Registrazione

Varazze - Cogoleto

Profilo altimetrico

Pendenza media 0.5%, max 7% Dislivello salita 45m, discesa 51m, assoluto 23m

Caratteristiche

Distanza:4.3 km
Tipo:ciclopedonale
Fondo:asfalto
Adatto a bambini: Si
Adatto a pattinatori: Si
Durata (Km/h): 17 minuti
Pista ciclabile costiera sul tracciato dell'ex ferrovia (dismessa da oltre 40 anni)

Il tracciato si snoda interamente nel territorio del comune di Varazze attraversando la zona dei Piani d'Invrea e dei Piani di San Giacomo.

I primi 1500 metri rappresentano una bella passeggiata ciclo-pedonale, chiamata Lungomare Europa. Poi inzia un tratto che assume carateristiche di sentiero naturalistico, con la presenza di tratti rocciosi a picco sul mare dominati dalla macchia mediterranea.

Sono presenti alcune gallerie (illuminate) e con la presenza di pozzanghere (anche di grosse dimensioni) specialmente dopo le pioggie.

Si consiglia di munirsi di fanali anteriori e posteriori.

Itinerario segnalato da più persone; ultima modifica il 26 luglio 10

Sono presenti 18 commenti legati a questo percorso.

Download

Commenti

  • Re: Varazze - Cogoleto
    Ho percorso la ciclabile Arenzano - Varazze domenica 29 Maggio 2018. Vorrei aggiornare la situazione in quanto l'ultimo commento visto, risale al 2014.
    Il tratto Arenzano Cogloeto è completamente ciclo pedonale ed è costituito dal rifacimento del vecchio percorso della ferrovia. Così come il tratto Cogloeto (ex area Bruzzone Sport) - Varazze.
    Il tratto Arenzano - Cogoleto si sviluppa lungo il marciapiede a mare di Cogloeto; rispetto all'ultimo commento presente nel forum, sul tratto sono oggi presenti precise indicazioni e/o cartelli che consentono di distinguere chiaramente quale sia l'area dedicata ai pedoni e quella riservata alle biciclette. Ovviamente sia pedoni che pedalatori non sempre rispettano queste indicazioni, per cui occorre prestare comunque un po' di attenzione.
    Suggerirei al Sindaco di Varazze di fare altrettanto: ho pedalato fino al porto di Varazze sul marciapiede a mare, ma qui non esistono indicazioni nonostante lo spazio a disposizione sia, a mio parere, sufficiente per un prolungamento del percorso ciclo-pedonale sino a Celle Ligure. All'ingresso di Varazze da Cogoleto occorre effettuare comunque un piccolo passaggio lungo l'Aurelia prima di poter arrivare al marciapiede a mare. In alternativa si può percorrere, pur con attenzione, il budello interno di Varazze fino all'incrocio con la strada per Sassello. Un saluto a tutti
    pmaccio911, 2 maggio 18
  • Re: Varazze - Cogoleto
    E’ una bellissima pista ciclabile che guarda il mare e collega Varazze a Cogoleto.
    Ce n'è un altra altrettanto affascinante che collega poi Cogoleto con Arenzano tra le gallerie dell'ex ferrovia.
    Qualche cartello per ricordarla ma, ben inteso, non troppi,perchè siamo in Liguria.
    Passi quello, la mentalità è questa e non la cambi certo dall'oggi al domani.
    Non sei in Costa Azzurra e nemmeno a Capri dove per transitare da lì dovresti anche pagare.
    La follia però è altra e sta nel vedere quello che succede tra Cogoleto a Varazze/Arenzano, a metà tra i due segmenti.
    Ciclo turista chi sei, per noi non esisti e anzi vatti a fare un giro tra moto e macchine perchè noi non ti vogliamo: è quello che fanno capire eloquenti cartelli di divieto d'accesso per le biciclette all'inizio e alla fine della passeggiata di Cogoleto.
    “Troppo stretta per ospitare in sicurezza pedoni e due ruote” afferma il sindaco.
    Meglio allora dopo aver fatto assaporare il paradiso ricacciare il turista nel purgatorio del traffico che da un secondo all'altro potrebbe trasformarsi in inferno.
    Liguria, terra da scoprire.
    flareg, 4 luglio 14
  • Re: Varazze - Cogoleto
    Ho conosciuto questa pista un mese fa, splendida, mozzafiato, anturalistica come poche, consiglio di frequentarla tutti i giorni tranne il sabato e la domenica, a meno che in questi due giorni non si metta in conto di dover procedere a scatti, poichè la presenza di pedoni è molto folta, e non tutti oltretutto conoscono le regole del convivere civile pedoni e bicicletta.
    Comunque un percorso stupendo, l'unica atenzione è nelle gallerie dove spesso si possono incontrare persone che passeggiano in mezzo alla strada e quindi occorre sempre tenere l'occhio vigile ed avere la giusta prudenza.
    Nunzio1952, 17 marzo 13
  • Re: Varazze - Cogoleto
    Ciao a tutti avrei bisogno di un grosso favore qualcuno ha per caso delle foto fatte sulla passeggiata ex ferrovia arenzano cogoleto, in particolare mi servirebbero delle foto in cui ci sia quella bella casetta ex ferrovia che ha anche l'accesso privato al mare con giardino ecc.. ecc..
    ciao grazie.
    la mia email è qs **nicola@busalla.info** (senza asterischi)
    ombragrassa, 11 marzo 12
  • Arenzano -Cogoleto
    Ciao a tutti ,ho percorso il tratto Arenzano -Cogoleto e sono rimasto molto soddisfatto a parte il tratto prima dell entrata in Cogoleto sempre nella pista perche e' ancora da sistemare e vi e' anche una costruzione che pare un campo sportivo ....e termina in un piccola gradinata per poi proseguire nella pista ciclabile.Secondo me la gradinata potrebbe essere eliminata e sostituita da una semplice salita percorribile
    LoneHorse, 10 agosto 11
  • Re: Varazze - Cogoleto
    Ciao Principiante,
    sicuramente ogni mattina ci vediamo, io come ho detto nei miei messaggi precedenti posteggio la mia auto (marea bianca) a lato della strada quando trovo posto, quasi di fronte all'ingresso della pista ciclabile fine Cogoleto. Percorro tutta la pista fino a Varazze, mi sono munito di luci davanti lampeggianti e luci dietro rosse perchè nell'oscurità delle gallerie succede di tutto. gente vestita di nero allo scuro che cammina in silenzio, ciclisti senza luci che ti sfrecciano a tutta velocità da dietro e dal davanti, padroni di cani che lasciano libere le bestiole e te li trovi tra te e la ruota davanti all'ultimo momento, intere famiglie in bicicletta dove i piccoli fanno la pista a zig zag, innamorati che si tengono per mano che occupano già il poco spazio esistente per passare. Quando al ritorno lascio la pista, mi immetto su strada e percorro diciamo il rettilineo che va verso Arenzano, le preoccupazioni cambiano perche in certi tratti la strada e' veramente stretta ed il pericolo è di venire investiti da qualche macchina, ma se si sta bene sulla destra quasi a rasentare la striscia bianca a lato della strada si riesce a pedalare di buona lena. Arrivati al campo sportivo prima che inizi la salita che va all' ospedale La Coletta, ci si immette, aggirando il campo sportivo, nel percorso ciclabile che porta al porticciolo di Arenzano. Concordo con te nel dire che lì in galleria le luci sono piu' potenti e al centro della volta e rischiarano sufficientemente tutte le gallerie. Molto bello quel percorso, io l'ho scoperto da poco, belle spiagge con un po' piu' di sabbia rispetto alle spiagge della pista Cogoleto-Varazze, pista marcata e divisa tra pedoni e ciclabile, insomma un bel percorso. Ciao Principiante grazie di aver risposto ai miei messaggi.
    Gianfranco
    Gianfranco_V, 30 agosto 10
  • Re: Varazze - Cogoleto
    Concordo con Gianfranco. Io ho una casa ai Piani d'Invrea e quasi tutte le mattine all'alba faccio il percorso in bicicletta.
    Per quanto riguarda le gallerie, sono veramente pericolose, soprattutto quando si incontra qualche bimbo incerto o qualcuno con il cane.
    Sarebbe sufficiente (come avviene nel tratto Cogoleto-Arenzano, meno affascinante ma più sicuro) sistemare luci un po' più potenti al centro della volta e non di lato.
    Per il resto il percorso è splendido!!!
    principiante, 30 agosto 10
  • Re: Varazze - Cogoleto
    Passeggiando in bicicletta

    Buongiorno,…
    Si inizia il percorso alla mattina presto, la giornata è limpida, in cielo non c’è una nuvola. Il mare calmo, cristallino, fa intravedere il fondale profondo. L’asfalto del percorso e’ pulito e accuratamente tenuto, alla destra si possono vedere numerose villette barbicate sulla collina contornate da alberi di tutti i generi e specie, si intravede ogni tanto qualche pino marittimo che da bellezza al paesaggio. La bicicletta rolla sulla pista e data la velocità da passeggio, l’occhio si posa ora su Stabilimenti Balneari, ora su Villette con bei giardini curati, ora su campeggi. Sulla parte sinistra, Ohhh!!!, sua maestà il mare, con il suo gorgoglio soave e profondo che conciglia al rilassamanto. Qualche scoglio in lontananza dalla riva lamenta il suo suono al mare. E qui mi viene alla mente una poesia che dice: “Cupo uno scoglio in mezzo al mar lontano, pare d’alghe crinito, hei! dalla cava dentro il suo granito, cupo gorgoglia i suoi lamenti al mare.” Bellissima, se ascoltiamo lo scoglio, e’ proprio così. Il percorso un tempo era una ferrovia, e come tutte le ferrovie ha coste a picco sul mare, gallerie, ponti. Le spiagge, si può dire, sono a strapiombo dalla pista, ma conservano tutta la loro naturalezza e bellezza. Scorci meravigliosi si estendono tra una gelleria e l’altra, dove ogni tratta, è a se stante, come bellezza e paesaggio. E cosi intravediamo la spiaggia con gli ombrelloni tutta curata, con le sue sdraio tutte in fila, e lo scorcio di scogli a mo’ di spiaggia naturale dove l’acqua e’ tanto trasparente che si riesce a vedere i pesci. Pesseggiando in bicicletta, accanto a te, dice la canzone di Venditti, e si, passeggiando si sentono i profumi vari, dei fiori che contornano le numerose Villette, del caffè che i bar lasciano la scia, o dalle finestre delle casette vicino al percorso, che fanno diventare il passegiare allegro affascinante, e invitante. Quando lo sguardo viene catturato da qualcosa di speciale, ci si ferma e si scatta qualche foto, sicuri che l’immagine sarà perfetta vista la giornata stupenda. Foto di velieri che passano lontani, foto di yacht alla fonda vicino alla costa, foto di pescherecci con colori pittoreschi che passano lasciando la scia dell’elica che gira e del motore che fa: , ta, ta, ta, ta, ta, in sottofondo, foto di fiori, sbocciati in mezzo al verde. Ma ecco che appaiono dei giardini con panchine fatte di pietra dove l’ombra e procurata da alberi con rami sporgenti. Qualcuno seduto legge il giornale, una mamma mette il bimbo nella carrozzella, il signore anziano che riposa dopo la camminata. L’incanto viene svegliato da un sibilo in lontananza, sono dei ciclisti tutti in fila, a due per due, con le loro tute, con i loro caschi, con le loro biciclette da corsa che sfrecciano come il vento uno dietro l’altro. Qualche bagnante con canotti mezzi gonfi, cammina sotto il sole per raggiungere la spiaggia vicina, qualche podista a passo snello regola l’andatura sempre uguale, qualche gruppo che fa footing correndo a passo ritmato e convinto. Quando al ritorno si pedala alla nostra destra, vediamo il mare, scorgiamo qualche bagnante sdraiato su qualche scoglio piatto che prende il sole, altri che giocano alla palla in acqua, e qualche coppietta seduta sulla riva che si tiene per mano, e in un lungo silenzio si immagina che si promettano promettono i più seri pensieri d’amore. Il sole che si riflette sul mare lo fa diventare d’argento, e guardando quella scia, veniamo rapiti dalla gioia e dall’ebrezza di andare in bicicletta. La si percorre avanti e indietro almeno due volte, per cogliere ogni attimo, ogni sensazione, ogni scorcio, ogni tutto. Beh! Ciclisti, Podisti, e tutti che percorrete la passeggiata, tenete la destra e godetevi la meravigliosa tratta, Varazze-Cogoleto.

    Ciao
    Gianfranco_V
    Gianfranco_V, 20 luglio 10
  • Re: Varazze - Cogoleto
    Modifica messaggioCancella messaggioFai rapporto al messaggioRispondi citandoRe: La bellezza del posto
    di Gianfranco_V il 13 lug 2010, 8:26 am

    Sono sempre Gianfranco_V,
    a proposito di gallerie (e mi riferisco al percorso Cogoleto - Varazze), devo dire che il buio esistente in esse puo' provocare incidenti. La corrente elettrica, le luci sono fissate soltanto ad un lato delle suddette, ed il fascio luminoso che guarda verso il basso fa chiaro soltanto all'angolo estremo della galleria quasi sul muro. L'asfalto non arriva fino ai lati estremi della galeria creando una pista sicura solo piu' vicino al centro. Quando si percorre la parte dove ci sono le luci si vede il ciglio della galleria e si sa dove dirigere la ruota, ma se si percorre il lato opposto non si vede nulla e si tende a stare piu' al centro della strada. Non tutti sono muniti di luci sulla bici ed i ciclisti piu' convinti sfrecciano veloci uno dietro l'altro ed anche in coppia. I pedoni silenziosi, camminano al buio, e te li vedi, apparire all'ultimo minuto. Non tutti hanno capito che per viaggiare sicuri bisogna tenere la destra e ti trovi ciclisti di fronte a luci spente che tranquillamente viaggiano spensierati. Alla domenica intere famiglie, Papà, Mamma, due tre Figli, le nonne, che viaggiano occupando tutta la carreggiata della galleria diventano un muro di bariera. Ed e' così che e' accaduto che eravamo in coda ad aspettare di passare e di fronte a me un ciclista passando a lato estremo proprio dove non ci sono le luci scivola con le ruote sulla ghiaietta estrema della galleria e non so come non e' caduto. Mi direte, utopia?, se tutti avessimo la luce sulla bicicletta?, utopia?, se tenessimo tutti la destra?, utopia?, se tutti capissimo che non si deve intralciare il cammino?, utopia? Ma , puo' essere. Pero' se ci fossero le luci anche dall'altra parte della galleria forse molti problemi sarebbero risolti. Od anche dei cterin frangenti fissati al muro. Sempre per un piu' viaggiare sicuri, rendendo il meraviglioso percorso Cogoleto - Varazze piu' accogliente ed ancora piu' fantastico.
    Ciao
    Gianfranco_V
    Gianfranco_V, 13 luglio 10
  • Re: Varazze - Cogoleto
    Modifica messaggioCancella messaggioFai rapporto al messaggioRispondi citandoLa bellezza del posto
    di Gianfranco_V il 12 lug 2010, 5:42 pm

    Ciao a tutti, mi chiamo Gianfranco,
    mi sono iscritto perche quasi tutte le mattine vado sulla pista ciclabile e ci rimango fino alle 11/30.
    Non e' tanto comodo per me che vengo da Genova Ovest, ma la bellezza del posto mi ha catturato, pedalare avendo da un lato il verde che contorna magnifiche villette e dall'altro il mare con tutte le scogliere a picco e' distensivo, rilassante, salubre e meraviglioso. Carico la bici nella marea e una volta alla fine di Cogoleto entro in pista. Premetto che non sono un ciclista, ma uno che ha preso la bici in mano si puo' dire dopo 40 anni che non la usavo. Il percorso ha un fondo stradale asfaltato e quindi ben percorribile, unico problema sono le gallerie un po' buie, ma con una pila per farsi vedere si e' risolto anche questo.

    ancora ciao a tutti
    Gianfranco
    Gianfranco_V, 12 luglio 10
  • Re: Varazze - Cogoleto
    Volevo solo informarvi che i lavoro sono stati ultimati e la pista è sgombra da ogni avversità, io l'ho fatta sabato 29/05/2010 partendo da Voltri e arrivando sino a Varezze è ritorno, semplicemente meravigliosa, circa 35 km.
    kenschiro71, 1 giugno 10
  • Re: Varazze - Cogoleto
    Hanno incominciato i lavori per togliere la frana e quindi eliminare l'interruzione. La fine dei lavori è prevista per l'inizio di giugno
    maucla, 26 aprile 10
  • Re: Varazze - Cogoleto
    purtroppo confermo che la frana c'è ancora. ho letto che le gallerie del percorso sono illuminate, però se ci mettessero delle luci più potenti sarebbe meglio. io propio con la bicicletta ho rischiato di investire un cane nero,
    dommi62, 29 marzo 10
  • Re: Varazze - Cogoleto
    Segnalo che causa frana poco dopo Cogoleto la ciclabile è interrotta... conoscendo le "autorità competenti" i tempi di ripristino sono aleatori. Peccato. Si tratta di una ciclabile davvero suggestiva per i romantici come me.
    Berl, 22 novembre 09
  • Re: Varazze - Cogoleto
    in realtà il percorso parte da Arenzano. tutto illuminato e lastricato.
    e' una gran bella passeggiata!
    :zizi
    Sorbole69, 19 novembre 08
  • Re: Varazze - Cogoleto
    Da fine luglio 08 sono terminati i lavori di sistemazione: ora tuto il tracciato è illuminato ed il fondo è percorribile anche da bici da strada.
    Rita, 27 agosto 08
  • Re: Varazze - Cogoleto
    In un giorno di pioggia abbiamo percorso a piedi il tratto di ciclabile da Arenzano a Varazze, bella passeggiata molto curata, tempo di percorrenza circa 2 ore, a passo tranquillo.
    al termine del percorso abbiamo gradito i servizi del ristorante la Mola che ci ha ristorati con un'ottima mangiata di pesce.Contiamo di rifare il percorso in bicicletta partendo da Varazze in modo da avere il sole in fronte e di rinfrescarci nelle acque del limpido mare
    caio gracco, 24 maggio 08
Scrivi commento | Regolamento