetti Baruetto. - Comune di Marentino10.5km403m
Z Al fondo della discesa si incrocia la strada provinciale 98 che collega Marentino a Sciolze (Strada Sciolze); girare a sinistra in direzione di Sciolze dopodiché dopo duecento metri girare a destra sulla provinciale 118 in direzione di Vernone. - Comune di Marentino11.6km325m
A Direzione Vernone - Comune di Marentino11.8km325m
B Proseguire per circa un chilometro e mezzo sulla strada che procede in salita, al quarto tornante ignorare la strada a destra per tetti Priorà, proseguire sempre in direzione di Vernone fino a giungere presso Tetti Corniglia. - Comune di Marentino12.6km346m
C A destra vi è una strada asfaltata in discesa chiamata strada della Verbia; prendere questa strada che termina, dopo un chilometro abbondante, nei pressi di un maneggio posto alla propria destra; la strada incrocia uno sterrato che è il percorso 211, girare a destra. - Comune di Marentino13.3km393m
D Percorso 211, girare a destra. - Comune di Moncucco Torinese14.5km307m
E Dopo circa un chilometro dal maneggio, evitare un percorso a sinistra che farebbe tagliare oltre un chilometro di tragitto, proseguire invece sempre lungo il percorso 211 che piega verso destra e prosegue in salita (uno strappo di circa 500 metri con pendenza max 17%); tenere sempre la sinistra, e ad ogni incrocio, andare in direzione “Lago Arignano - Madonnina”, percorso 212, fino a scendere presso un bivio al quale, nuovamente, scegliere la direzione verso il percorso 212 del lago di Arignano. - Comune di Marentino15.4km300m
F Percorso 212 del lago di Arignano - Comune di Marentino16.7km300m
G Proseguire per circa un chilometro e arrivare al lago di Arignano che rimarrà alla propria sinistra. - Comune di Marentino18km300m
H Procedere lungo il lago fino al bivio al quale occorrerà girare a destra; lo sterrato sale per un breve tratto in salita su un fondo sconnesso e si congiunge alla strada asfaltata di tetti Cremera. - Comune di Arignano18.5km300m
I Girare a destra e proseguire per la strada che, procedendo in discesa, curva a sinistra e poi torna a salire leggermente fino a incrociare, presso il pilone Madonnina, la provinciale 98 che collega Andezeno a Marentino. - Comune di Arignano18.6km301m
J Pilone Madonnina e provinciale 98 che collega Andezeno a Marentino.Al pilone girare a sinistra e discendere verso Andezeno. - Comune di Marentino19.6km333m
K All'incrocio con la strada provinciale 119 verso Arignano, nei pressi del pilone di San Pancrazio girare a destra verso il centro di Andezeno. - Comune di Andezeno21km289m
L Al semaforo girare a sinistra in Piazza Italia (ARRIVO) - Comune di Andezeno21.3km280m

Profilo altimetrico

Per per visualizzare e stampare i profili altimetrici di tutti gli itinerari e accedere in anteprima alle parti in costruzione di questo sito, è necessario iscriversi gratuitamente.
Login

Ho dimenticato la password Registrazione




  1. Partenza, Piazza Italia (Andezeno) (280 m slmAndezeno)
  2. Proseguire per via Roma fino all'inizio di via regina Elena dopodiché svoltare a sinistra; la strada (via san Rocco) scende fino a incrociare via Gassino a destra; proseguire per via Gassino. (280 m slmAndezeno)
  3. Al bivio girare a destra in direzione del campo sportivo (strada della Faiteria), proseguire per la strada finché si arriva ad un bivio: a sinistra c'è l'indicazione per il sentiero 222, imboccare questa direzione. (280 m slmAndezeno)
  4. Proseguire lungo il percorso tenendo sempre la sinistra. (296 m slmAndezeno)
  5. Evitare di imboccare la salita a destra che taglierebbe il percorso. (300 m slmAndezeno)
  6. Proseguendo, la strada tende a salire leggermente dopodiché piega a sinistra in leggera salita e poi subito dopo a destra; da qui parte una salita che porta al pilone di San Carlo (); proseguire sul percorso evitando il sentiero a sinistra del pilone dopodiché la strada curverà a sinistra in decisa pendenza. (316 m slmChieri)
  7. La sommità della salita è l’inizio del Bric Andio, dal quale si possono scorgere le colline di Pavarolo e Montaldo. La strada curva a destra sul terreno erboso, la si prosegue sinché si incrocia la strada antica che collega Montaldo ad Andezeno (percorso 220). (372 m slmMontaldo Torinese)
  8. A questo punto si prosegue a sinistra lungo il percorso 220. Le strada prosegue in falsopiano per poi cominciare a scendere su un fondo a tratti sconnesso; evitare la discesa sulla destra in prossimità di un pilone, proseguire invece sul percorso 220 finché non si incrocia il segnavia del sentiero 233 a destra. (357 m slmMontaldo Torinese)
  9. Segnavia del sentiero 233 a destra (354 m slmMontaldo Torinese)
  10. Imboccato il percorso 233 seguirlo fino a giungere alla strada provinciale che collega Montaldo a Marentino; a questo punto girare a sinistra e, percorsi alcuni metri, girare a destra in prossimità del percorso 232 (2). (330 m slmMontaldo Torinese)
  11. Percorso 232 (341 m slmMontaldo Torinese)
  12. Il sentiero svolta a destra e procede in leggera salita tra le abitazioni per poi girare a sinistra fino a entrare nel bosco.. (346 m slmMontaldo Torinese)
  13. ..dopodiché esso curva a sinistra in discesa e poi, dopo un breve rettilineo, a destra sempre in discesa; al fondo della discesa c’è un quadrivio di sentieri al quale occorre prendere il percorso più a sinistra che si inerpica in una impegnativa salita in mezzo al bosco (sempre percorso 232). (336 m slmMontaldo Torinese)
  14. Percorso 232 (324 m slmMontaldo Torinese)
  15. La salita culmina incrociando un altro sentiero: non bisogna scendere a destra né risalire a sinistra ma procedere diritti e prendere il sentiero più alla sinistra (ce ne sono due, quello di destra termina nel campo) che si inerpica in un'ulteriore salita impegnativa in mezzo al bosco: questa è la strada che porta a Tetti Ottone. (370 m slmMontaldo Torinese)
  16. La salita diventa poi un falsopiano in mezzo alle vigne dopodiché discende verso le case dei Tetti Ottone fino ad incrociare la strada che collega Tetti Trinità con Marentino. (407 m slmMontaldo Torinese)
  17. Svoltando a destra si prosegue sulla strada asfaltata e la si percorre per circa un chilometro finchè curva leggermente a sinistra, si ignora il segnavia 210 posto alla destra, si imbocca invece qualche metro più avanti il segnavia 210 posto sulla sinistra che indica un sentiero in erba in discesa. (404 m slmMontaldo Torinese)
  18. Segnavia 210 posto sulla sinistra (383 m slmMarentino)
  19. Proseguire per il sentiero tenendo sempre la sinistra, evitare di imboccare i sentieri posti sulla destra, passare attraverso una vigna e imboccare il bosco (tenendo sempre la sinistra. (366 m slmMarentino)
  20. Occorre poi imboccare il sentiero che curva a destra e alla cui sinistra vi sono delle arnie in fila (abbastanza distanti dal sentiero!); il sentiero prosegue nel bosco fino ai incrociare una strada sterrata che ha il riferimento del segnavia 210 e una strada asfaltata nominata Strada Baruetto. (340 m slmMarentino)
  21. Si procede a sinistra in salita su Strada Baruetto per circa un chilometro; lasciando alla propria sinistra cascina Gambarua si procede per un tornante che gira a destra in forte pendenza (22%); proseguendo la salita si giunge al pilone S. Antonio che si colloca prima del bivio tra Trinità e Sciolze. (321 m slmMarentino)
  22. Cascina Gambarua, alla propria sinistra (379 m slmMarentino)
  23. Pilone di S. Antonio (386 m slmMarentino)
  24. Al pilone occorre prendere il sentiero più a destra che corrisponde al percorso 210: esso sale nel bosco dopodiché prosegue in campo aperto. (383 m slmMarentino)
  25. Proseguire lungo il sentiero tenendo sempre la destra ed evitando le diramazioni che scendono subito; il percorso prosegue in un ampio spazio panoramico prima in piano e poi in leggera discesa dopodiché scende in asfalto verso tetti Goi e poi verso Tetti Baruetto. (403 m slmMarentino)
  26. Al fondo della discesa si incrocia la strada provinciale 98 che collega Marentino a Sciolze (Strada Sciolze); girare a sinistra in direzione di Sciolze dopodiché dopo duecento metri girare a destra sulla provinciale 118 in direzione di Vernone. (325 m slmMarentino)
  27. Direzione Vernone (325 m slmMarentino)
  28. Proseguire per circa un chilometro e mezzo sulla strada che procede in salita, al quarto tornante ignorare la strada a destra per tetti Priorà, proseguire sempre in direzione di Vernone fino a giungere presso Tetti Corniglia. (346 m slmMarentino)
  29. A destra vi è una strada asfaltata in discesa chiamata strada della Verbia; prendere questa strada che termina, dopo un chilometro abbondante, nei pressi di un maneggio posto alla propria destra; la strada incrocia uno sterrato che è il percorso 211, girare a destra. (393 m slmMarentino)
  30. Percorso 211, girare a destra. (307 m slmMoncucco Torinese)
  31. Dopo circa un chilometro dal maneggio, evitare un percorso a sinistra che farebbe tagliare oltre un chilometro di tragitto, proseguire invece sempre lungo il percorso 211 che piega verso destra e prosegue in salita (uno strappo di circa 500 metri con pendenza max 17%); tenere sempre la sinistra, e ad ogni incrocio, andare in direzione “Lago Arignano - Madonnina”, percorso 212, fino a scendere presso un bivio al quale, nuovamente, scegliere la direzione verso il percorso 212 del lago di Arignano. (300 m slmMarentino)
  32. Percorso 212 del lago di Arignano (300 m slmMarentino)
  33. Proseguire per circa un chilometro e arrivare al lago di Arignano che rimarrà alla propria sinistra. (300 m slmMarentino)
  34. Procedere lungo il lago fino al bivio al quale occorrerà girare a destra; lo sterrato sale per un breve tratto in salita su un fondo sconnesso e si congiunge alla strada asfaltata di tetti Cremera. (300 m slmArignano)
  35. Girare a destra e proseguire per la strada che, procedendo in discesa, curva a sinistra e poi torna a salire leggermente fino a incrociare, presso il pilone Madonnina, la provinciale 98 che collega Andezeno a Marentino. (301 m slmArignano)
  36. Pilone Madonnina e provinciale 98 che collega Andezeno a Marentino.Al pilone girare a sinistra e discendere verso Andezeno. (333 m slmMarentino)
  37. All'incrocio con la strada provinciale 119 verso Arignano, nei pressi del pilone di San Pancrazio girare a destra verso il centro di Andezeno. (289 m slmAndezeno)
  38. Al semaforo girare a sinistra in Piazza Italia (ARRIVO) (280 m slmAndezeno)
www.piste-ciclabili.com/itinerari/3720-andezeno-collina