Itinerario della Valsugana

Luoghi attraversati

  1. Inizio da stazione FS di Pergine Valsugana (TN) (463 m slm, Pergine Valsugana)
  2. Località Valcanover (467 m slm, Pergine Valsugana)
  3. Calceranica al Lago (463 m slm, Calceranica al Lago)
  4. Caldonazzo (485 m slm, Caldonazzo)
  5. Attraversamento stradale (438 m slm, Levico Terme)
  6. Sottopasso ferrovia (396 m slm, Borgo Valsugana)
  7. Attraversamento semaforico. (396 m slm, Borgo Valsugana)
  8. Borgo Valsugana (384 m slm, Borgo Valsugana)
  9. Selva di Grigno (fontana) (272 m slm, Grigno)
  10. Passaggio sotto la superstrada della Valsugana (223 m slm, Arsie')
  11. Inizio pista ciclabile in territorio trentino con cippo km o.oo - Area di sosta con panchine (220 m slm, Arsie')
  12. Passaggio sotto il cavalcavia dello svincolo per Enego (218 m slm, Arsie')
  13. Inizio pista ciclabile c/o Birreria Cornale (Enego) - Parcheggio per auto e noleggio bici. (274 m slm, Cismon del Grappa)
  14. Valstagna (150 m slm, Valstagna)
  15. Grotte di Oliero (150 m slm, Valstagna)
  16. Campolongo sul Brenta (141 m slm, Campolongo sul Brenta)
  17. Campese (130 m slm, Bassano del Grappa)
  18. Sarson (124 m slm, Bassano del Grappa)
  19. Inizio pista ciclabile urbana (129 m slm, Bassano del Grappa)
  20. Villa Michieli (123 m slm, Bassano del Grappa)
  21. Ponte degli Alpini (112 m slm, Bassano del Grappa)

Descrizione

Percorso in buona parte su pista ciclabile asfaltata, che costeggia il fiume Brenta. Possibilità di percorrerlo da ambo i lati, con prenotazione preventiva si può usufruire del servizio treno+bici.

A Borgo Valsugana é facile perdere l'indicazione della ciclabile, anche se di diversa conformazione i cartelli ci sono ma seguiteli pedestremente poiché vi porteranno sotto portici di palazzi ed in vie centrali (il giorno di mercato vi toccherà percorrere il mercato stesso: ma che bello!).

Partendo da Bassano, merita sicuramente la visita il Bellissimo centro storico ed il Ponte Vecchio, detto degli Alpini. Prendere la Dx Brenta dalla periferia n/o della città. Fino ad oltre Valstagna il percorso è condiviso con le auto su strada comunque secondaria e tranquilla, che attraversa i piccoli paesini interni.

Prima di Valstagna belle le grotte di Oliero (visita), a Valstagna possibilità di fare rafting (prenotazione). Da qui sale verso l'altopiano della famosa "Calà del Sasso", percorso antichissimo su sentiero di 4.444 gradini.

Oltre Valstagna, e fino alla pizzeria/birreria Cornale, è sempre strada ma con scarso traffico. Da Cornale la pista diventa completamente ciclabile. Dopo poco, vi è una passerella molto ardita sul fiume, che consiglio di percorrere a piedi ai meno esperti. La pista arriva fino a sottopassare la S.P. per Enego, e continua verso nord.

Punto di ristoro per ciclisti poco dopo. A Selva di Grigno, villaggio di poche case, c'è una fontana che arriva benvenuta specie in estate.

Da qui, per i ciclisti semiprofessionisti, parte una salita asfaltata di recente, molto molto impegnativa, che arriva all'albergo Barricata e poi alla Piana di Marcesina sull'altopiano di ASIAGO (percorribile SOLO IN SALITA a causa dell'elevata esposizione!).

Da poco oltre, la valle si allarga, con panorami splendidi. Il percorso attraversa il centro storico di Borgo Valsugana (paese natale di A. De Gasperi) e merita indubbiamente una sosta.

Dopo Borgo, si viaggia fra piantagioni di melo e vigne, fino a giungere in tranquillità a Levico e poi Caldonazzo dopo oltre 60 km a mio giudizio indimenticabili.

Finalmente una PISTA CICLABILE con la lettera maiuscola.

Dalla birreria "CORNALE", dopo Cismon del Grappa (VI), la ciclabile è pattinabile fino a Pergine (TN)

Itinerario segnalato da più persone; ultima modifica il 1 luglio 12
Itinerario commentato 86 volte.

Caratteristiche

Tipo:ciclabile
Distanza:77.83 km
Durata (Km/h):311 minuti
Fondo:asfalto
Adatto ai bambini: Si
Adatto a pattinatori: Si

Dettagli

Pendenza media:0.5 %
Pendenza max:25 %
Densità tracciato4.6 punti/km
Dislivello (quota max-min):385 m
Dislivello salita:952 m
Dislivello discesa:1303 m
Difficoltà:medio

Download / Roadbook / Profilo altimetrico

Importa nel tuo navigatore GPS il tracciato di questo itinerario, scaricandolo nei seguenti formati:
GPX    KML    PLT    TRK    LMX    ASC    OV2    CSV   

Scarica Roadbook
Stampa il roadbook di questo itinerario

Video Video

Commenti

  • Re: Itinerario della Valsugana
    E' vero che il trasporto bici è un plus: un servizio di pregio ed un aiuto specie per i bambini quando ci sono percorsi troppo lunghi o troppo duri, ma . . . . non è e non può essere fornito da PisteCiclabili.
    Tutte le lamentele quindi non giungono mai a destinazione se non ci si fa carico personalmente di inoltrarle a chi fornisce (o dovrebbe) il servizio.
    Credo quindi che sia del tutto inutile continuare a ribadire la medesima cosa: una volta detto del problema del trasporto bici, tutti coloro che vogliono affrontare un percorso e si leggono i commenti, sono avvisati !
    p000gna, 7 agosto
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Mi arriva la seguente mail dalla provincia Autonoma di Trento: "

    .... mi pare che si possa cogliere positivamente quanto lei propone: imporre a Trenitalia di prescrivere al contraente dalla stessa individuato (Consorzio Trentino Autonoleggiatori) che i bus dotati di bagagliera, quando sostano al capolinea - e quindi anche l'unico agente a bordo può verificare le operazioni senza perditempo -, accolgano le bici a bordo entro i limiti di capienza. Provvederemo in tal senso."

    Bene, Grazie!!
  • Re: Itinerario della Valsugana
    In risposta alla mia segnalazione di protesta mi è stato inviato l'orario dei bus sostitutivi, siglato Provincia Autonoma di Trento e Trenitalia, dal quale risulta che le bici a Bassano sono accettate alle ore 11,00 ed alle ore 17,00. Bene, efficienti: "Ti ho fornito l'orario, io sono a posto. Se poi le cose non funzionano, cioè se poi manca l'efficacia, cioè il risultato, non è cosa che mi possa riguardare. L'utenza è male servita? Io vi ho fornito l'orario, adeguatevi ad esso". Mi domando: ma gli orari, non devono essere compilati in relazione alle esigenze dell'utenza? E poi, cosa dire delle due opposte risposte dei due autisti? E che dire del doppione dei due bus che viaggiano in parallelo semivuoti?
  • Re: Itinerario della Valsugana
    LINEA FERROVIARIA INTERROTTA TRA TRENTO E BASSANO DEL GRAPPA PER LAVORI DAL 28 LUGLIO AL 09 SETTEMBRE 2014
    fvio, 6 agosto
  • Re: Itinerario della Valsugana
    (DIS)SERVIZIO BICI BUS BASSANO-TRENTO? UNA LOTTERIA!
    Oggi, 6 agosto 2014, splendida giornata estiva fra tante semi autunnali. Si parte in bici da Levico destinazione Bassano. 48 km di ciclabile splendida, “luminosa”, colori “da cartolina”. Indi 24 km di strada provinciale poco frequentata. Una foto sul Ponte degli Alpini e via, alla stazione FS. E qui comincia il bello (bello … si fa per dire!).
    Ore 13,35.
    Noi: Per favore, tre biglietti per Trento, con bici.
    Addetto alla biglietteria ferroviaria (di malavoglia): Io i biglietti ve li faccio, ma i treni (portabici, n.d.r.) sono temporaneamente sostituiti da un servizio bus. Sta alla discrezione dell’autista caricare o meno le bici.
    Noi: Dove troviamo il bus e a che ora parte?
    Lui: Qui di fronte, ma quello delle 14,30 è stato soppresso, dovete attendere quello delle ore 15,30
    Usciamo, cerchiamo il bus e il relativo autista.
    Noi: Scusi, lei ci carica le bici?
    Primo autista (con accento toscano, anzi, fiorentino): No, sapete, le bici no. Mi darebbero una multa di €700,00. Andate dal mio collega, dietro l’angolo, una corsa uguale alla mia, chiedete a lui …
    Chiediamo al secondo autista (un signore di Vigolo Vattaro)
    Secondo autista (risulterà essere un ciclista. n.d.r.): Si, io le bici ve le carico, al massimo tre o quattro, di più non ce ne stanno. Andate in stazione a fare i biglietti per i passeggeri e siate pronti sul marciapiede …
    Aspettiamo le 15,30. Andiamo, obliteriamo, carichiamo, partiamo. Il bus del primo autista ci precede. Fa la stessa linea, le stesse fermate. E’ semivuoto, come il nostro, del resto. Arriviamo a Cismon. I due bus sono fermi alla fermata, uno dietro all’altro, vediamo che una famigliola di tre persone con bici riceve dal bus precedente lo stesso rifiuto e viene indirizzata al nostro bus. I tre si rivolgono al nostro autista.
    Nostro autista: Spiacente, non ho spazio.
    Loro: Ma allora, se aspetta un minuto, leghiamo le bici e saliamo senza, andiamo a Caldonazzo a prendere la nostra auto.
    Nostro autista: Certo, fate pure, vi aspetto.
    A questo punto domando:
    1) se il bus è “sostitutivo di un treno che porta le bici”, non deve forse portare anche le bici?
    2) Gli autisti dei bus possono rifiutarsi di caricare bici nel bagagliaio?
    3) Quale dei due autisti approvereste e quale biasimereste?
    4) Che senso ha prevedere due corse uguali stessa ora, stesso percorso?
    5) Già che le due corse uguali ci sono, perché almeno non caricare le bici anche sul primo bus?
    6) Che senso ha realizzare una pista ciclabile meravigliosa come quella della Valsugana, farla manutenzionare in modo assolutamente eccellente, se poi la si svilisce con simili disservizi?
    7) Chi è responsabile di questa bella trovata? Chi controlla? Chi vi pone rimedio?
  • Re: Itinerario della Valsugana
    tutti gli itinerari sono piu' o meno belli,ma questa pista secondo me e' la piu' bella in senso assoluto
    rallsta, 26 luglio
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Relax puro!!!!!Percorsa sabato 21, da Cismon a Calceranica in treno e ritorno in bici; ero un po' preoccupata per i "famosi solo 2 posti bici" ma siamo stati fortunati, dato che luglio e agosto i treni non circoleranno per lavori alla linea, ogni tanto, non sempre, c'è il treno con 32 posti bici anche a giugno. C'è molta segnaletica disegnata sull'asfalto ma a Caldonazzo, quando si entra nella via Zaffo tra i meleti, bisogna seguire le indicazioni a sinistra, se si prosegue dritto si ritorna in paese: un cartello con scritto Bassano a sx e Trento dritto è complicato da mettere?
    Entrando nel Veneto la pista è chiusa e si devia sulla strada poco trafficata e per pochi km, abbiamo chiesto a delle persone il perché di questa chiusura: sono caduti dei sassi e degli alberi e a nessuno interessa sistemarla, mentre nel Trentino tutti i giorni passano a pulirla:no comment !
    [img:35yze2w5]http://i58.tinypic.com/2ii9081.jpg[/img:35yze2w5] [img:35yze2w5]http://i58.tinypic.com/713ame.jpg[/img:35yze2w5]
    Meritatissimo il 2° posto "pista ciclabile 2014" http://lavocedellavalsugana.it/index.ph ... -anno-2014
    manuela58, 23 giugno
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Percorso oggi, tutto intero dalla stazione di Pergine a dentro Bassano, 90 km esatti.
    Uno dei percorsi più belli mai visti! Soprattutto la parte trentina, poi il paesaggio cambia, si incontrano diversi paeselli veneti affacciati sul Brenta.
    Non direi che sia tutta in discesa, ci sono continui sali/scendi, soprattutto gli ultimi 30 km, ma in linea di massima è preferibile farla in questo senso piuttosto che il contrario.
    Ci sono diverse fontanelle, 2 bici-grill e molti negozi nei paesi, quindi no problem per i rifornimenti.
    Consiglio di farla con molta calma per godere a pieno dei suoi magnifici paesaggi.
    Possibilità di deviazioni ai laghi di Levico e Arsiè.
    Voto 9
    Fools, 19 giugno
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Percorsa Sabato 7 giugno da Pergine a Bassano.
    Ciclabile molto bella e ben segnalata tranne i primi 10 km. Ho dovuto chiedere due volte.
    Ci sono alcune fontanelle, e un paio di bicigrill a prezzi non molto modici.
    Circa 60 Km sono in discesa e altri 20 in leggera salita. Tutto abbastanza semplice e alla portata di tutti. Per circa metà però è in sede promiscua su strada a bassissimo traffico.
    Il ritorno l'ho fatto in treno con la solita scenetta italiana del capotreno che minacciava di non partire perchè c'erano troppe bici sul treno.
    Il carro porta bici sarà disponibile da luglio, ma poi chiudono la linea....
    Comunque la consiglio. Ci sono dei passaggi molto belli.
    Ciao, Claudio.
    claudio62lgb, 10 giugno
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Attenzione: dal 28 luglio al 9 settembre 2014 niente treni in Valsugana, causa lavori. Per i passeggeri senza bici, bus che coprono il 90% delle corse. Per passeggeri con bici, 2 bus con carrello TN-Bassano e altri 2 Bassano -TN al giorno, ma occorre prenotare presso le APT locali.
    Buona Valsugana e Buon Trentino a tutti!
    Riccardo Lucatti - Trento
  • Re: Itinerario della Valsugana
    riporto il commento che ho lasciato qui..
    viewtopic.php?f=14&t=9426
    :D


    ..a distanza di un anno quasi ci siam fatti parte della ciclabile della Valsugana..
    Partiti da S.Cristoforo...prima tappa a Borgo Valsugana. Arrivo a Primolano il giorno seguente
    Diciamo subito che nel primo tratto fino circa a Levico la segnaletica lascia molto a desiderare.... :confused poi finalmente trovi cartelli con indicazione dei paesi e km. la ciclabile è molto bella lungo il lago....
    Abbiamo incontrato un bicigrill ma era chiuso....il parco giochi no quindi le bimbe di son divertite un attimo....
    Poco prima di Borgo un acquazzone ci ha accompagnati fino al Garni al borgo...molto bello e spazioso..
    L'indomani, baciati dal sole siam ripartiti verso primolano dove avevo lasciato l'auto...la pista ciclabile è veramente bella, ci sono aree di sosta con tavoli e giochi per bimbi, addirittura una cascata con laghettino per fare il bagno d'estate.....siam giunti al bicigrill di Tezze, dove son disponibili tavoli e cucina per ciclisti uso free...oltre al bar per le RADLER.. :D. Alla stz di primolano abbiam caricato bici e croozer e siam partiti per una visita a Bassano D.G.
    Avevam 2 gg di tempo e così li abbiam sfruttati..... :cool
    Equipaggio mia moglie ed io + 3 bimbe (6-4-2 anni) :love
    STB, 2 maggio
  • Re: Itinerario della Valsugana
    ATTENZIONE! LUGLIO E AGOSTO 2014 : IN VALSUGANA NESSUN TRENO CAUSA LAVORI!
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ho percorso a piedi il tratto Grigno - Borgo Valsugana sulla ciclabile. Abbiamo sbagliato strada all'inizio, facendo la ciclabile aperta al traffico mentre abbiamo scoperto dopo che è in costruzione ma transitabile un nuovo (credo) pezzo di ciclabile che evita del tutto la presenza di macchine. Poi i due tracciati comunque si uniscono diventando ciclabile senza macchine.
    Percorso molto bello, poco meno di 20 km. fatto, con moglie a seguito, in circa 5 ore comprese soste per cibarsi. Unico problema... lo sciopero dei treni al ritorno, comunque siamo riusciti a prendere una corriera
    pitomaz, 30 aprile
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciao
    Dalla stazione di Pergine scendi leggermente e sei a livello del lago di Caldonazzo e di Caldonazzo. In totale circa 10 km di pianura.
    Da Pergine, verso Nord sino a S. Cristoforo (2 km) credo che non ci sia ciclabile. A San Cristoforo inizia la ciclabile (lago a sinistra).
    Buona pedalata!
    Riccardo Lucatti
    Riccardo Lucatti, 6 giugno 13
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciao, vorrei un consiglio, circa 3 anni fa ho fatto la pista della Valsugana prendendo il treno a Cismon per Caldonazzo e poi l'ho percorsa in discesa.
    Domenica prossima vorrei rifarla ma con il treno arrivare fino a Pergine per poi scendere in bici fino a Cismon.
    Avrò al seguito degli amici non molto allenati in salita, sapete dirmi se ci sono tratti impegnativi da pergine a Caldonazzo? e se è tutta pista o strada con traffico? grazie. Irene
    emire1, 6 giugno 13
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciao Danies. Purtroppo nessuna novità. Da Pergine per Trento prendi il trenino, oppure, per strade provinciali, sali verso nord ovest a Civezzano (ma è uno strappo corto ma duretto) e poi, superata la vecchia porta militare fortificata austro ungarica d'accesso alla Val d'Adige e l'accesso al Ristorante Maso Cantaghel, con una discesa molto ripida, scendi a Trento (sconsigliabile se hai bambini con te, sia per la salita che per la discesa). Altra soluzione, andare verso Caldonazzo e, sempre su provinciale, "salire" (e ci risiamo! Alcuni km duretti!) sino a Bosentino- Vigolo Vattaro, e poi con 11 k di discesa arrivare a Trento, discesa bella, veloce ma non così ripida come l'altra, ma con auto molto più veloci (adatta solo agli adulti: sconsiglio anche questa se hai bambini). Pertanto suggerisco il trenino. Se mi vuoi parlare, 335 5487516 - 0461 982454, oppure riccardo.lucatti@virgilio.it o anche http://www.trentoblog.it/riccardolucatti
    Riccardo Lucatti, 22 aprile 13
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Buonasera, ho percorso assieme alla mia famiglia questa stupenda ciclabile circa due anni fa.
    Volevo chiedere a voi, se ci siete stati di recente, a che punto è la realizzazione del tratto Pergine V. verso Trento. Grazie a tutti.
    danies, 21 aprile 13
  • Re: Itinerario della Valsugana
    ciao a tutti i ciclisti mi chiamo laura domenica io e mio marito siamo partiti da borgo valsugana e siamo andati fino all inizio della pista ciclabile del veneto tra andata e ritorno ci siamo fatto una cinquantina di km devo dire che non abbiamo trovato nessuna difficoltà anzi segnata molto bene molto bella anche nei punti di ciclostrada non so da pergine come sia ma noi l abbiamo trovata bellissima e il bicigrill ok... :love ciao alla prossima
    giancarlo60, 17 settembre 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Oggi io e mia moglie con il nostro fantastico tandem abbiamo fatto andata e ritorno Cornale-Caldonazzo. 100 km in mezzo alla natura accompagnati dal Brenta. Pista bellissima, poca gente temperatura ideale. Ci siamo divertiti molto peccato per la mancanza di qualche indicazione che ci ha portato a fare una salita non prevista e un giro in mezzo alle coltivazioni di mele. Comunque merita di essere fatta. Matteo.
    teocana, 29 agosto 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Attenzione! Bici bus: aggiornatevi sul sito Provincia Autonoma di Trento Servizio Trasporti, che è l'Ente che organizza il servizio. Infatti le indicazioni sono un po' diverse da quelle che si trovano sul sito di Trentino Trasporti o Trentino Trasporti Gestione SpA.
    Riccardo Lucatti, 17 agosto 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Treniatalia? No ... "Tremi ...Italia", cioè .... tremi, chi vuole prendere un treno con la sua bicicletta in Valsugana .... Noi contiamo sul servizio bici bus della PAT - Provincia Autonoma di Trento (al momento purtroppo solo in giugno e settembre) e aspettiamo ansiosi che la gestione della linea passi a Trentino Trasporti!
    Riccardo Lucatti, 17 agosto 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    ciao ragazzi! a parte la pioggia (nubifragio) nell'ultimo tratto proprio un bel giro!!!
    una piccola e una grande pecca da segnalare in questa bella giornata:
    iniziamo dalla piccola: a Pergine e a Calceranica andrebbe segnata un po' meglio la pista ciclabile perchè è facile perdersi e finire nella strada principale, occhi aperti ma nulla di che!
    la grande non dipende dalla pista ciclabile....ma da TRENITALIA!!! per favore che diano tutto in mano a trentino trasporti!!! stamattina a primolano eravamo in sei e il treno è stato cancellato per un guasto e non è la prima volta che succedono le cancellazioni per guasti, e l'annuncio e stato dato solo in italiano giustamente...lingua universale...fortunatamente c'era il servizio sostitutivo ovviamente una corriera....senza carrellone... abbiamo dovuto smontare le bici e schiacciarle nel vano sotto la corriera, con l'autista che premeva di muoverci altrimenti ritardava!!!
    ecco il miglior modo per perdere i turisti e fare figure di ...

    peccato per questo neo però pedalare in mezzo ai meleti prima ai campi di mais poi e infine alle viti ci ha fatto dimenticare anche questo!
    dalfi84, 16 agosto 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    CIao a tutti, inizio con i ringraziamenti agli altri ciclisti che hanno percorso questa bella ciclabile, e hanno postato le loro impressioni. leggendole, mi sono salvato da un improbabile notte in stazione a trento... ieri 14 agosto, come immaginavo c'era il mondo in valle, e ovviamente i treni per il rientro erano stra pieni..quindi sono partito con il dovuto anticipo e al terzo rifiuto di essere imbarcato per il treno troppo pieno, ho rischiato davvero di non trovare più coincidenze per il rientro, solo grazie all'itraprendenza di dui bikers bolognesi (lei che carattere..) sono riuscito a rientrare. Grazie anche al personale RFI sempre e comunque disponibile verso di noi.
    Ciclabile stupenda...nel mio cuore il centro di Borgo Valsugana e il bici grill di Tezze...
    Ciao...buona estate sui pedali..
    ziv, 15 agosto 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Per orari bus+bici Trento-Bassano e ritorno, con varie fermate, per il mese di settembre, v. internet, "Provincia Autonoma di Trento, Servizio Trasporti Pubblici", ad €6,00 al giorno a persona bici compresa!Ciao
    Riccardo Lucatti, Trento
    Riccardo Lucatti, 14 luglio 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Fatta ieri io e mia moglie,bellissssima, :cool caricate le bici in treno a Bassano del Grappa, arrivati a Caldonazzo dopo due ore scendiamo le bici dal treno ci portiamo verso il lago e dopo un breve spuntino cerchiamo la ciclabile che non troviamo subito in quanto dal lago non abbiamo trovato segnaletica .Dopo aver chiesto a qualche ciclista finalmente partiamo. :D
    Bene per non portarla per le lunghe do qualche informazione utile a chi vorrebbe farla:
    Abbiamo avuto difficolta' a trovare un posto auto a Bassano ,consiglio di parcheggiare alle spalle della stazione ferroviaria (gratuito). :truzzo
    Per chi ha i bambini O per i pochi allenati :noti consiglio di prendere il treno almeno a cismon del grappa fino a Caldonazzo per poi tornare in bici e riprendere l'auto. :sveglio da caldonazzo fino a Bassano sono circa 80 km troppi per alcuni!(anche se in discesa).
    Nonostante il periodo caldo devo dire che non abbiamo sofferto ,probabile complice molti passaggi all'ombra e clima ventilato .
    Infine la consiglio vivamente molto piu' bella della Dobbiaco- lienz che abbiamo fatto un anno fa!
    ringrazio questo forum sull'argomento che per me è stato molto utile
    nicklitt, 13 luglio 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Il 29 giugno 2012 ad ore 15,00, dopo aver pedalato da Levico a Bassano del Grappa, mi presento alla biglietteria FS per fare il biglietto ferroviario per il mio rientro. Cito testualmente il dialogo (D = mia domanda; R risposta dell’addetto alla biglietteria):
    D: Per favore un biglietto per me e la bici fino a Levico
    R: Sino al 7 luglio i treni fino a Primolano sono sospesi
    D: Ma come?
    R: Non ha visto le disposizioni appese alle pareti?
    D: No, mi dica Lei
    R: Legga le disposizioni
    D: Ma non c’è un bus sostitutivo?
    R: Si
    D: Per favore, mi dica dove
    R: Fuori
    D: A che ora parte?
    R: Domandi all’autista
    D: Carica le bici?
    R: Domandi all’autista.

    Esco, cerco e trovo l’autista: un kossovaro che lavora in Italia da 20 anni. Gentilissimo. Ci informa sui vari orari, ci carica le bici. Siamo in anticipo di mezz’ora rispetto alla partenza. Gli offro da bere al bar (lui un caffè macchiato, io un’acqua tonica).

    P.S.: stante il clima africano di questi giorni, suggerisco di partire molto presto dal Trentino (cioè prima delle 08,00), oppure di fermarsi a Cornale, risalire in bici sino a Primolano e quindi eventualmente prendere il treno ... (ieri da Cornale a Bassano c'erano 35 gradi)
    Riccardo Lucatti, 30 giugno 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Buon Giorno,
    Sabato ho percorso questa ciclabile) per un totale di 90 km con arrivo a Bassano del Grappa dove ho lasciato l’auto per prendere il treno per raggiungere Pergine Valsugana ( Dal 18/06 2012 il sevizio treno è sospeso per lavori sulla linea ferroviaria e verra effettuato con bus dotato i carrello per trasporto bici ) Consiglio di iniziare però dal Lago di Caldonazzo ,bello e suggestivo l'attraversamento della piazza di Borgo Valsugana dove si passa sotto i portici un palazzo sempre vedendo scorrere il fiume Brenta. Le indicazioni non sono del tutto chiare prestate alla attenzione il passaggio sotto il ponte della super strada Valsugana trovate un cartello una deviazione madera per la strada normale (uscendo dalla pista caduta una frana) fate il cavalcavia fatta la discesa mantenete sempre la stessa strada (ATTENZIONE A NON FINIRE IN VALSUGANA). Ci sono solo tre fontane e una nei pressi delle Frazioni di Bassano ...Lo trovata molto bella e ricca di paesaggi molto suggestivi e particolari come la passerella di Enego
    Ciao THO
    tho008, 18 giugno 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Molto bella questa ciclabile (nulla da invidiare alla classica San Candido-Lienz), però c'è qualche appunto da fare: i punti di ristoro abbondano, ma qualche fontana in più (funzionante) non guasterebbe; la segnaleticà c'è ma andrebbe curata maggiormente, sopratutto a Borgo Valsugana, dove si rischia di perdere il tracciato. Abbiamo percorso il tratto dal parcheggio della birreria Cornale fino al Lago di Caldonazzo e ritorno (km. 50+50).
    shined, 20 maggio 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Bellissimo tracciato, percorso il 1° maggio per la 2a volta, peccato per il poco sole e il troppo vento :sfiga
    Ai poco allenati è consigliabile iniziare dalla parte trentina per scendere (circa 300 mt di dislivello) verso Bassano. Molto carino il bicigrill di Tezze ma anche quello poco dopo Caldonazzo.
    Per gli amanti delle ciclabili trentine, consiglio vivamente la ciclabile della Val di Sole, che parte da Mostizzolo sino a Cogolo: è di rara bellezza :si
    giuseppe77, 6 maggio 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciao a tutti, io ho fatto la pista il 22 agosto 2011,eravamo una squadra di amici tra cui chi non pratica regolarmente attività sportiva. Partenza da Cismon alle 10 e con gran calma senza nessuna meta prefissata.....pian piano alle 16 siamo arrivati al Lago di Caldonazzo,(ci siamo persi tra un campo di meli poichè là pecca di indicazione),sosta di mezz'ora e poi siamo tornati indietro e alle 20 eravamo di nuovo a Cismon.Non abbiamo trovato la pista troppo impegnativa,anzi è bellissima, e alla portata di tutti non solo per esperti.Il giorno dopo non eravamo nemmeno stanchi.
    Non vedo l'ora di ritornarci. :love
    sabrina., 2 maggio 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciao, io abito Trento e quindi conosco bene la zona. Circa i collegamenti e le indicazioni mancanti mi permetto di suggerirvi che scriviate una cortese segnalazione-proposta ai Sindaci dei Paesi interessati. Infatti in Trentino sta maturando una forte coscienza turist-biciclistica e sicuramente delle vostre osservazioni si terrà conto, anche perchè i vostri sono contributi positivi, uniti all'apprezzamento per la nostra Comunità Autonoma. Se poi una volta voleste lasciare l'auto ad esempio a Levico (o Borgo, visto che il tratto Bogo-Levico già lo conoscete) e pedalare sino a Bassano del Grappa, potreste tornare in treno e completare il tragitto.
    Buona bici a tutti!
    Riccardo Lucatti, 1 maggio 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    io e la mia ragazza abbiamo fatto il percorso da borgo valsugana a pergine (30-35 km). buono il collegamento col treno (da trento), lo spazio per le bici è quello che è, però con un po di buonsenso si può giocare a ciclo-tetris e non lasciare a terra nessuno. Per ciò che riguarda il percorso... beh, si vede che siamo in trentino! ottima manutenzione, ben segnalato, con bicigrill dalle parti di levico (nota negativa: i baristi tollerano fetide e rumorose moto che entrano per parcheggiare praticamente al bancone). Il tragitto si snoda su itinerari riservati e strade a bassissimo traffico fino a pergine valsugana, attraverso meleti, ruscelli e boscaglia. l'unico tratto dolente è caldonazzo-calceranica. Inspiegabilmente, arrivati al primo paese la pista sparisce (e con essa spariscono le indicazioni). Bisogna attraversare il paese, immettersi sulla statale (con ciclabile "cittadina" a lato) per arrivare a calceranica, dove si riprende la pista lungo il lago (che regala spiaggette molto carine) fino a pergine. la pendenza è molto bassa e le salite sono brevi, si può affrontare tranquillamente con bici da città. itinerario consigliato anche a chi si porta appresso i bimbi.
    cirigia, 1 maggio 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Sicuramente più bella ed interessante della Dobbiaco-Lienz. Resta solo il problema del rientro in treno verso il Trentino, nel senso che tranne che in luglio e agosto i trenti portano solo 2 bici a corsa!!.
    Ora però la linea sta per essere presa in gestione dalla Provincia Autonoma di Trento e le cose cambieranno.
    Riccardo Lucatti, 27 aprile 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Bellissima ciclabile :cool fatta il 25 aprile 2012 con la mia ragazza. Partenza da Verona Porta Nuova fino alla Stazione di Pergine Valsugana.
    Mi avevano detto che alla stazione c'è un punto noleggio chiamato PERGINE BIKE STATION gestito dagli studenti della scuola locale e da San Patrignano,nolleggiate due bici da trekking a soli
    3 € AL GIORNO :cool MITTTTICCCIIII!!!

    Partenza alle 9 splendido giro intorno al lago di caldonazzo, poi siamo arrivati a Borgo Valsugana, paese molto carino e ideale per un bel rinfresco.
    Si prosegue per bellissimi campi di grano, meleti fino ad arrivare a delle gole molte strette e molto suggestive (li fa un po freddino conviene indossare abbigliamento tecnico). Più ci si avvicina a Bassano più la ciclabile diventa più bruttina ma il panorama e il suono del Brenta ti fanno dimenticare che il percorso diventa meno curato.
    Si passa un'altra serie di paesini, ormai siamo in veneto e l'odore dell'aria cambia inspiegabilmente, si vedono qua e la anche degli Ulivi, sembra quasi odore del meditteraneo...strano.
    Poi si arriva a Bassano ed è veramente una bella cittadina vi consiglio di girarla in lungo e largo.
    Ottimo pranzo al ristorante alla corte (bike friendly).
    Purtroppo il tempo inizia a guastarsi e decidiamo di ritornare con il treno. Fortunamente, ci hanno detto dopo i ragazzi di Pergine, riusciamo trovare posto per noi e le bici.
    Arriviamo a Pergine verso le 17, consegniamo le bici a questi ragazzi che orgogliosamente ci spiegano il loro progetto. E' davvero interessante, mi spiegano che i ragazzi della comunità insegnano loro a sistemare vecchie biciclette, le rimettono a nuovo, gli insegnano a verniciarle e anche a costruirle, qualcuno di loro sa fare anche telai in carbonio. Mi hanno fatto vedere le foto delle biciclette San Patrignano e sono davvero poderose, fanno anche bici in bamboo.
    E' bello vedere tanta passione e entusiasmo per le biciclette da parte di ragazzi di 16 anni. Chiara, la mia ragazza, gli fa un po di foto e gli promettiamo che torneremo a trovarli presto.
    Bello mi è piaciuta molto questa ciclabile, laghi, tanto verde, bellissime montagne, attraversamento di splendide campagne, canyon nel brenta, bella visita di Bassano e soprattutto tanta bella Umanità.
    Sinceramente l'ho preferita alla Dobbiaco Linz.

    bye bye
    Hellas4ever, 27 aprile 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Allora vai in uto da Bassano lungo la destra Brenta (non la statale sinistra, quella veloce che si fa di solito in Valsugana), la destra parte da Bassano dal lato destra orogafica del famoso ponte. Cioè, per farti capire, se tu fossi a piedi, passi dalla riva sinistra alla riva destra (orogafica, spalle alla sorgente) attraversando il ponte, poi diritto per 300 metri indi a destra e sempre diritto e ti tovi sulla destra Brenta. Dopo 25 km, parcheggi dove inizia la ciclabile (parcheggio sotto gli alberi a destra, avanti 50 m. due ristoranti, da sud vai nel primo che trovi (Birra Augustiner!), fai in bici 30-40 km in leggera salita, poi li rifai in leggera discesa e pranzi.
    Solo sarete all'ombra, quindi copritevi.
    Quando la fate?
    Ciao, puoi rispondermi direttamente riccardo.lucatti@virgilio.it 335 5487516, oppure Trento 0461 982454
    Riccardo
    Riccardo Lucatti, 25 marzo 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Riccardo ti ringrazio per i preziosi consigli....
    Volevamo fare un percorso tranquillo e farmarci a pranzare in qualche posto (magari in uno di quelli che hai indicato tu)..
    L'unica cosa che mi preoccupa e il ritorno in treno...se non dovessero esserci posti sarebbe un dramma...perchè immagino non si possa prenotare...

    Mia moglie diceva di farla anche al contrario (dal Veneto al Trentino) con ritorno in bici...insomma facendo circa 80 km tra andata e ritorno...che ne pensate?
    Alve, 25 marzo 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    oppure, se volete pedalare di meno, stare al sole e non prendere il treno: caldonazzo-Borgo Valsugana e ritono, circa 30-35 km in totale
    Ev. telefonami 335 5487516
    Riccardo Lucatti, 25 marzo 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciao. Presuppongo che la vogliate fare "in discesa" cioè dal Trentino verso il Veneto.
    Per alleggerire il percorso, potete fare in auto la prima parte, pur bella e assolata, che costeggia il bel lago di Caldonazzo. Quindi lasciate l'auto al distributore di benzina che si trova lungo la ciclabile e la statale, 300 metri circa prima che inizi la salitella che conduce a Levico. Quindi in Sella! Prima cittadina: Borgo Valsugana. Attraversare il paese (se c'è mercato dovte andare a destra sulla statale, e quindi a sinistra, verso est, fino a subito prima del cimitero, quindi sinistra e poi a destra, di nuovo in ciclabile) fino a trovarvi di fronte il muro del cimitero: sinistra poi destra. Poco dopo Borgo, dopo una curvetta a 90 gradi a destra, salitina di 30 metri con radici affioranti. Attenzione. In cima alla salitella. a sinistra. Da Levico a dove finisce la ciclabile (due bar ristoranti, io preferisco il secondo, con birra Augustiner!) sono circa 60 km. Poi vi è la strada destra Brenta, poco frequentata, con salitelle e discesine in corrispondenza di ogni paesello: 25 km siete a Bassano del Grappa.
    Attenzione: in questa stagione buona parte della pista ciclabile, soprattuto dopo Borgo Valsugana è in ombra e fa freddo. Coprsi bene. A Bassano, treno per il ritorno. Attenzione! Solo 2 bici per treno (tranne che in luglio e agosto! Ma si può? La Provincia di Trento sta reclamando e riceverà presto la gestione della linea, anche per modificare questa " singolarità".
    Buona pedalata!
    Riccardo Lucatti 335 5487516
    Riccardo Lucatti, 25 marzo 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciao a tutti,
    io e mia moglie abbiamo deciso di fare questa ciclebile il giorno di Pasquetta .
    Essendo la prima uscita dell'anno che tratto ci consigliate considerando che andremo in macchina?

    Grazie
    Alve
    Alve, 25 marzo 12
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ri-fatta oggi, 5 ottobre 2011, da Levico, insieme ad una coppa di turisti tedeschi da 30 all'ora!
    Segnalo: se avete problemi ad attraversare Borgo Valsugana (oggi c'era mercato) tornate verso destra sulla statale e dopo circa 2 km, a sinistra vedrete il cimitero. Subito prima, a sinistra per 200 metri, indi la ciclabile ricomincia (a destra). Attenzione: dopo 1 km pare che la ciclabile giri a sinistra. Dico "pare" perchè se la seguite vi riporta indietro attraverso i giardini pubblici. Quindi a destra, salite per 100 metri, indi a sinistra lasciandovi sulla destra un'area di parcheggio, indi voltate di nuovo a destra in leggera salita, e qui viene il bello: infatti l'asfalto è attarversato da significativi rigonfiamenti delle radici degli alberi vicini, fate attenzione!
    Arrivati a Bassano, la sorpresa: in luglio e agosto i treni caricano una trentina di biciclette, negli altri medi solo 2 ("due", ripetono in lettere i cartelli apposti sul treno, ci siamo capiti o no?!). Noi eravamo in tre, alle 15,17. Che fare? Ora, i miei due compagni indossavano eleganti magliette con lo stemma della Svizzera in bella mostra (anche se erano tedeschi). Il capotreno ci ha visto ma ha chiuso un occhio, della serie "non facciamo brutte figure con questi svizzeri". Subito dopo però sono arrivati altri ciclisti che sono stati lasciati a terra. Ma si può? Prima di rifare questa ciclabile ci penserò bene.Peccato, perchè è molto bella.
    Riccardo Lucatti, 5 ottobre 11
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Grazie, mi informerò! :cool
    nath64, 13 settembre 11
  • Re: Itinerario della Valsugana
    ciao esiste un pulmino si chiama Valsugana bicibus nove posti
    numero verde 800 018925
    luciano999, 12 settembre 11
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Fatto giovedì scorso con degli amici da Cismon a Levico e ritorno. Il tutto in poco più di 4 ore molto blande. Bello anche il passaggio in centro a Borgo Valsugana. Conto di rifarlo a breve, magari attrezzando la mia bicicletta per fare delle foto "in movimento", perchè ci sono degli scorci di paesaggio che meritano di essere ripresi.
    EnricoTom, 18 agosto 11
  • Re: Itinerario della Valsugana-trasfert
    [quote="antonellamur":3czfapa7]:| [color=#FF0040:3czfapa7][size=150:3czfapa7]Ripropongo il quesito già posto da un "collega" : esiste veramente la possibilità di poter usufruite di trasfert con pulmino da Cornale, in entrambe le direzioni, evitando il treno ?[/size:3czfapa7][/color:3czfapa7] [color=#008000:3czfapa7]Grazie anticipate per l'informazione![/color:3czfapa7] :asd[/quote:3czfapa7]
    Si proprio oggi ci sono passato e c'erano manifesti che pubblicizzavano un servizio del genere...ma purtroppo non ti sò dire altro,forse se prendi il numero della Pizzeria Cornale ti sanno dire qualcosa..
    lucianomonika, 17 agosto 11
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Percorsa oggi da Cismon a Ospedaletto e ritorno (no me fido del treno) :boh ...bellissima ,ma tanto traffico,una nota "negativa" purtroppo per me Veneto,si nota subito dove è il confine Veneto/Trentino,a Sud erbacce e rami selvaggi :no ,di là a Nord.. :timido un tappetto pulito e rasato tutto :cool ,aree di sosta molto spesso..da ripetere,magari da Ospedaletto al Lago di Caldonazzo :cool
    lucianomonika, 17 agosto 11
  • Re: Itinerario della Valsugana-trasfert
    :| [color=#FF0040:2fnryiim][size=150:2fnryiim]Ripropongo il quesito già posto da un "collega" : esiste veramente la possibilità di poter usufruite di trasfert con pulmino da Cornale, in entrambe le direzioni, evitando il treno ?[/size:2fnryiim][/color:2fnryiim] [color=#008000:2fnryiim]Grazie anticipate per l'informazione![/color:2fnryiim] :asd
    antonellamur, 29 luglio 11
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Per gli utilizzatori di RECUMBENT voglio portare la mia testimonianza che dimostra la fattibilità, con le nostre biciclette, di questo bellissimo percorso.
    L'anno scorso ho fatto tutta la ciclabile da Caldonazzo (Lochere) a Bassano del Grappa (Ponte di Bassano) circa 160 Km a/r.

    Partito alle 8 del mattino sono rientrato circa alle 17,30 con un' andatura molto tranquilla, chiaccerando con i ciclisti che di volta in volta si avvicinavano incuriositi dall' aspetto poco convenzionale della mia "sdraiata", completamente autocostruita.

    Il percorso all' andata è prevalentemente in discesa (dislivello "partenza-arrivo" circa 400m) e ovviamente il ritorno è in salita, per cui bisogna avere delle buone gambe ma neanche esagerate
    (normalmente faccio un'uscita alla settimana sulla ciclabile del Naviglio Martesana di Milano) per cui non sono un ciclista "Testabassa".
    Concludendo, se avete una giornata a disposizione vi potete godere una magnifica avventura.

    Auguri a tutti quelli che ci vogliono provare
    austria58, 28 luglio 11
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Grazie mille per l'informazione ad agosto penso proprio di farmi una bella pedalata :lol
    walste, 25 luglio 11
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciao a tutti,
    mi servirebbe sapere, dal momento che vedo dai commenti che con il treno c'è sempre qualche imprevisto, se è vero quello che mi dicono che dal Cornale c'è un pulmino che fa il tragitto fino a Levico portando logicamente anche la bc.
    Grazie per la gentile risposta
    mauriz, 5 luglio 11
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciao Aldo e Gigliola;
    Mi potete dare più spegazioni per quanto riguarda il treno per bc?
    Come funziona?
    Vorrei provare anch'io per il tratto che avete fatto visto che da "Cornale"(inizio ciclabile) fino al Lago di Levico l'ho fatta sabato scorso.
    nath64, 24 maggio 11
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Fatta oggi 24-05-2011 Fantastica in una giornata di sole splendido
    questa Ciclabile è davvero molto bella,spiace sentire lamentele
    per quanto riguarda il servizio Treno-Bici,a noi è andato tutto bene
    partiti con il Treno da Cismon del Grappa con le Bici alle 9,45 e siamo
    scesi a Caldonazzo dopo un ora,dopo aver mangiato in riva al Lago
    siamo partiti per Cismon sono 52 KM.molto belli attraverso frutteti
    e costeggiando il Brenta.Noi siamo andati tranquilli cioè due ore e mezza
    La consigliamo a tutti ALDO e GILIOLA.
    Aldocarollo, 24 maggio 11
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Fatta oggi da Pergine a Cismon... bellissima e organizzatissima :asd La consiglio veramente a tutti !!!
    Attenzione però ad utilizzare il treno per il rientro: il servizio fa veramente schifo (tipico per Trenitalia): solo 2 posti bici per ogni treno :boh
    Per il rientro meglio organizzarsi con mezzi propri per non rovinarsi la giornata a litigare con il personale di Trenitalia cafone e maleducato.
    aiabuma, 8 maggio 11
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Io l'ho fatta ieri (17/04/2011) dalla birreria Cornale a Levico e ritorno. Non abbiamo neanche provato a fare l'andata in treno da Bassano ma ci eravamo informati sulle possibilità di caricare le bici in treno : il centralino di trenitalia dice che non ci sono problemi mentre alla stazione di Bassano ci hanno detto che il treno con più posti per le bici é quello delle 8,17 ma partendo da Venezia a volte é già pieno e per quanto riguarda gli altri treni non avevano idea di quanti posti bici ci potessero essere. Comunque la pista ciclabile é bellissima, ben tenuta e ben segnalata anche a Borgo Valsugana.
    franzgasparini, 18 aprile 11
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Decisamente itinerario molto bello.
    Percorribile con i pattini (e percorso più volte da chi scrive) da San Cristoforo al Lago (fermata del treno a Nord di Caldonazzo) fino alla birreria/pizzeria Cornale in Comune di Enego (VI).
    Il tratto da San Cristoforo a Caldonazzo è suggestivo perché transita lungo l'argine dell'omonimo lago e su di un tratto sopraelevato sull'acqua.
    Il transito all'interno del centro di Caldonazzo dove è segnalata la ciclabile non è agevole per pattinare perché il fondo è in porfido; poi però prosegue lungo percorsi asfaltati all'interno di estesi meleti fino a raggiungere la ciclabile vera e propria, segnalata anche con tabelle chilometriche.
    Si prosegue attraversando più volte il fiume Brenta e si arriva a Borgo Valsugana dove la ciclabile transita all'interno del centro storico (fontana per rifornimento d'acqua) e dove bisogna stare accorti per trovare le segnalazioni del percorso.
    Usciti da Borgo Valsugana, si percorrono lunghi tratti isolati e spettacolari lungo l'argine del fiume: possono dar fastidio, ai pattinatori meno esperti, alcuni tratti di salita e discesa ma con le dovute cautele facilmente superabili.
    Arrivati a Selva di Grigno una fontana d'acqua fresca ci solleverà dalla fatica.
    Terminata la ciclabile in territorio trentino, ed anche la segnaletica chilometrica della stessa, si entra in Veneto percorrendo la strada delle cave dove è stato finalmente asfaltato il tratto dove transitano i camion (per fortuna solamente durante i giorni lavorativi).
    Proseguendo si transita in tutta sicurezza sul nuovo tratto che passa sotto il ponte dello svincolo per Enego (non si attraversa e non si percorre più la strada provinciale) e si arriva fino al Cornale dove la pista ciclabile/pattinabile termina (attenzione al tratto con la passerella in grigliato metallico).
    Continuando con i pattini sulla strada a traffico limitato per altri 2 km si può attraversare il fiume Brenta passando sopra una passerella di legno (attenzione!) fino ad arrivare, dopo un ulteriore chilometro, alla stazione ferroviaria di Cismon del Grappa dove ad ogni ora c'è un treno per Bassano del Grappa.
    Anche se in bicicletta si può proseguire dal Cornale fino a Bassano del Grappa su strada via via sempre più trafficata, con i pattini è consigliabile non esporsi al rischio auto.[/color]
    riccardo62, 3 marzo 11
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Fatta in pattini completamente dal Lago di Caldonazzo fino a Bassano a metà agosto! Magnifico percorso! consiglio però solo a pattinatori molto bravi e sicuri di sé per le discese con curve a vista cieca. (magari anche con il freno :D )
    Ci sono qua e là tratti semi-piani bellissimi di parecchi chilometri.
    Da Cismon del Grappa si va su strada poco trafficata, asfalto decente per chi ha ruote abbastanza grandi (dai 90mm in su). Leggermente pericoloso verso Bassano dove il traffico inizia ad essere un po' più frequente, e con qualche galleria
    rove, 11 ottobre 10
  • Re: Itinerario della Valsugana
    [quote="borgofumo":3ttf15bz]Apprendo dal notiziario della Fiab di Gennaio-Aprile 2010 che il servizio treni sulla tratta della Valsugana sarà potenziato.
    Da metà giugno a metà settembre i treni minuetto saranno attrezzati pe trasportare 32 biciclette.
    [color=#FFFF00:3ttf15bz]Sulla tratta Trento/Bassano il servizio speciale viene prolungato nei weekend fino alla prima decade di ottobre con 4 corse giornaliere.[/color:3ttf15bz]Il costo del supplemento bici per percorsi all'interno della provincia di Trento è di 1 euro.

    Anche sulla linea Trento-Malè-Marilleva treni attrezzati x trasportare fino a 38 bici.[/quote:3ttf15bz]

    [color=#000000:3ttf15bz]segnalo che il 3 ottobre non esisteva il supplemento di trasporto da te citato[/color:3ttf15bz]
    erresette, 8 ottobre 10
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciclopedalata fantastica
    percorso fatto domenica 3, nuvole persistenti, ma nessuna goccia... :si ...
    Partenza da Caldonazzo (dove abbiamo parcheggiato le auto) e discesa in direzione Bassano.
    Percorso bello, quasi interamente in mezzo alla natura... frutteti, vigne e coltivazioni locali...
    mucche... pecore ecc... attraversamento di un bel centro storico e volendo puntatine ai piccoli borghi fuoripista sono consigliati... poi il fiume, occasione di sosta rilassante...
    Sicuramente da rifare.....
    Nota negativa, la scarsissima collaborazione e i precari servizi ferroviari.
    Abbiamo dovuto rinunciare al trasporto treno-bici in quanto ci permettevano solo due bici per vagone e il treno è composto da due vagoni.... senza prenotazione ecc...
    dovrebbero valorizzare di piu i servizi di collegamento.
    sette-ciclopedalatori
    erresette, 8 ottobre 10
  • Itinerario della Valsugana
    Solo una info per il "vento" in Valsugana : al mattino - sino circa a mezzogiorno - il vento scende (và da Trento a Bassano); dopo mezzogiorno, con sosta variabile di 0-2 ore, il vento sale (và da Bassano a Trento). Se lo ritenete un problema - quindi - regolatevi. Ma non é - generalmente - un vento forte e fastidioso, anzi, quindi avanti sempre.
    pony, 21 settembre 10
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Fatta da Bassano a Levico e ritorno ,percorso perfetto fatto in giornata km andata e ritorno 156 arrivati stanchi .ma con medie alte ,bellissino giro per amanti bici come noi ,decisione appena arrivati a fine giro:da rifare assolutamente prima dell'inverno :si
    Miazzi Roberto, 14 settembre 10
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Mercoledì 7 luglio 2010, Levico-Bassano, km. 82,2 (compresi giri in città).
    Tempo splendido, pista bella, facile ma un po' lunga se non siete allenati soprattutto al mal di ... sella! Nessun problema per il ritorno inn treno (giorno feriale).
    A Cismon del Grappa, dove finisce la ciclabile e da dove parte la destra Brenta per Bassano (circa 25 km), vi è l' ottimo ristorante/trattoria/pizzeria "Il Cornale" dove servono la birra Augustiner di Monaco: si tratta della birreria più piccola fra le "Sette Sorelle" (della birra, non del petrolio!), a giudizio di molti la migliore di tutten le "bavaresi". Quindi ... "Prosit!"
    Riccardo Lucatti, Trento
    Riccardo Lucatti, 7 settembre 10
  • Re: Itinerario della Valsugana
    L'abbiamo pedalata.
    Abbiamo caricato le bici, senza problemi, a Bassano alle 10,15 e siamo scesi a Levico Terme alle 11,44.
    Pedalato fino a Borgo Valsugana dove abbiamo fatto la sosta pranzo, anche perchè la colazione era delle 5,45 :pazzo
    Ripartiti siamo arrivati a Bassano alle 17,00, in tempo per beccarci un temporale porco :inca , sotto il quale abbiamo caricato le bici in auto e ripartiti.
    Ci è piaciuta molto ed abbiamo deciso di rifarla con tutti gli altri (noi eravamo in perlustrazione) cambiando però qualcosa. Penso che partiremo da Caldonazzo e faremo il giro del lago per poi percorrere tutta la ciclabile fino a Primolano o, al massimo, a Valstagna. Il tratto successivo è più trafficato e non sa di molto dal punto di vista paesaggistico.
    Penso che il 12 settembre saremo nuovamente lassù a pedalare.
    marcorove, 15 giugno 10
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Domani andremo a pedalarla.
    Il programma è:
    treno da Bassano alle 10,15 fino a Levico Terme, poi ritorno in bici.
    Al Call center di Trenitalia mi hanno detto che non c'è bisogno della prenotazione per caricare le bici :uhm , speriamo bene !
    Vi farò sapere.
    marcorove, 12 giugno 10
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Apprendo dal notiziario della Fiab di Gennaio-Aprile 2010 che il servizio treni sulla tratta della Valsugana sarà potenziato.
    Da metà giugno a metà settembre i treni minuetto saranno attrezzati pe trasportare 32 biciclette.
    Sulla tratta Trento/Bassano il servizio speciale viene prolungato nei weekend fino alla prima decade di ottobre con 4 corse giornaliere.
    Il costo del supplemento bici per percorsi all'interno della provincia di Trento è di 1 euro.

    Anche sulla linea Trento-Malè-Marilleva treni attrezzati x trasportare fino a 38 bici.
    borgofumo, 19 maggio 10
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciao
    io e un'amica abbiamo percorso la ciclabile Valsugana da Levico a Bassano del Grappa nei giorni 29-30 ottobre 2009. Abbiamo spezzato il percorso in due tratte (Levico-Primolano e Primolano-Bassano) un po' per mancanza di allenamento un po' per necessità. Il percorso è semplice, a parte alcune brevi rampette, soprattutto nel tratto Veneto, per spostarci abbiamo usato il treno caricando le bicicletta, ovviamente data la stagione non abbiamo avuto alcun problema a caricarle, ma probabilmente, anche a detta di altri utenti la situazione si fa critica in estate e nei weekend. Noi abbiamo raggiunto Bassano in macchina, caricato le bici in treno e arrivate a Levico, ricaricate a Primolano e il giorno dopo idem, partenza da Bassano in treno fino a Primolano e poi siamo scese. Ottimo il tracciato nella parte trentina, quando si entra in Veneto sembra un altro mondo. Innanzitutto nemmeno l'ombra di bicigrill o simili, anche se attraversando delle frazioni e piccoli paesi magari ci si riesce comunque a fermare. Nel tratto Veneto si pedala su una strada provinciale, la stessa strada soprattutto da Valstagna a Bassano si fa più trafficata e le auto corrono da matti, quindi si può immaginare che per il cicloturista "serio" e nelle stagioni calde correre su tratti promiscui possa essere un problema. Comunque l'itinerario è bellissimo, sia nella parte alta dove la valle è più ampia e soleggiata sia nella parte più bassa dove la valle si stringe, il paesaggio cambia in continuazione e soprattutto in questo periodo, con i colori dell'autunno è davvero suggestivo. Vorrei porre agli altri utenti una questione... dal momento che per motivi di studio sto facendo delle ipotesi di miglioramento sulla ciclovia della Valsugana, secondo voi, quali sono le cose da migliorare? Qualsiasi suggerimento o osservazione è più che gradito!
    laguje, 2 novembre 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Avrei bisogno di informazioni sulla modalità del collegamento (in bici) da Trento alla ciclabile della Valsugana, ovvero quale può essere il percorso migliore, leggasi più facile.Grazie e mandi.
    WardWin, 20 ottobre 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Attenzione ai Treni, soprattutto se nell' itinerario dal lago di Levico in direzione borgo Valsugana e oltre i bambini danno forfait e decidete di ritornare con le ferrovie trenitalia ( un nome ....), i vagoni sono limitati per trasportare le bici ( non sono capienti come quelli della Dobbiaco- Lienz e d'inverno smontano i supporti per ritrasformarli in vagoni passeggeri), quindi potrebbe capitarvi di vedervi rifiutare il carico dei velocipedi per mancanza di spazio sul primo, secondo e anche terzo treno, perchè da Bassano partono già pieni di bici e di domenica capita spesso.
    Alla fine sono rientrato a Levico da solo lasciando la famiglia alla stazione di Borgo Valsugana e poi sono ritornato con la macchina a ricaricare tutti ( totale 2 adulti 4 bambini e 5 biciclette ). Per il resto tutto bene, la ciclabile è bella anche se discontinua e Borgo Valsugana e bellissima anche da visitare. :inca
    ikki, 15 settembre 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Sabato 22/08/09 Io, mia moglie e mio figlio di anni 13 siamo partiti alla volta della ciclabile della Valsugana, non conoscendo le reali difficoltà del tracciato come prima volta abbiamo deciso di effettuare un tragitto di sicurezza. Abbiamo parcheggiato la macchina alla stazione ferroviaria di Grigno, e dopo aver bisticciato :muro con la biglietteria automatica siamo finalmente saliti sul treno in direzione Levico Terme (treno confortevole, pulito, e sopratutto fresco!!! :si). Dopo un buon bagno ristoratore (nel lago) ed esserci dopati con un super panino al concentrato di Nutella, :si siamo partiti in direzione Grigno. La pista nel primo tratto si presenta ben curata ed ordinata e si snoda tra frutteti e coltivazione di mais (le mele sono molto buone :diablo ) se bene il tratto fosse quasi pianeggiante, a causa di un forte vento contrario (quel giorno, quasi sempre presente) il percorso, in quella direzione si presenta per noi alquanto faticoso. Purtroppo arrivati a Borgo abbiamo perso la ciclabile :boh ma in compenso, in un giardinetto pubblico abbiamo trovato una provvidenziale fontanella d'acqua freschissssima, dopo esserci rinfrescati ed avere chiesto informazioni ad un passante e in breve ritrovata la ciclabile, ci dirigiamo verso la nostra meta. La valle si restringe il vento ci perseguita e all' orizzonte nuvole :inca minacciose, ma tutto questo non ci impedisce di apprezzare il paesaggio, che diventa via via sempre più avvenente e curioso. Cercando di orientarci con un occhio al contachilometri ed un altro ai paesini che si vedono sullo sfondo, d’improvviso ci troviamo di fronte al segnale che indica l'uscita per Grigno, peccato; il vento era anche calato!...... avremmo dovuto lasciare la macchina più in basso! ma va bene così, sarà per la prossima volta. Il nostro tempo di percorrenza è stato di circa 3 ore (con varie fermate), la distanza coperta è stata di 43 Km ad una media di 16,63 Km/h insomma niente male se consideriamo il vento contrario e che i nostri mezzi erano tre monopattini :! :! :! si va be.... tre monopattini un pò speciali (da gara) ma sempre a spinta :!
    Hakunamatata, 23 agosto 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciao a tutti, come accennato nel messaggio di presentazione-saluti viewtopic.php?f=2&t=2836, sono appena tornato dalle consuete vacanze in camper, quest'anno finalizzate alla scoperta delle più belle ciclabili del nord-est e oltre. Per cominciare ho scelto proprio la ciclabile del Brenta e della Valsugana, percorsa in andata e ritorno tra Cismon e Levico Terme con intermezzo un bel bagno ristoratore nell'omonimo lago, per un totale di 100 km, comprensivi di piccole deviazioni o sbagli di percorso come quello famigerato di Borgo Valsugana. Il tutto è sintetizzato in un video che ho appena caricato su Youtube all'indirizzo: http://www.youtube.com/watch?v=gcj_INjzgZc.
    L'impressione riportata è stata entusiastica, sia per la bellezza del tracciato, sia per l'organizzazione complessiva. Lungo il percorso, facilissimo e quasi privo di tratti impegnativi anche all'andata, si incontrano le situazioni più diverse: dalle strette e ombrose gole lungo il fiume fino a Tezze, al bucolico alternarsi di boschi e campi coltivati della più ariosa parte alta. I tratti in comune con il traffico motorizzato, sempre assai scarso, sono brevissimi e tutti adeguatamente segnalati sull'asfalto. Oltre a quello di partenza al forte Tombion ho incontrato due bici grill sul percorso, più alcuni fontanili ubicati nei piccoli nuclei abitati che si attraversano. Unica avvertenza: nei mesi estivi sarebbe opportuno evitare i giorni festivi, anche per la presenza di gruppi di pedoni che a volte ingombrano la carreggiata e obbligano a continui rallentamenti e scampanellii. Buona visione e soprattutto buona pedalata.
    Ecco qualche foto:
    [img:b9g83qxy]http://img4.imageshack.us/img4/1585/pdrm5016.jpg[/img:b9g83qxy]

    [img:b9g83qxy]http://img4.imageshack.us/img4/4476/pdrm5018.jpg[/img:b9g83qxy]

    [img:b9g83qxy]http://img4.imageshack.us/img4/6273/pdrm5019.jpg[/img:b9g83qxy]
    P.S. Chi si sposta in camper e desidera informazioni, può contattarmi via M.P.
    Flavio
    [img:b9g83qxy]http://img141.imageshack.us/img141/3590/campergm9zw4.gif[/img:b9g83qxy]
    camperlaia, 17 agosto 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    La tratta Bassano Caldonazzo è ormai diventata un classico adatta a tutte le gambe...Se volete goderla a pieno consiglio di arrivare in treno alla stazione di Bassano e poi dirigersi verso la destra del Brenta, dopo Campolongo la strada è tranquilla e poco trafficata fino al Ristorante Cornale (Cismon) dove comincia la ciclabile vera e propria. In subordine se siete in auto potete parcheggiare o al Lago di Campolongo o al Ristorante Cornale. Non vi conviene oltrepassare Caldonazzo, se volete proseguire per Trento, prendete il treno. Se avete le gambe buone potete tornare in giornata altrimenti pernottate a Levico (andate a mangiare al Boivin ne vale la pena).
    Rispetto agli anni scorsi la pista è molto più facile in salita, curata sia nell'asfaltatura che nella segnaletica (risolti i problemi di orientamento a Borgo)
    Unica pecca il notevole affollamento di bici specie la domenica (è giusto che tutti godano di questa opportunità), raccomando a tutti di tenere la destra e di non distrarsi ...
    Consigliata a tutti sia neofiti che appassionati.
    PS solo per amanti della salita dopo Tezze a sinistra c'è la famosa ascesa della Barricata (solo per biciclette e solo in direzione a salire) porta all'altipiano di Asiago.
    giuliocfv, 9 agosto 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Abbiamo fatto andata e ritorno da Cismon del Grappa a Calceranica (Caldonazzo) il 07 e 08 agosto 2009 (104 Km). In andata, non sembra, ma il percorso e' in salita, ci abbiamo impiegato infatti quasi 5 ore. E tra "mal di sella" e di gambe eravamo indecisi se tornare in bici il giorno dopo. Il mattino seguente, malgrado una pioggerellina leggera :sfiga , siamo saltati in sella alle nostre bici e abbiamo percorso tutto il tragitto in discesa :) impiegando solo tre ore. L'ambiente e' stupendo :angelo soprattutto nel tratto da Cismon a Borgo Valsugana. L'unico inconveniente incontrato e' stato la mancanza di un bici-grill nel tratto da Tezze a Borgo Valsugana :inca. In discesa e' un percorso per tutti.
    Barbara e Mario
    baltieri barbara, 8 agosto 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ho fatto questo itinerario oggi da Caldonazzo fino a Bassano, prendendo il treno da Venezia fino a Caldonazzo e tornando a Venezia da Bassano. In 5 ore sono arrivato a Bassano, velocita' discreta, con 5 pause. Nessun problema per il treno perche ho una bici pieghevole! Da Caldonazzo a Bassano e' sempre piatto o in discesa, con poche salite non impegnativo. Ma e' lungo!!

    La tratta sotto gestione dei trentini e' segnallato in modo eccezzionale - chiarissimo da seguire con indicazione di distanza, anche per traversare Borgo Valsugana non e' stata una problema. La tratta nel Veneto manca segnallazione - e' facile seguire la strada lungo il fiume ma se vuoi fermare a Primolano (per essempio) non ci sono segnallazione ed e' facile andare troppo avanti.

    Giornata e visti splendidi - questo itinerario e' un piacere da fare (ma forse non l'altro direzione...). Ci sono tante posti per fermare lungo l'itinerario - terme, castelli, museo della guerra, grotte, chiese, quindi si puo riempire facilmente tre giorni se vuole.
    :truzzo
    giudecchino, 26 luglio 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    [quote="Umbertos":4tpfckqj]Ciao a tutti, essendo poco esperto , vi chiedo qualche consiglio per poter percorrere la pista ciclabile bassano-caldonazzo e ritorno con un'amica :avendo a disposizione 3 gg , partendo da venezia con il treno, ci conviene cominciarla da bassano ? Ce la faremo a percorrerla tutta (con borse varie) il primo giorno? Ciao e grazie :)[/quote:4tpfckqj]

    Ciao, partendo da Bassano del Grappa tieni conto che la prima parte è su statale fino a prima di Primolano. Per il tempo di percorrenza credo non ci siano problemi , andando con calma (18kmh) in 4 ore siete arrivati. Se posso consigliarti fermatevi al lago di Levico, fanno delle buone pizze. Portatevi acqua con voi perchè le fontane si vedono con il telescopio.
    AndreaMTB86, 19 luglio 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciao a tutti, essendo poco esperto , vi chiedo qualche consiglio per poter percorrere la pista ciclabile bassano-caldonazzo e ritorno con un'amica :avendo a disposizione 3 gg , partendo da venezia con il treno, ci conviene cominciarla da bassano ? Ce la faremo a percorrerla tutta (con borse varie) il primo giorno? Ciao e grazie :)
    Umbertos, 9 luglio 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Fatta ieri con la famiglia (bimbi 7 e 10 anni).
    Tratto da Levico a Grigno.
    Terrorizzati (da quanto letto sopra) di non trovare posto per le bici in treno alla mattina, noi abbiamo fatto così:
    - andati in auto fino a Levico stazione treni
    - Presa la ciclabile direzione sud
    - Arrivati fino a Grigno in stazione. Lasciate li le bici incatenate. Preso il treno fino a Levico. Ripresa l'auto e nella discesa ci siamo fermati a Grigno per riprendere le bici.

    al rientro in treno parlando con i macchinisti sembra che ora con i nuovi vagoni succeda meno spesso che si lasci a terra qualche bici per mancanza di posto. Però succede. Il problema è che il terno si riempie subito a Bassano.

    Il percorso è molto semplice (fatto in discesa) forse un pò monotono da Levico a Borgo, molto + piacevole dopo.

    Segnalato molto bene il percorso (anche il passaggio a Borgo non è stato difficile) ma un pecca seria sulla segnalazioni delle uscite per i paesi. Sopratutto per andare alle stazioni dei treni.

    Volevamo fermarci prima di Grigno, a Strigno, ma non c'era nessuna segnalazione sulla ciclabile.
    chemello, 29 giugno 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Torno stasera dal bel percorso : treno alle con locale porta biciclette, partenza alle ore 9.15 (altre partenze : 7.17 - 8.15 ) con arrivo a Pergine alle 11.In alcuni punti, la pista non è facilmente identificabile, mancano segnalazioni dai centri abitati, basta chiedere comunque. Un bel viaggetto in parziale discesa in mezzo ai boschi, ai campi, costeggiando il Brenta ed altri torrenti. Lungo tutta la pista vi sono aree di sosta con panchine e tavoli, da non perdere il laghetto e l'intrico di torrentelli che scende dalla montagna o sbucano da essa. Molto soddisfatti. Per tutti i quasi 90 Km da Pergine a Bassano, è indispensabile una buona resistenza, tuttavia il percorso può essere effettuato a tappe più brevi.
    ossigeno_ossigeno, 12 giugno 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    [quote:1jbk0hsr]Ciao a tutti ;)
    ho scoperto questo stupendo sito per caso e mi complimento con amministratori ed utenti...
    Io e mia moglie stavamo pensando di fare questo itinerario Domenica ma non saprei da dove partire calcolando che non siamo preparatissimi e che viviamo in prov. di Belluno...
    Sareste così gentili da darci una mano!?
    Ringrazio anticipatamente...[/quote:1jbk0hsr]

    Dipende dall'allenamento che avete, se fate settimanalmente dai 70km in su allora potete fare benissimo l'andata e il ritorno da Bassano del Grappa. Se invece usate poco la bicicletta conviene noleggiare le bici a Primolano e tornare con il treno, ma non conosco le fermate della linea.
    AndreaMTB86, 17 maggio 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Ciao a tutti ;)
    ho scoperto questo stupendo sito per caso e mi complimento con amministratori ed utenti...
    Io e mia moglie stavamo pensando di fare questo itinerario Domenica ma non saprei da dove partire calcolando che non siamo preparatissimi e che viviamo in prov. di Belluno...
    Sareste così gentili da darci una mano!?
    Ringrazio anticipatamente...
    Alve, 13 maggio 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    [quote="Il Pordenonese":1puefmxp][quote="giuliocfv":1puefmxp]Segnalo segnaletica confusa a Borgo Valsugana dove si può perdere la ciclabile e allungare il tragitto...[/quote:1puefmxp]

    confermo, e' successo anche a me.

    saluti[/quote:1puefmxp]

    Confermo...pure noi a borgo ci siamo un attimo smarriti...ma è bastato chiedere al primo passante che ci ha indicato subito la strada!!!
    ste1879, 9 maggio 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Io e la mia famiglia siamo stati a fare la pista ciclabile della Valsugana il giorno 1 maggio 2009. Ammetto che il nostro gruppo non è di quelli atleticamente troppo preparati ma dopo esserci documentati un po' abbiamo reputato che il percorso, affrontato da Caldonazzo fino a Tezze (circa metà percorso) sarebbe stato superabile senza grosse difficoltà.

    Il percorso in effetti si è presentato molto piacevole, con lunghi tratti in lieve discesa, zone di sosta attrezzate, punti panoramici interessanti, percorso ben segnalato e strada curata senza troppe buche.

    Il problema è però stato il ritorno... arrivati alla stazione di tezze, in perfetto orario per salire sul treno delle 13.56 ci è stato impossibile salire. La capotreno ha affermato che il treno era gia pieno e che altre biciclette non ci sarebbero state. Abbiamo provato ad opporci un po' ma nn c'è stato nulla da fare. Ha provato a convincerci che alle 17.00 ci sarebbe stato un altro treno ma...se questo era così chissà quelli successivi, considerando tutta la gente che avevamo incontrato lungo il percorso,il treno successivo sarebbe stato ancora piu affollato.
    La motivazione è stata che "oggi è un giorno festivo e i treni sono a corse ridotte"... ma a questo punto la mia domanda è: MA LA GENTE "COMUNE" (COME ERAVAMO NOI), QUANDO PENSANO CHE VADA A FARE UNA GITA IN BICICLETTA SE NON IN UN GIORNO FESTIVO??
    E così siamo stati costretti a risalire in sella e tornare a Caldonazzo con le nostre gambe...
    considerando il nostro scarso allenamento il viaggio (tutto in costante salita) è stato davvero molto duro e siamo arrivati al traguardo davvero sfiniti!!!

    Morale della favola: do un "10" al percorso ed uno "0" all'organizzazione!!!
    Un consiglio: affrontate questo percorso solo se siete molto preparati!!
    ste1879, 9 maggio 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Fatta Domenica 2 Maggio 2009. In auto fino a Primolano poi in treno fino a Levico con bici e bimbo al seguito. Bel giro di circa 45Km e facile. Ottimo il treno anche se penso che più avanti nella stagione sarà difficile salirci con le bici. Ciao.
    francesco.bonato, 8 maggio 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Abbiamo percorso tutto l'itinerario da Levico a Bassano nella 2^ domenica di ottobre 2008. Lasciata l'auto a Bassano e preso il treno fino a Levico.Bellissima ciclabile, ma con il senno di poi la rifarei così: arrivo in auto a Cismon del Grappa, si prende il treno fino a Pergine Valsugana. Da qui tutta pista ciclabile bellissima (tipo quelle in Austria) in mezzo a prati, boschi, ecc. a Borgo Valsugana prestare un po' attenzione, ma non si perde il tracciato, ben segnalato, e arrivo poi a Cismon del Grappa dove si riprende l'auto. Il tratto da Cismon a Bassano è tutta strada, la destra Brenta, con traffico di auto, è bella, ma è completamente diversa dal primo tratto. Un grosso neo le ferrovie, c'è il problema della bici da caricare se è una domenica con pochi ciclisti non ci sono problemi, altrimenti ...............si resta a terra. saluti lorenzopd
    lorenzopd, 9 gennaio 09
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Il giro e molto bello, :love se lo si fa con bambini o persone poco allenate, conviene sicuramente partire da Levico o Caldonazzo.
    Il problemone :inca sono i collegamenti tramite treno.Il nostro gruppo (4 adulti e 3 bambini) partendo da Bassano del Grappa è riuscito a salire, poi.....il nulla.
    Una povera (e senza colpe!) capotreno, costretta a ripetere almeno a 15 persone:" non c'è posto per le bici!", lasciandoli a piedi! Chiaramente tutte persone già munite di regolare biglietto. i commenti sono inutili. certo che chi ha la gestione della linea... :muro.
    gilo, 29 settembre 08
  • Re: Itinerario della Valsugana
    [quote="giuliocfv":1ix3he3h]Segnalo segnaletica confusa a Borgo Valsugana dove si può perdere la ciclabile e allungare il tragitto...[/quote:1ix3he3h]

    confermo, e' successo anche a me.

    saluti
    Il Pordenonese, 9 settembre 08
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Fatta a cavallo di Ferragosto 2008, sia in salita :muro che in discesa :si , Partenza dall'ampio parcheggio presso il Ristorante Bicigrill Cornale in località Forte Tombion (prima di Primolano), arrivo al Lago di Caldonazzo dove la ciclabile finisce...
    In direzione Primolano Trento è impegnativa, sopratutto per chi come me si porta appresso le borse da cicloturismo, son presenti due o tre rampette parecchio pendenti e improvvise: se non si è svelti a cambiare rapporto e la gamba non è pronta e reattiva ci si pianta :confused .
    Segnalo segnaletica confusa a Borgo Valsugana dove si può perdere la ciclabile e allungare il tragitto...
    Ho sentito la mancanza di fontane per lunghi tratti, la temperatura varia molto a seconda dell'esposizione al sole, si passa dal caldo torrido alla senzazione di essere in un frigorifero nel giro di pochi kilometri.
    Paesaggio vario (gole, rapide e cascatelle, valli ampie, pinete, campi di granturco e tanti tanti alberi di melo) ad agosto si può "rubare" qualche mela senza che nessuno si offenda.
    In discesa è una pacchia da fare in meno di due ore.
    Attenzione che la ciclabile per la sua bellezza attira parecchie persone, specie nei fine settimana, per cui consiglio di tenere rigorosamente la destra e gli occhi ben aperti :look
    Consigliata a tutti in discesa, agli allenati in salita
    giuliocfv, 19 agosto 08
  • Re: Itinerario della Valsugana
    Bellissima ciclabile. Fatta sabato (21/06/2008) da Primolano a Levico (circa 40km). In perfette condizioni, molto curata in ogni parte, con molti punti di sosta, bicigrill, aiuole attrezzate. In salita come l'ho fatta io a tratti e' un po' dura, quindi la sconsiglio in questo verso a chi come me deve portarsi al traino il carrettino con la prole...Il tratto da Borgo Valsugana a Levico e' senza riparo di vegetazione, quindi nelle giornate calde e soleggiate e' piu' duro. Il ritorno in treno e' comodissimo, numerose le stazioni intermedie, il treno e' nuovo, pulito, con aria condizionata (fondamentale l'altro ieri...) e costa poco (2 adulti+2 bambine+2 bici tot. 8euro, biglietto fatto in treno, ci sono le biglietterie automatiche in ogni stazione). itinerario assolutamente consigliato.
    Il Pordenonese, 23 giugno 08
Scrivi commento | Regolamento